Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Riscaldamento

Come pulire i termosifoni

09-08-2019

Come pulire i termosifoni

Scopri come pulire i termosifoni con un sistema professionale seguendo i semplici consigli della nostra guida

Come pulire i termosifoni: valutazione indicativa progetto

Ecco una valutazione generale per pulire i termosifoni all’interno e all’esterno.

Pulire i termosifoni
DifficoltàMedia
Tempo di realizzazione2 giorni
CostoMedio
Indice: Come pulire i termosifoni
  1. Controllare con quale materiale siano stati realizzati i termosifoni
  2. Ricercare l’occorrente per la pulizia interna ed esterna
  3. Aprire la valvola e procedere con la pulizia interna di ogni termosifone
  4. Rimuovere la polvere e provvedere a ripulire la superficie esterna dei termosifoni |

Ecco come pulire i termosifoni in pochi e semplici passaggi

1. Controllare con quale materiale siano stati realizzati i termosifoni

Se non sai come pulire i termosifoni perché, semplicemente, al di là di una semplice spolverata non hai mai pensato di farlo, sappi invece che la corretta e accurata pulizia di questi elementi è molto importante non solo per un migliore effetto estetico, ma anche per mantenere l’aria più pulita, evitando che la polvere accumulatisi si possa diffondere nella stanza a causa del calore.

Per tale ragione sarebbe opportuno ripulire sempre e perfettamente i termosifoni al termine della stagione fredda, appena vengono spenti, e così prima di riaccenderli, oltre a ricordarsi di farlo anche durante l’uso, in maniera tale da mantenerli costantemente puliti. In questo modo, avrai due vantaggi: velocizzare al massimo le operazioni di pulizia e mantenere l’aria libera da impurità che potrebbero generare allergie e problemi, soprattutto in presenza di bambini e soggetti che soffrono di asma.

Oltre a tre / quattro interventi di pulizia completa durante l’anno, è sufficiente spolverare i termosifoni, soprattutto nella parte retrostante oppure rivestirli con un apposito materiale antipolvere, considerando però che potrebbe influire sulle prestazioni termiche.

Tieni conto che per garantire il funzionamento dei termosifoni è necessario, come abbiamo detto, pulirli sia esternamente che internamente, e in ogni caso devi prima di tutto verificare il materiale con cui sono stati fabbricati:

  • ghisa: era il materiale più in uso fino a qualche anno fa poiché offre ottime prestazioni termiche, i termosifoni realizzati con questo metallo sono molto pesanti e costituiti dalla classica conformazione a elementi tubolari disposti in parallelo;
  • alluminio: i termosifoni in alluminio sono più moderni e leggeri, in genere hanno un design compatto e lineare e possono essere inseriti anche in caso di spazio limitato;
  • acciaio e altri materiali metallici: i radiatori dal design particolare sono realizzati in acciaio o altre leghe metalliche che diffondono bene il calore e che si prestano a forme e colorazioni originali.

Per quanto riguarda la pulizia esterna, i radiatori in ghisa possono risultare i più difficili a causa della forma complessa, mentre gli elementi compatti in alluminio in genere non richiedono attenzioni specifiche. La pulizia interna è invece necessaria anche per favorire la fuoriuscita dell’aria e permettere il corretto funzionamento.

Sei ancora sicuro di voler pulire i termosifoni da solo e senza alcun aiuto?

Hai capito come pulire i termosifonie preferisci affidare questo lavoro ad un professionista? Instapro è il punto di riferimento ideale per te. Il nostro servizio ti consente di entrare in contatto, rapidamente e senza alcun costo, con i migliori artigiani della tua città in grado di offrirti il servizio di pulizia e manutenzione dei termosifoni in tutta la tua casa, ai quali puoi chiedere informazioni e preventivi gratuitamente. Potrai così scegliere la proposta che ritieni migliore e rivolgerti al professionista ideale per te.

2. Ricercare l’occorrente per la pulizia interna ed esterna

Se vuoi imparare come pulire i termosifoni in totale autonomia, devi prima di tutto procurarti tutto il materiale utile per svolgere questo lavoro.

Per la pulizia interna, e quindi per liberare il termosifone da bolle d’aria che potrebbero inibirne il funzionamento, hai bisogno semplicemente di una chiave o di una pinza per aprire la valvola, di una bacinella da sistemare al disotto per raccogliere l’acqua e di carta di giornale o teli assorbenti per proteggere il pavimento.

