Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.
Panoramica Costruzione e ristrutturazione casa

Detrazione ENEA

11-09-2019

Guida alla detrazione ENEA

Risparmio energetico, ristrutturazioni, lavori antisismici e molto altro. Ti sveliamo tutte le opere ammesse a detrazione ENEA. Scopri come avviare la pratica, inviare la comunicazione e ottenere ottenere i bonus. Serve aiuto? Lo trovi qui su Instapro.

Cos’è e come funziona la detrazione ENEA 

La detrazione ENEA è una delle misure previste per incentivare la riqualificazione energetica e antisismica degli edifici. Prevede sconti importanti sulla tassazione. Scopriamola più da vicino.

L’ENEA è l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile. È l’ente incaricato di verificare la qualità dei lavori eseguiti e ilraggiungimento degli standard minimi stabiliti per le ristrutturazioni e interventi che puntano al risparmio energetico o alla riduzione del rischio sismico. Come fa l’ENEA ad analizzare e valutare i lavori? È molto semplice: basta trasmettere le informazioni sui lavori eseguiti. Se l’intervento supera il test, si ottiene la detrazione fiscale.

La detrazione ENEA è uno sconto fiscale applicabile alle opere di riqualificazione del patrimonio edilizio, dalle case ai condomini, passando per gli edifici aziendali e stabilimenti produttivi. Questo sconto consiste in una riduzione delle imposte sul reddito, precisamente Irpef e Ires, che parte da una quota minima del 50% e arriva fino all’85% in casi particolari. La detrazione fiscale può essere applicata nell’immediato, secondo il Decreto crescita del 2019, oppure recuperata in 5 o 10 anni, come stabilisce la normativa che ha attivato di fatto le detrazioni (Dpr 916 del 1986, ovvero il Testo unico delle imposte sui redditi).

Visto in maniera sommaria cos’è e come funziona la detrazione fiscale ENEA, è il momento di capire quando viene applicata, per quali opere, e con quale valore.

Quali opere beneficiano della detrazione ENEA

Abbiamo parlato di diverse agevolazioni. Infatti, l’ENEA (o meglio, lo Stato) prevede varie categorie di detrazione fiscale che fanno capo ad altrettante casistiche di intervento. Qualunque sia l’intervento in questione, queste sono le spese che è possibile portare in detrazione: manodopera, installazione e messa in opera, consulenze professionali, sopralluoghi e progettazione, ottenimento delle certificazioni, acquisto di materiali e beni finiti, burocrazia, oneri amministrativi.

Vediamo ora quali sono le opere che possono godere della detrazione ENEA e che prevedono, quindi, l’obbligo di comunicazione all’ente.

Lavori di risparmio energetico

Interventi con aliquota di detrazione fiscale 50%

  • Serramenti e infissi
  • Schermature solari
  • Caldaia a condensazione classe A
  • Caldaia a biomasse combustibili

Interventi con aliquota di detrazione ENEA 65%

  • Riqualificazione globale
  • Coibentazione e isolamento a cappotto termico
  • Collettori solari (pannelli solari e fotovoltaico)
  • Pompa di calore
  • Scaldacqua a PDC
  • Caldaia a condensazione con termoregolazione e classe energetica A
  • Generatori di calore ibridi con pompa di calore e caldaia a condensazione
  • Generatori di aria calda a condensazione
  • Microgeneratori
  • Sistemi di building automation (controllo a distanza dei consumi energetici)

Per i condomini, sono previste aliquote maggiorate per la coibentazione dell’involucro su superficie superiore al 25% della superficie disperdente.

  • Coibentazione involucro: detrazione 70%
  • Coibentazione con aggiunta di qualità media involucro: detrazione 75%
  • Coibentazione e riduzione del rischio sismico di 1 classe: detrazione 80%
  • Coibentazione e riduzione del rischio sismico di 2 classi: detrazione 85%

Questi interventi si possono candidare per l’ecobonus (Riqualificazione energetica - ex legge 296/06) e fruttare detrazioni fiscali consistenti. I valori massimi di detrazione previsti, infatti, vanno dai €30.000 ai €100.000. Per queste opere si può richiedere il rimborso Irpef o Ires in 10 quote annuali (che diventano 5 per l’ambito antisismico), oppure ottenere uno sconto immediato in fattura.

Lavori che rientrano nel bonus ristrutturazioni 

Interventi che godono della detrazione fiscale Irpef 50%.

  • Interventi sulle strutture edilizie per la riduzione della trasmittanza di pareti, pavimenti, coperture
  • Sostituzione serramenti e infissi per la riduzione della trasmittanza
  • Caldaie a condensazione, pompe di calore e sistemi ibridi con caratteristiche meno evolute rispetto agli impianti previsti per il bonus risparmio energetico

Inoltre, è possibile detrarre le spese di acquisto di elettrodomestici di classe A (A+ per i forni) o superiore. In alcuni casi, non c’è bisogno di segnalazione all’ENEA. Il bonus elettrodomestici copre:

  • Caldaie
  • Condizionatori
  • Stufe elettriche
  • Radiatori elettrici
  • Frigoriferi e congelatori
  • Piastre elettriche a induzione
  • Forni
  • Lavatrici
  • Asciugatrici
  • Lavastoviglie
  • Ventilatori elettrici

Tutte queste opere possono godere del bonus casa o bonus ristrutturazioniprevisto dall’articolo 16 bis del Dpr 317/86. Come visto, in questo caso si applica un’aliquota Irpef unica pari al 50% che viene calcolata sulla somma delle spese sostenute. L’importo di spesa massima per le ristrutturazioni è di €96.000 annui per ciascun immobile, mentre per gli elettrodomestici il valore massimo degli acquisti è fissato a €10.000. In ogni caso, la detrazione ENEA viene erogata come rimborso Irpef e distribuita in 10 quote annuali uguali.

