Quanto costa la posa del pavimento garage?

Come scegliere il pavimento garage? Che caratteristiche deve avere? Quali sono i materiali più adatti? Meglio il PVC, la resina, o il gres? Non perdere tempo prezioso: informati e chiedi subito un preventivo personalizzato e gratuito.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Pavimento garage: guida ai prezzi

Se devi rimodernare, cambiare o progettare ex novo il pavimento garage, sei nel 'posto giusto'. Nella breve guida che ti proponiamo troverai le risposte ai dubbi più comuni. Proveremo ad illustrarti tutto quello che c'è da sapere per la scelta più adatta alla tua esigenza. Ti elencheremo le caratteristiche prestazionali che deve avere la resina pavimento garage, oppure il pavimento garage PVC, oppure ancora i pavimenti per garage gres. A fine lettura avrai gli strumenti necessari per capire quale è la soluzione più giusta per te. Potrai così decidere se passare dal progetto alla messa in fatto. E la prima consulenza di un professionista di zona te la offre Instapro. 

Tabella dei prezzi per posa del pavimento garage

Cerchi info sulla posa del pavimento in garage? I prezzi li puoi trovare nella tabella qua sotto, con indicazioni anche su fornitura e installazione. Le cifre indicate sono da considerarsi IVA esclusa.

Fornitura pavimenti garage - Prezzi al metro quadroDaA
Gres porcellanato12€30€
Pavimento PVC per garage9€60€
Pavimento in cemento grezzo25€65€
Messa in posa pavimento garage - Prezzi al metro quadroDaA
Creazione massetto cementizio25€65€
Piastrellatura standard25€35€
Creazione massetto cementizio25€65€
NOTA che i prezzi potrebbero variare per il tipo di lavoro da effettuare, la qualità della sua esecuzione e la regione in cui ti trovi.

Pavimento garage: caratteristiche indispensabili

Quando pensiamo al pavimento garage, la prima esigenza che vogliamo soddisfare è quella del risparmio. Si tratta di un ambiente chiuso agli ospiti, destinato al rimessaggio di auto, bici, moto. Lo usiamo per stoccarci oggetti che non usiamo spesso ed è perfetto come luogo per lavoretti di bricolage e fai-da-te. Insomma, non sarà la stanza più chic della casa, ma il nostro garage è comunque un posto da tenere in considerazione quando dobbiamo mettere mano alla sua ristrutturazione. Sicurezza, resistenza e - perché no? - resa estetica sono elementi imprescindibili per fare la scelta giusta. La pavimentazione, in particolare, è sottoposta a carichi di stress pesanti, per calpestio, caduta di oggetti, contatto con sostanze chimiche, sopportazione di peso. Riassumiamo in un elenco dettagliato le specifiche caratteristiche che deve avere il pavimento garage per essere performante ed efficiente, indipendentemente dal materiale scelto.

Resistenza
  • È la caratteristica basilare: il nostro garage fa i conti con un super lavoro e il pavimento deve essere all'altezza. Ecco perché la resistenza meccanica - all'urto, al peso, alla corrosione - dovrà essere superiore a quella del resto della casa. Da cosa dipende una maggiore o minore robustezza? Dalla tipologia del materiale, dalla qualità della scelta, da eventuali protezioni superficiali. Nella scheda prodotto troverai l'elenco delle specifiche tecniche relative alla resistenza meccanica.
Antisdrucciolo
  • L'umidità, le ruote dell'auto o della moto possono lasciare tracce di acqua sulla superficie. Il pericolo di scivolare è quindi in agguato. Nel caso tu scegliessi fra i pavimenti per garage gres, ti sarà d'aiuto sapere che c'è una normativa per determinare la scivolosità del pavimento in piastrelle. L'indice va da R9 (massimo coefficiente antiscivolo) a R13 (minimo coefficiente antiscivolo), in base alla ruvidezza superficiale e all'inclinazione di posa. Nei manuali per la sicurezza viene indicato il valore R10 come ideale per bagni, garage e sotterranei.
Praticità nella manutenzione ordinaria
  • Mantenere in ordine il pavimento garage, considerata la sua destinazione d'uso, può rivelarsi impresa ardua. Per questo, è consigliabile non solo un pavimento facile da pulire, ma anche in grado di rendere invisibile lo sporco e le eventuali macchie.
pavimento garage

