Panoramica Cartongesso

Come stuccare una parete

19-07-2019

Come stuccare una parete

Impara a stuccare una parete come un vero professionista seguendo i consigli della nostra guida

Come stuccare una parete: valutazione indicativa progetto

Ecco una valutazione generale per il lavoro di stuccatura di una parete.

Stuccare una parete
DifficoltàMedia
Tempo di realizzazione2 giorni
CostoMedio
Indice: Come stuccare una parete
  1. Scegliere i materiali e degli attrezzi
  2. Preparare lo stucco
  3. Chiudere i fori e le crepe dell’intonaco
  4. Effettuare la rasatura con rete
  5. Effettuare il lavoro di finitura

Ecco quali sono i vari passaggi per stuccare una parete con precisione

1. Scegliere i materiali e gli attrezzi

Sapere come stuccare una parete è molto utile per gli appassionati del fai da te, considerando che il lavoro di stuccatura e carteggiatura dei muri rientra tra le operazioni di manutenzione della casa considerate più semplici, anche se ovviamente occorre la massima precisione e attenzione.

La stuccatura è necessaria prima di procedere ad imbiancare e tinteggiare e consiste essenzialmente nel chiudere piccole crepe, fori lasciati da chiodi e ganci e altre imperfezioni normalmente presenti su una parete. La prima fase del lavoro, fondamentale, consiste nel preparare strumenti e materiali idonei, dopo avere esaminata attentamente la parete da stuccare. 

Per quanto riguarda i materiali, normalmente si utilizzano tre prodotti:

il gesso in polvere; La malta da muratore; Lo stucco polivalente. Si tratta di materiali utilizzati nel contesto dell’edilizia e della ristrutturazione, tuttavia in commercio è possibile trovarne anche confezioni ridotte, adatte per il trattamento di superfici dalle dimensioni limitate. 

Gli attrezzi di cui è necessario disporre sono invece alcune spatole di forma diversa, carta vetrata di media finezza ed eventualmente un piccolo scalpello. 

Sei ancora sicuro di voler procedere a stuccare le pareti con le tecniche fai da te?

Stai iniziando a capire come stuccare una parete: sei ancora sicuro di volerlo fare in autonomia o preferisci chiedere l’intervento di un esperto? Per trovare un professionista veramente capace, utilizza il servizio di Instapro, che ti permette di contattare direttamente i migliori artigiani del settore, in grado di offrirti qualità e professionalità ad un prezzo equo.

2. Preparare lo stucco

Se hai un po’ di dimestichezza con i lavori di ristrutturazione puoi divertirti a preparare lo stucco partendo dai componenti base: cemento, calce e sabbia, mescolati tra di loro ed amalgamati con una sufficiente quantità di acqua, fino a raggiungere la consistenza ideale. La preparazione dello stucco è utile per personalizzare il composto e per ottenere la quantità desiderata. Aggiungendo poca malta si ottiene uno stucco dalla tinta più naturale, avvicinandosi a quella originale del muro, così da facilitare le successive operazioni di tinteggiatura. 

Se preferisci velocizzare il lavoro, oppure non sai come fare a miscelare gli ingredienti per ottenere lo stucco, oppure devi stuccare una parete di dimensioni ridotte, come alternativa puoi acquistare lo stucco premiscelato, a grana grossa o fine in base alla consistenza della superficie da trattare, già pronto per l’uso e indubbiamente più comodo. 

Indicativamente, ti consigliamo di utilizzare lo stucco già pronto per fori molto piccoli e fessure di 2-3 millimetri al massimo, mentre per dimensioni superiori è indicato lo stucco in polvere da miscelare con acqua. Se la fessura è superiore ai 6-7 millimetri è invece opportuno ricorrere a malta e cemento.

