Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Giardinaggio ed esterni

Come progettare un giardino

26-07-2019

Come progettare un giardino adatto ai tuoi spazi di casa

Scopri con la guida seguente come progettare un giardino bello e funzionale, quali sono le considerazioni da fare e come dare forma alla tua voglia di verde in modo semplice ed efficace.

Come progettare un giardino: valutazione globale del progetto

Eccoti alcune valutazioni complessive circa la fattibilità, le tempistiche e i costi relativi alla progettazione di un giardino.

Progettare un giardino
\ \ ¹Difficoltà¹ *Media
\ \ ¹Tempo di realizzazione¹ *1-3 giorni
\ \ ¹Costo¹ *Medio-basso

Indice: Come progettare un giardino

  1. Scegliere il giardino in base allo scopoe
  2. Analizzare lo spazio a disposizione
  3. Scegliere le piante giuste
  4. La scelta degli arredi

Ecco i passaggi fondamentali per capire come progettare un giardino al meglio

1. Scegliere il giardino in base allo scopo

Per capire come progettare un giardino giusto per i tuoi spazi domestici prima di tutto è bene che tu scelga un modello che assolva a pieno alle funzioni ed agli scopi che hai pensato per il tuo nuovo spazio verde.

Sulla base di questa considerazione comincia a riflettere se il giardino dei tuoi sogni:

  • Debba semplicemente essere un luogo in cui piantare fiori e piante, dando libero sfogo alla tua passione per il giardinaggio;
  • Possa includere un’area relax, magari arredata con tavolini, sedie, o semplicemente un dondolo dove riposarsi all’ombra degli alberi;
  • Sia un luogo dove anche l’estetica vuole la sua parte, come ad esempio i giardini zen, dove i giochi d’acqua di un laghetto artificiale, uniti alla presenza di pesci colorati e piante acquatiche renderà la tua zona verde di grande impatto.

A seconda delle caratteristiche del giardino, serviranno piante specifiche, così come una metratura adeguata e un arredamento consono per svolgere a pieno la funzione che hai pensato per esso, così come di conseguenza cambieranno tempistiche di lavoro e costi finali.

Vuoi ancora progettare da solo il tuo giardino?

Vuoi conoscere come progettare un giardino ma non ti senti sicuro di portare a termine questo progetto nella maniera che vorresti?

Contatta su Instapro un giardiniere professionista: ti offriamo il meglio della qualità professionale a prezzi adatti ad ogni budget di spesa, con la garanzia di lavori svolti a regola d’arte, sicuri e durevoli nel tempo.

2. Analizzare lo spazio a disposizione

Altra questione fondamentale che si pone al momento della fase progettuale è la dimensione totale dell’area verde, la quale dipende da quanto spazio hai all’esterno di casa, sempre ammesso che tu non voglia invece creare un piccolo giardino sul terrazzo o sui tuoi balconi esterni: infatti oggi è molto di moda il cosiddetto “bosco verticale”, un’idea nata a Milano e che sta sempre più prendendo piede nel settore della progettazione urbanistica, unendo le esigenze di aria pulita e verde pubblico a quelle abitative.

Sulla base di queste premesse, il giardino che andrai a progettare deve conformarsi sullo spazio che avrai da dedicargli, seguendo canoni realizzativi quali ad esempio:

  • Il rispetto delle proporzioni, il che significa che è inutile inserire piante secolari in un fazzoletto di terra, così come avere un giardino vasto ma unicamente costituito da erba. Il segreto sta quindi nell’inserire la pianta giusta nel giusto contesto, stando attenti a non infittire troppo l’area verde, allo scopo di non intralciare i cicli biologici delle varie piante e di non creare una sorta di effetto horror vacui;
  • Evitare l’inserimento di piante ed alberi che contrastano tra loro per caratteristiche biologiche, col risultato di avere un giardino senza un’identità propria e soprattutto con specie che potrebbero soffrire di problemi di adattamento;
  • La creazione di precise linee geometriche, che sono date dalla costruzione di sentieri e camminamenti, così come da aiuole artificiali e dalle siepi di contorno. L’utilizzo di motivi curvilinei o spezzati servirà quindi a dare un effetto dinamico globale.

3. Scegliere le piante giuste

Ma chi la fa da padrona all’interno di un giardino sono senza ombra di dubbio le piante; perciò la nostra guida su come progettare un giardinoin modo efficace non può prescindere da una considerazione ponderata circa la scelta delle specie da piantumare.

Essendo moltissime le specie arboree disponibili in natura ed in commercio, comincia perciò a riflettere se sia meglio utilizzare:

  • Alberi con fusto alto, medio o corto;
  • Arbusti e ramoscelli ornamentali;
  • Piante sempreverdi, che necessitano di poca manutenzione e che ti assicureranno per tutto l’anno un colore intenso;
  • Piante rampicanti come edera e glicine;
  • Fiori dai colori sgargianti;
  • Piante acquatiche, da inserire in un laghetto artificiale assieme a pesci e giochi d’acqua;
  • Siepi di varie altezze e dimensioni, da potare con forme classiche oppure seguendo geometrie particolari.