Pavimento garage: come risparmiare sul prezzo

Arriviamo ora ad un argomento che sta molto a cuore a chi è in procinto di ristrutturare o di rimodernare. Quanto costa il pavimento garage? Vogliamo mostrarti come risparmiare, seguendo alcuni semplici consigli. Per prima cosa fai un'analisi del tuo budget in relazione alla misura degli spazi e alla loro destinazione d'uso. Un garage che ospita due vetture avrà delle necessità diverse da un altro nel quale sono svolte attività umane - come bricolage, feste bambini etc. - o un altro ancora nel quale è prevalente l'uso cantina. Una volta che avrai chiaro quanto puoi spendere e quali sono le esigenze del tuo spazio, puoi procedere con la scelta del materiale. Nei prossimi capitoli ti indicheremo vantaggi e svantaggi dei più diffusi. Ricorda inoltre che se hai in corso una ristrutturazione ordinaria o straordinaria, purché con relativa attestazione di inizio lavori, potrai usufruire degli sgravi fiscali. La detrazione del 50% è valida fino a una spesa massima di 96.000 euro e viene ripartita in 10 quote annuali dello stesso importo detratte dall'IRPEF.

Pavimenti per garage gres

Le piastrelle in gres porcellanato sono la soluzione che fa più effetto 'casa' e per questo adatte ad ambienti misti macchina/uomo. Un box auto con zona lavanderia oppure con angolo attrezzistica e bricolage è il perfetto esempio di applicazione di questo tipo di rivestimento. Con uno spessore compreso fra 1 e 3 cm, hanno tutte le caratteristiche essenziali per soddisfare le esigenze dei pavimenti da garage: sicurezza antiscivolo regolata da un indice indicato nella scheda prodotto, praticità di pulizia, resistenza all'uso, idrorepellenza. Per quanto riguarda il costo, fra i materiali elencati, il gres porcellanato non è quello più economico. Questa considerazione però è solo una generalizzazione. Infatti, acquistando un prodotto fuori produzione e fuori catalogo, standard e non personalizzato, di seconda scelta anziché di prima potrai sensibilmente risparmiare senza rinunciare alla qualità.

Pavimento garage PVC

Il cloruro di polivinile, altrimenti detto PVC, ha tutte le carte in regola per aggiudicarsi il titolo di vincitore nella categoria rivestimento da garage e ambienti affini. Non può essere altrimenti considerando le caratteristiche generali del materiale vinilico: durata nel tempo, qualità antimacchia e antiusura, elasticità e resistenza alle sollecitazioni. Sul mercato ne esistono diversi tipi che differiscono per composizione e struttura e che consentono di rispondere alle specifiche esigenze. Per esempio una delle soluzioni più semplici per il montaggio è quella del PVC autoposante: si tratta di piastrelle quadrate, sottili e poco pesanti, che si assemblano ad incastro. Qualunque sia la tipologia scelta, queste sono le qualità performanti che il PVC è in grado di assicurare:

  • Resistenza alle macchie di olio, di grasso e agli agenti chimici.
  • Alta tolleranza al carico, al calpestio e alle sollecitazioni.
  • Idrorepellenza ad acqua, liquidi e umidità.
  • Proprietà ignifughe e antisdrucciolo.
  • Resilienza, ovvero la capacità fisica di assorbire i colpi e attutirli. Un effetto memoria che permette al PVS di deformarsi in base alla forza della sollecitazione e poi riprendere la configurazione originale.
  • Gradevole resa estetica e possibilità di personalizzazione.