3. Chiudere fori e crepe dell’intonaco

In un ambiente interno, la necessità di stuccare una parete si riferisce normalmente alla presenza di fori causati da chiodi e tasselli o di piccole crepe nell’intonaco. Accade spesso di appendere al muro quadri, lampade, mensole e altri oggetti utilizzando ganci o chiodi a pressione, per poi magari decidere di rimuoverli: in questi casi è necessario provvedere rapidamente alla stuccatura e riparazione del buco rimasto, per evitare antiestetici segni visibili anche dopo un’imbiancatura. 

Si tratta di un’operazione relativamente semplice, tuttavia è opportuno procedere con la massima accuratezza. Prima di tutto è opportuno ripulire i buchi e le fessure, eliminando, con l'aiuto di un piccolo scalpello, i detriti e le parti di intonaco deteriorato che potrebbero staccarsi e rimuovendo polvere e residui. Al termine di questa operazione è consigliabile di spruzzare poca acqua per evitare la formazione di altra polvere. 

A questo punto puoi riempire il vuoto all’interno del foro utilizzando cemento o malta e, successivamente, procedere con la stuccatura della superficie del muro applicando lo stucco con una spatola e spianandolo perfettamente per ripristinare una superficie omogenea.  

Hai qualche dubbio riguardo ai costi per stuccare le pareti?

https://www.instapro.it/intonacatura-stuccatura/prezzi-costo

4. Effettuare la rasatura con rete

Talvolta può accadere che il foro nella parete si sia allargato notevolmente, generando magari una crepa profonda, tanto da rendere necessaria non solo la stuccatura della parete ma anche la rasatura utilizzando l’apposita rete in fibra di vetro. 

La rete svolge la funzione di aggregante, permettendo allo stucco una presa maggiore e quindi un risultato senza dubbio migliore. Per fissare la rete si usano punti metallici o un adesivo apposito, dopo averla posata correttamente è possibile procedere con la stuccatura, utilizzando la consueta modalità di applicazione con la spatola, per ottenere una superficie uniforme. In alcuni casi può essere necessario applicare una seconda mano di stucco, dopo la completa asciugatura della prima. Il secondo strato di stucco deve essere molto sottile e applicato con la massima precisione, per creare una superficie omogenea con il resto della parete. 

5. Effettuare il lavoro di finitura

La principale finitura di una zona della parete appena stuccata consiste nel passare la superficie con carta vetrata sottile per eliminare eventuali irregolarità. Per verificare che la parete sia perfettamente piana e priva di avvallamenti e altri difetti, la soluzione migliore è quella di illuminarla con una luce radente, ovvero disposta in parallelo, che permette di scoprire i minimi difetti.

Nel caso in cui si notasse questo tipo di imperfezioni, devi provvedere a stuccare la parete con un’altra mano di stucco e dare un’ulteriore passata con la carta vetrata. Ricorda che la massima precisione è determinante, poiché una volta che la parete sarà tinteggiata, saranno visibili anche i più piccoli difetti. 

rova il professionista adatto a te con Instapro per stuccare una parete

Se hai compreso come stuccare una parete e preferisci rivolgerti ad un artigiano esperto e capace, ti invitiamo ad utilizzare il servizio offerto da Instapro. Inviandoci la tua richiesta tramite il nostro form online, puoi entrare in contatto gratuitamente e rapidamente con i migliori professionisti che lavorano nella tua città e chiedere informazioni dettagliate e preventivi, in modo da poter conoscere con precisione i tempi di lavoro e i costi. Il vantaggio di Instapro è quello di poter confrontare più preventivi così da individuare facilmente il più adatto a te, sia alle tue esigenze che al tuo budget.

A proposito di Instapro

La piattaforma digitale di Instapro è dedicata a chiunque sia alla ricerca di un artigiano o di un’impresa specializzati in un certo ambito professionale. Attraverso il nostro servizio puoi richiedere, gratis e senza impegno, i preventivi che desideri, per compararli e scegliere quello che ti offre il miglior rapporto tra qualità e prezzo. Tutti i professionisti e le ditte che lavorano con Instapro vengono selezionati per le competenze tecniche, l’esperienza e la serietà.

Altre letture consigliate

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un cartongessista vicino a te