Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Tinteggiatura

Tinteggiatura esterna detrazione fiscale

26-07-2019
Tutto quello che c’è da sapere su detrazioni per tinteggiatura esterna: detrazione fiscale Irpef, aliquota Iva ridotta e bonus risparmio energetico. Vuoi fare domanda? Scopri come fare. Serve un professionista? Instapro ha la risposta per te.

Trova professionisti

Tinteggiatura esterna detrazione fiscale: in cosa consiste

Per le spese relative ai lavori di tinteggiatura esterna la detrazione fiscale ti consente di pagare meno tasse.

Come funziona la detrazione fiscale? È un provvedimento del Governo che punta ad aiutare i cittadini che fanno ristrutturazione, recupero edilizio, opere di risparmio energetico. La detrazione fiscale è più conosciuta come bonus lavori in casa o bonus ristrutturazioni.

Chi ha diritto agli sgravi fiscali? Per ricevere l’agevolazione, i proprietari di immobili (e non solo) devono eseguire le opere che sono elencate nel dispositivo di legge. Quindi, non tutti gli interventi sono ammissibili a beneficio.

In questo articolo ti parliamo della tinteggiatura esterna e detrazioni fiscali correlate. Ma se vuoi conoscere tutte le opere soggette a detrazione fiscale, leggi la nostra guida alla ristrutturazione.

tinteggiatura esterna

Cosa devi sapere: tinteggiatura esterna detrazioni fiscali

Prima di tutto, quali sono le spese ammesse a detrazione fiscale?

  • burocrazia, come permessi a costruire, diritti di urbanizzazione…;
  • consulenze, come sopralluogo del geometra, progetto dell’ingegnere…;
  • beni indispensabili, come i materiali edili o il condizionatore da montare;
  • prestazioni di professionisti, come imprese edili, elettricisti, imbianchini…

Trova professionisti

Ora vediamo quante sono le tipologie di agevolazioni fiscali confermate dalla Legge di bilancio 2019.

  • Detrazione Irpefdel 50% su una spesa annua massima di €96.000 per ciascun immobile. Stando al Testo unico delle imposte sui redditi del 1986, lo sconto sarebbe “solo” del 36% su un importo massimo di €48.000. Però, da qualche tempo, le leggi di bilancio annuali hanno elevato la percentuale di detrazione e la spesa massima ammissibile. Quale sarà lo sconto nel 2020 ancora non si sa.
  • Agevolazione Iva con aliquota al 10% su servizi e beni correlati all’intervento di recupero del patrimonio edilizio. I beni devono essere acquistati dall’azienda incaricata dei lavori.
  • Detrazione Irpef e Ires del 65% per risparmio energetico. La legge non impone limiti alla somma spesa, ma solo una soglia massima per l’ammontare della detrazione, che comunque può arrivare anche a €100.000.

È importante sapere che l’agevolazione Iva può essere abbinata agli altri sconti fiscali. Mentre, il bonus risparmio energetico e la detrazione Irpef al 50% non sono cumulabili.

Chi può richiedere detrazioni fiscali per tinteggiatura esterna

Chi può fare domanda per detrazione fiscale? I soggetti che possono richiedere il beneficio sono proprietari (ma non solo) di singole unità abitative e condomini di una residenza condominiale. Vediamo le modalità specifiche.

Nel caso di ristrutturazione di una singola abitazione, che sia una villa o un appartamento, hanno diritto alla detrazione i proprietari o chi ha diritti reali o personali sull’immobile (usufruttuari, locatari, nudi proprietari, usufruttuari…).

Nel caso di ristrutturazione di parti in comuni di un condominio, ciascun condomino può richiedere la detrazione e ottenere uno sconto in proporzione al millesimale di proprietà.

Come già detto, lo Stato non concede la detrazione per qualunque tipo di opera. Nel caso della tinteggiatura esterna, la detrazione fiscale si ottiene in questi casi.

In una singola unità abitativa, il requisito è fare il rifacimento degli intonaci esterni facciata o la semplice tinteggiatura esterna modificando però colori o materiali.

In un condominio, al contrario, è ammissibile solo il rifacimento intonaci e tinteggiatura esterna che conserva materiali e colori uguali a quelli preesistenti.

Trova professionisti

Tinteggiatura esterna detrazione fiscali: come richiedere il bonus

Se possiedi i requisiti di accesso alla detrazione fiscale per tinteggiatura esterna, non aspettare a fare domanda. Ecco quello che devi fare.

Se il tuo Comune lo richiede, prima di iniziare i lavori invia una comunicazione preliminare all’Asl della tua zona. Dovrai indicare: nome del committente, ditta esecutrice, natura dell’intervento, data di inizio lavori.