Per quanto riguarda la pulizia esterna, gli strumenti e i materiali di cui hai bisogno variano in base al materiale e alla forma dei tuoi termosifoni:

  • se disponi di vecchi termosifoni in ghisa composti da elementi tubolari, hai bisogno di una spugna, un pennello lungo, uno scovolino per pulire gli spazi più ristretti, un panno per asciugare, un aspirapolvere dotato di un becco sottile e un prodotto detergente;
  • Per i termosifoni piatti e sottili in alluminio di solito è sufficiente un panno antistatico, una spugna, un detergente per le superfici lavabili e un panno per asciugare;
  • Per i termosifoni di design in acciaio verniciato generalmente basta un panno morbido e un prodotto per rimuovere la polvere.

Per quanto la pulizia dei termosifoni non sia un’operazione particolarmente complessa, ti raccomandiamo di effettuarla solo se hai tutto il tempo necessario e pensi di riuscire a portare a termine perfettamente il lavoro. Inoltre, nel caso in cui i tuoi termosifoni presentino segni di usura e deterioramento come ruggine e parti danneggiate o difetti di funzionamento, ti raccomandiamo di chiedere l’intervento di un tecnico esperto.

3. Aprire la valvola e procedere con la pulizia interna di ogni termosifone

Vuoi sapere come pulire i termosifoni all’interno e favorirne il perfetto funzionamento? Sostanzialmente non è un lavoro difficile, è comunque preferibile che tu abbia un minimo di dimestichezza con i lavori manuali.

Prima di iniziare, stendi a terra carta di giornale o teli assorbenti per evitare di bagnare il pavimento e disponi una bacinella appena sotto alla valvola del termosifone. Utilizzando una pinza o una chiave, procedi ad aprire la valvola, di solito è un’operazione semplice e rapida, anzi, alcuni modelli permettono di aprirla semplicemente utilizzando le dita.

Lascia che dalla valvola aperta fuoriesca tutta l’acqua, che in genere è di un colore ruggine o scuro, fino alla fine, e provvedi a richiuderla perfettamente. Sarebbe utile svolgere questa operazione quando il riscaldamento è appena stato acceso, nel tardo autunno, ed eventualmente ripeterla qualora i termosifoni non si riscaldassero solo parzialmente e comunque in una modalità non corretta.

Come abbiamo già detto, se non hai esperienza nei lavori manuali o se il tuo termosifone mostra segni di consunzione e magari una valvola arrugginita e difficile da rimuovere, affidati all’esperienza e alla competenza di un tecnico specializzato, così come se fosse necessaria la riverniciatura.

Hai qualche dubbio riguardo ai costi per pulire i termosifoni?

/tinteggiatura/prezzi-costo/verniciare-termosifoni

4. Rimuovere la polvere e provvedere a ripulire la superficie esterna dei termosifoni

Per effettuare la pulizia esterna dei termosifoni, prima di tutto rimuovi la polvere, utilizzando un piumino o un pennello se si tratta di elementi in ghisa dalla struttura complessa. In alternativa, puoi anche utilizzare l’aspirapolvere, montando un beccuccio sottile. Successivamente, passa tutta la superficie del termosifone con una spugna bagnata con acqua calda e detergente, nelle fessure più strette puoi ricorrere ad uno scovolino di quelli che si usano anche per l’interno delle bottiglie. Sciacqua bene e asciuga con un panno morbido e pulito.

Se preferisci, dopo avere rimossa la polvere, per la pulizia dei termosifoni puoi utilizzare un pulitore a vapore, prestando poi attenzione ad asciugare con cura.

Nel caso in cui i termosifoni presentassero uno sgradevole alone giallo, accade soprattutto con gli elementi in alluminio verniciato e posizionati in ambienti umidi come il bagno o la cucina, per sbiancarli puoi utilizzare una soluzione di acqua e candeggina. Se la patina gialla è molto spessa e la vernice appare consumata in più punti, la soluzione migliore è quella di riverniciare i termosifoni, utilizzando uno smalto resistente al calore.

Trova il professionista adatto a te con Instapro per pulire i termosifoni

Hai visto come pulire i termosifoni e preferisci rivolgerti ad un artigiano esperto? Instapro ti offre il servizio ideale per te. Inserisci la tua richiesta nel nostro form online e ti metteremo in contatto con i migliori artigiani e tecnici operativi nella tua zona, in modo che tu possa richiedere preventivi e informazioni dettagliate. Ricevere più preventivi ti consente di scegliere quello che ti appare più in linea con le tue esigenze e il budget che hai a disposizione.

Informazioni su Instapro

Instapro è una piattaforma concepita proprio per permettere agli utenti di richiedere gratuitamente informazioni e preventivi ai professionisti di ogni settore, in base alla zona di residenza. Per garantire la massima qualità, lavoriamo solo con artigiani e imprese di comprovata affidabilità e competenza, selezionati in base a requisiti specifici. Puoi verificare ulteriormente la serietà del nostro servizio consultando le recensioni degli altri utenti.

Altre letture consigliate

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un termoidraulica vicino a te