Resina pavimento garage

Materiale plastico, particolarmente resistente, facile da posare e pratico da mantenere. Una definizione che ben si sposa con la destinazione d'uso di un garage, di un box auto e di una rimessa per attrezzi. Nel caso della resina pavimento garage elenchiamo anche qualche caratteristica che potrebbe rivelarsi controproducente in questo tipo di soluzione.

  • Resistenza meccanica e resistenza all'usura: la resina è durevole e non subisce alterazioni dovute ad eventuali sollecitazioni fisiche o chimiche.
  • Spessore ridotto, impermeabilità e buona conduzione del calore: con uno spessore medio di circa 3 mm permette alta conducibilità termica pur isolando dall'umidità. Inoltre l'elasticità del materiale impedisce la formazione di fessurazioni dovute a sbalzi termici.
  • Pulizia, praticità, igiene: i pavimenti in resina sono del tipo monolitico ovvero senza fughe. Per questo motivo sono pratici da pulire e garantiscono un'igiene superiore rispetto alle altre superfici soprattutto nei confronti di muffe, umidità e agenti batterici. La pulizia è molto semplice e non richiede prodotti specifici, perché l'impermeabilità impedisce al pavimento di assorbire agenti esterni come sporco o grasso.
  • Pericolo crepature e microcavillature: la resa e la durata integra della resina dipendono molto dal supporto sul quale viene posata. Il fondo deve essere valutato opportunamente e conseguentemente preparato. Solo così sarà possibile evitare l'affioramento di crepe e fessure che potrebbero dipendere dal movimento della base sottostante.
  • Pericolo ingiallimento: le resine epossidiche hanno una limitata resistenza ai raggi UV e una naturale tendenza all'ingiallimento. L'inconveniente può essere evitato con additivi anti UV, oppure scegliendo un colore che vira sul giallo. Per le resine poliuretaniche, cementizie, acriliche, invece, il problema non si pone.

Pavimento garage sopraelevato

Nel caso il tuo progetto fosse quello di rivestire il pavimento garage senza rimuoverlo, sappi che si può fare. Con costi anche contenuti e soprattutto potendo scegliere prodotti di adeguata qualità sul mercato. I materiali di rivestimento che ti abbiamo indicato sono tutti adatti per essere usati su pavimentazioni preesistenti. Le fasi più importanti del progetto in questo caso riguardano la preparazione della base. Ecco di cosa si accerterà il professionista prima di procedere:

  • Stabilità e livellatura: la superficie di posa non deve avere dislivelli, né parti instabili.
  • Aderenza e integrità: il precedente rivestimento deve aderire totalmente al massetto e non deve avere parti mancanti.
  • Asciuttezza e puliza: non devono esserci tracce di umidità, né residui di polvere o di sporco.

Pavimento garage: i vantaggi di Instapro

Ora che conosci le caratteristiche indispensabili che deve avere, i materiali più idonei allo scopo e come risparmiare sul prezzo, hai tutti gli elementi per valutare al meglio quale sia la soluzione più adatta per te. Ti manca solo un passo per completare con successo il progetto del tuo pavimento garage: la consulenza di un professionista. Per questo c'è Instapro che con la sua piattaforma online ti offre l'occasione di ricevere un preventivo senza impegno. Compila la tua richiesta, inviala e ricevi le risposte dei professionisti di zona. Potrai anche leggere le recensioni degli altri clienti, così da non lasciare nulla al caso. Un solo click per qualità e risparmio.

Altre letture raccomandate

  1. Guida ai prezzi: Posa pavimenti veneziano
  2. Guida ai prezzi: Posa pavimenti sopraelevato
  3. Guida ai prezzi: Posa pavimenti radiante
  4. Guida ai prezzi: Posa pavimenti graniglia
  5. Guida ai prezzi: Posa pavimenti gres effetto legno

Trova un pavimentazione vicino a te