Quando fai la dichiarazione dei redditi, ricorda di inserire i dati catastali dell’immobile e, se richiesti, gli estremi di registrazione degli atti di proprietà.

A fine lavori, entro 90 giorni, dovrai inviare all’ENEA una comunicazione relativa alle opere finalizzate al risparmio energetico, se è il tuo caso. La procedura si fa online su https://bonuscasa2019.enea.it.

La documentazione è molto importante e tra qualche riga vedrai un approfondimento. Ricorda che è importante anche come pagare i lavori di tinteggiatura esterna. Per ricevere la detrazione fiscale puoi presentare solo spese tracciabili, quindi effettuate tramite bonifico bancario o postale. Questo non vale per gli oneri burocratici, che possono essere versati in altro modo, per esempio in contanti o mediante bollettino postale.

Tinteggiatura esterna

Affidati a un professionista per il tuo progetto

Per rinfrescare o rinnovare la casa, non esitare a ingaggiare una ditta specializzata. Evita il fai da te, perché in quel caso non potrai candidarti per il bonus ristrutturazione.

C’è un altro aspetto da non sottovalutare: sotto la guida di un professionista, potrai fare domanda per le detrazioni fiscali in maniera più rapida e sicura.

Serve una mano? Qui su Instapro puoi trovare un’impresa edile](https://www.instapro.it/rifacimento-facciata in pochi click. Esamina gli esperti in rifacimento facciata e pittura esterna, compara le aziende e scopri le valutazioni dei clienti. Contatta gratuitamente i professionisti e ricevi preventivi nel giro di 48 ore al massimo. Scegliere uno specialista non è mai stato così facile.

Trova professionisti

Consigli utili da non dimenticare

Le regole sono ben precise in tema di tinteggiatura esterna e detrazioni fiscali, come abbiamo visto. Segui le procedure scrupolosamente, e fai attenzione a quello che stiamo per spiegarti.

  • Come compilare il bonifico di pagamento

Compila il bonifico includendo queste informazioni: beneficiario, numero fattura, data di emissione, partita iva. Inserisci anche i dati di chi richiede detrazione: nome e codice fiscale. Nella causale devi riportare: bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986.

  • Conserva documenti sulla ristrutturazione

Conserva i documenti emessi dalla ditta esecutrice dei lavori, come fatture e ricevute fiscali. Conserva anche le ricevute dei bonifici di pagamento. Se i lavori riguardano parti condominiali, servirà anche la dichiarazione dell’amministratore all’autorizzazione dell’intervento.

  • Conserva documenti sull’immobile

Gli enti preposti ti potrebbero richiedere ulteriore documentazione, come atti del catasto, autorizzazione a procedere ai lavori, versamento dell’IMU e così via. Richiedi tutti i documenti che possono dimostrare la proprietà dell’immobile o i diritti che detieni su di esso.

  • Fotografa l’intervento

Assicurati di poter dimostrare i lavori svolti facendo delle fotografie prima, durante e dopo l’intervento.

  • Tieniti aggiornato

Segui gli aggiornamenti sul bonus lavori in casa. Come dicevamo, nel 2020 le disposizioni potrebbero cambiare, quindi devi tenerti pronto. Chiedi aiuto a un professionista in grado di seguire le pratiche e informati consultando il sito dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it.

Trova professionisti

Dizionario per tinteggiatura esterna detrazione fiscale

Non conosci le sigle? Non sai cosa significa “detrazione fiscale”? Questo piccolo dizionario sulle detrazioni fiscali può essere d’aiuto.

  • Detrazione fiscale: provvedimento che permette di sottrarre una data cifra dall’imposta lorda, secondo termini e modalità stabiliti dalla legge. In sintesi, consente di ottenere uno sconto sulle imposte.
  • Irpef: Imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa ai redditi prodotti sul territorio nazionale o straniero.
  • Ires: Imposta sul reddito delle società, rivolta ad aziende, enti e altre organizzazioni.
  • Iva: Imposta sul valore aggiunto; colpisce i consumi con aliquote progressive, a seconda del valore del bene o servizio.
  • ENEA: Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile. Ricopre incarichi istituzionali e amministrativi, tra cui la ricezione dei documenti per la richiesta delle detrazioni fiscali.

Cosa è Instapro

Instapro è una piattaforma di preventivi gratuita. In pochi click ti permette di trovare i migliori professionisti della tua zona, richiedere preventivi, confrontare le imprese e scoprire qual è l’azienda che fa al caso tuo.

Altre letture consigliate

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un imbianchino vicino a te