A pesare molto nella scelta delle piante da utilizzare, oltre che i tuoi gusti personali, sono fattori quali:

  • Le condizioni climatiche del tuo luogo di residenza;
  • Il tipo di terreno, e in particolare il suo pH;
  • Il grado di esposizione al sole e la giusta quantità d’ombra, utile per assicurare alle piante un perfetto rigoglio ed un ottimo ciclo vitale.

Vorresti saperne di più sui costi della progettazione di un giardino?

Ora che hai compreso a fondo come progettare un giardino, comincia a farti un’idea di quanto ti verrà a costare in concreto: consultando la pagina della nostra piattaforma dedicata ai prezzi per la realizzazione dei giardini domestici potrai valutare con precisione quali sono gli interventi da approntare, i materiali da utilizzar ed i costi relativi.

4. La scelta degli arredi

A questo punto della nostra guida su come progettare un giardino possiamo dedicarci alla scelta degli accessori e degli arredi, che sono elementi che aggiungeranno comodità, stile e personalità alla tua nuova area verde.

Anche in questo caso devi sempre mantenere le debite proporzioni: infatti non puoi sovraccaricare il tuo giardino di tavoli, sede ed ombrelloni, ben sì ponderare se sia il caso di inserire, specie nelle zone ombreggiate, un tavolino da cocktail piuttosto che uno da pranzo.

Di solito gli arredi da giardino più utilizzati e venduti sono:

  • I gazebo, strutture che offrono sufficiente ombra anche nelle ore più calde e che si sposano bene con le specie rampicanti, le quali trovano un sostegno artificiale sul quale proliferare;
  • I divanetti da esterno, disponibili in diversi materiali e dimensioni, il che li rende molto versatili e adatti a qualunque stile;
  • I dondoli e le amache, due simboli per eccellenza del relax estivo, che possono trovare facile collocazione al di sotto di un albero dalla folta chioma, per godersi la lettura di un libro oppure semplicemente trovare pace e riposo durante la bella stagione;
  • I barbecue in muratura, molto belli e funzionali, nel caso tu voglia ritagliarti una zona cucina in giardino per pranzare e cene con amici e parenti. Si sposano bene con i gazebo e i tavoli molto ampi e trovano ina facile collocazione in giardino, visto che in commercio ne sono disponibili di diverse dimensioni. In alternativa potresti semplicemente ricorrere ad un barbecue portatile, da collocare vicino al tavolo da pranzo in una zona ventilata, in modo da facilitare lo smaltimento dei fumi e non creare fastidio ai tuoi commensali.

Dopo che avrai selezionato gli arredi e li avrai posizionati nelle zone ad essi adibiti potrai concentrarti infine su due aspetti, vale a dire:

  • La creazione di un impianto di irrigazione, magari automatizzato, che assicurerà alle tue piante la giusta quantità d’acqua specie nei caldi mesi estivi;
  • La sistemazione di faretti e luci, per creare un impianto d’illuminazione che ti permetta di fruire del tuo giardino anche durante le ore serali e notturne. Oggigiorno sono disponibili in commercio numerose soluzioni, in grado di offrirti il massimo della luminosità con il minimo consumo di energia, oltre che con forme e colori perfettamente adattabili allo stile degli arredi da esterno che avrai scelto.

Trova il giardiniere più adatto alle tue esigenze in modo facile e veloce con Instapro

Hai capito come progettare un giardino ma vuoi comunque affidarti alle mani di un giardiniere specializzato? Contatta su Instapro quello che più fa al caso tuo, richiedi in modo veloce e gratuito il tuo preventivo ed attendi una sua risposta.

Il tutto avverrà in poco tempo e senza alcun vincolo con la nostra piattaforma: infatti sarai tu stesso a portare avanti la trattativa, stabilendo tempi e modi per dare inizio alla realizzazione del giardino.

Per facilitarti nella scelta del migliore professionista per i tuoi scopi, noi di Instapro ti diamo la possibilità di consultare le recensioni dei clienti che già hanno scelto i giardinieri a noi affiliati: così facendo potrai già renderti conto della loro serietà ed affidabilità professionale, effettuando così una selezione preliminare in modo semplice e veloce.

A proposito di Instapro

La nostra piattaforma ogni giorno offre servizi di vario genere, i quali sono effettuati da specialisti di comprovata esperienza, che sono selezionati in base ai più elevati standard di qualità, in modo tale da offrire ai clienti un servizio eccellente al giusto prezzo.

Altre letture consigliate

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un giardiniere vicino a te