A chi spetta la detrazione ENEA

I requisiti per ottenere la detrazione ENEA sono ben definiti, ma la buona notizia è che le richieste non sono affatto proibitive. Sono diversi i soggetti che possono accedere al beneficio. Ecco chi ha diritto alle detrazioni fiscali ENEA:

  • persone fisiche (anche artigiani e liberi professionisti);
  • persone che percepiscono reddito d’impresa;
  • associazioni di professionisti;
  • enti pubblici e privati il cui scopo non sia commerciale.

Una delle grandi domande sulle detrazioni fiscali è: i bonus spettano solo ai proprietari?Sarai felice di sapere che la risposta è: no, ci sono altri soggetti che possono richiedere le agevolazioni. Tra questi ricordiamo: locatari o comodatari (anche inquilini dei condomini), usufruttuari, nudi proprietari, coniugi e conviventi dei proprietari, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo.

Cos’altro c’è da sapere? Che ci sono altri due requisiti. Il primo è economico: il bonus deve essere richiesto necessariamente da chi ha effettuato i pagamenti. Il secondo è fiscale: il reddito del richiedente deve maturare versamenti Irpef superiori al valore della detrazione spettante.

Detrazione ENEA: comunicazione e come fare domanda

Vediamo ora come si fa materialmente a ottenere gli incentivi ENEA per i lavori eseguiti. Ti facciamo uno schema passo passo.

  1. Certificati, permessi e documenti: prima di iniziare i lavori assicurati di aver ottenuto i permessi del caso. A lavori avvenuti, accertati di produrre le eventuali certificazioni di conformità richieste. La documentazione relativa all’immobile e all’intervento va conservata con cura e mostrata su richiesta.
  2. Pagamenti: paga le spese con bonifico bancario o postale parlante. Nel bonifico devono comparire degli elementi chiave, come il riferimento alla normativa sulle detrazioni, i dati fiscali del beneficiario e i dati fiscali del pagante.
  3. Comunicazione all’ENEA: entro 90 giorni dalla fine dei lavori, trasmetti le informazioni sulle opere realizzate. I documenti vanno inviati online tramite il portale dell’ENEA.
  4. Dichiarazione dei redditi: in fase di compilazione, indica le spese sostenute e i dati catastali dell’immobile interessato dai lavori.

Affidati a un professionista per i tuoi lavori in casa

Vuoi un lavoro a regola d’arte e la certezza di superare la verifica dell’ENEA? Non affidarti al caso. Ingaggiaprofessionisti con esperienza verificata, come quelli che puoi contattare su Instapro. Hai bisogno di un’impresa edile, di specialisti di infissi o termoidraulica? Qualunque sia la tua necessità, abbiamo le aziende migliori per il tuo progetto. Cerca le ditte della tua città, mettile a confronto, indaga sull’esperienza attraverso le recensioni o consultando il portfolio. In maniera totalmente gratuita puoi richiedere preventivi e assumere i professionisti perfetti per la tua ristrutturazione.

Consigli da seguire assolutamente

  • Non perdere gli aggiornamenti sulle detrazioni fiscali. Ogni anno, il Governo revisiona le misure riguardanti i bonus e, con l’approvazione delle leggi di bilancio, può modificare le disposizioni in vigore. Un esempio? Può ammettere nuovi interventi a detrazione o eliminarli, o ancora stabilire percentuali di detrazioni diverse.
  • Informati sui bonus attraverso il sito dell’ENEA e dell’Agenzia delle Entrate.
  • Affidati all’esperienza dei professionisti iscritti a Instapro, tutti verificati e certificati. Potrebbero darti soluzioni brillanti per la riqualificazione energetica del tuo immobile e aiutarti, così, a ottenere le detrazioni.

Detrazioni fiscali ENEA: glossario e informazioni utili

  • Scheda tecnica: è il modulo da compilare online per trasmettere all’ENEA la dichiarazione di realizzazione dei lavori e descrivere le caratteristiche.
  • Registrazione utente: è il passaggio fondamentale per avviare la pratica ENEA. Ci si iscrive al portale come beneficiario o intermediario inserendo nome, cognome, email, password.
  • Vademecum: è la sezione del sito ENEA in cui è possibile leggere le specifiche delle opere ammesse a incentivi. Puoi visitarlo per capire quali caratteristiche devono avere le opere e gli impianti, al fine di ricevere il bonus.

Cosa è Instapro

Instapro ti offre un aiuto concreto per trovare i migliori professionisti. Questa è una piattaforma di preventivi gratuita con oltre 8.000 ditte in tutta Italia. Puoi contattarle senza spese, richiedere preventivi e valutare chi ingaggiare per il tuo progetto.

Altre letture consigliate

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un edilizia vicino a te