Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Pavimenti e piastrelle

Quanto costa la posa di un pavimento sopraelevato?

Pavimento sopraelevato: prezzo e informazioni utili. Instapro ti guida alla scelta più adatta per la tua abitazione, il tuo negozio, il tuo ufficio. Prezzo dei pavimenti sopraelevati per interni, caratteristiche e specifiche tecniche.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Pavimento sopraelevato: guida ai prezzi

La guida gratuita di Instapro per la selezione e per l'acquisto del pavimento sopraelevato. Prezzo, ma anche caratteristiche tecniche, qualità dei materiali di supporto e tipologia dei rivestimenti, tipo di montaggio e di installazione.
Farsi le domande giuste è necessario nella fase di ideazione per risparmiare tempo e per centrare l'obiettivo nella scelta del prodotto. Ricevere le risposte adeguate è determinante per il successo finale del progetto. Ecco, in sintesi, quali sono quelle che troverai leggendo la nostra breve guida:

  • Finalità dei pavimenti sopraelevati per interni.
  • Vantaggi e svantaggi di un pavimento sopraelevato interno.
  • Consigli per il pavimento sopraelevato altezza minima.
  • Suggerimenti pratici ed economici per passare all'azione con l'aiuto di un professionista di zona.

Tabella dei prezzi per pavimento sopraelevato

Cerchi info sulla posa del pavimento sopraelevato? I prezzi li puoi trovare nella tabella qua sotto, con indicazioni anche su fornitura e installazione. Le cifre indicate sono da considerarsi IVA esclusa.

Pavimenti sopraelevato - Prezzi al metro quadroDaA
Struttura di appoggio12€60€
Rivestimento in PVC o gomma5€20€
Rivestimento in gres9€35€
Rivestimento in pietra o marmo45€150€
Posa pavimento sopraelevato standard10€25€

NOTA che i prezzi potrebbero variare per il tipo di lavoro da effettuare, la qualità della sua esecuzione e la regione in cui ti trovi. 

Pavimento sopraelevato: prezzo e caratteristiche generali

Cosa è un pavimento sopraelevato, detto anche flottante? Come è facile intuire si tratta di un pavimento che non poggia direttamente sul solaio, bensì sopra una struttura di supporto che lascia un'intercapedine fra di essa e il pavimento/massetto sottostante. Il rivestimento - detto anche piano di calpestio - è la superficie visibile e può essere realizzata in materiali diversi. Queste in sintesi le caratteristiche generali dei pavimenti sopraelevati per interni e per esterni. Cosa incide sul pavimento sopraelevato prezzo? Materiale dei pannelli, struttura sottostante, montaggio (a incastro, o per incollamento), sono le voci che determinano il costo finale. Sia il tipo di materiale, che la manodopera nell'installazione fanno la differenza nel prezzo, al netto però delle specifiche esigenze. Ogni pavimento avrà una maggiore resa ed efficienza per determinati scopi e finalità: non è detto che la scelta più economica sia anche la più conveniente.

pavimento sopraelevato

Pavimento sopraelevato: prezzo, utilizzo, tipologie

Entriamo adesso nello specifico e vediamo a cosa servono e perché si utilizzano i pavimenti sopraelevati per interni. Possiamo elencare essenzialmente quattro finalità. Individuare quella che si adatta alla tua esigenza è alla base delle scelte successive per compiere un acquisto consapevole.

  1. Ricoprire, proteggere e nascondere tubazioni idrauliche, cavi elettrici, impianti di riscaldamento e cablaggi di rete.
  2. Rimodernare una precedente pavimentazione.
  3. Salvaguardare un pavimento particolarmente pregiato.
  4. Isolare un impiantito con problematiche di umidità, senza doverlo smantellare.

A seconda invece del locale nel quale si intende montare i pavimenti sopraelevati per interni e a seconda del tipo di installazione, possiamo fare un'ulteriore distinzione:

  • Pavimenti sopraelevati per interni che si posano senza l'uso di colle o di malte, ma con la tecnica a click, oppure ad incastro.
  • Pavimenti flottanti per uffici o per abitazioni con l'uso di un'intelaiatura di supporto che crea un'intercapedine profonda fino a 60 cm fra la superficie e il pavimento sottostante o il massetto.
  • Pavimenti galleggianti per esterni, con spazio sotto il telaio ridotto a pochi centimetri, ovvero quanto basta per far defluire l'acqua piovana.

Pavimento sopraelevato: prezzo e struttura

Un pavimento sopraelevato interno si compone essenzialmente di due elementi: la struttura portante e i pannelli. Cominciamo da quest'ultimi e analizziamo la loro composizione. Ecco le parti che compongono ogni pannello di un pavimento sopraelevato:

• Rivestimento inferiore.
• Una parte centrale in conglomerato di legno e resina, oppure in materiale inerte come il solfato di calcio.
• Bordo perimetrale protettivo in PVC, oppure in poliuretano.
• Rivestimento superiore che determina la differenza estetica, per esempio gres porcellanato, legno, PVC, ma anche linoleum e moquette. Tra i rivestimenti individuiamo due tipi principali: i rivestimenti resilienti - come PVC, gomme e linoleum - e i rivestimenti duri - come laminati, legni, ceramiche e agglomerati. Una categoria particolare sono i pavimenti galleggianti in vetro talvolta presenti nei centri storici, negli scavi archeologici, o nei musei per mostrare pavimenti di pregio artistico, senza esporli al calpestio del pubblico.

Se nel tuo ufficio, per esempio, decidessi di usare i rivestimenti da incollare sul pavimento sopraelevato, come è il caso della moquette, i pannelli dovranno avere determinate caratteristiche strutturali indicate nella scheda prodotto:

  • adeguata sopportazione dei carichi, sia quelli distribuiti che quelli concentrati;
  • resistenza all'umidità;
  • incombustibili, antistatici, fonoassorbenti.

La struttura sulla quale poggiano i riquadri mobili - che permettono una facile sostituzione e l'immediata ispezione della zona vuota sottostante - è realizzata solitamente con pezzi in acciaio. Il telaio metallico si compone di una base di appoggio a terra, di colonne di sostegno e di un piano sulla testa delle colonne. L'altezza della struttura è spesso regolabile aggiustando i piedini metallici. La regolazione della struttura e lo spessore dei pannelli determina il calcolo del tuo pavimento sopraelevato altezza minima e massima.

Pavimento sopraelevato: prezzo, vantaggi e svantaggi

Date le caratteristiche tecniche e strutturali dei pavimenti sopraelevati per interni, i vantaggi di questa scelta sono facilmente immaginabili.

  • Isolamento termico e acustico: l'intercapedine fra il piano di calpestio e il suolo preserva il calore della casa in inverno e limita il surriscaldamento in estate. Lo spazio vuoto, inoltre, insonorizza l'ambiente e riduce al minimo il rumore in ingresso e in uscita dalla stanza dove è posato il pavimento.
  • Facile sostituzione e manutenzione generale: trattandosi di pannelli mobili, la loro sostituzione non richiede interventi particolarmente impegnativi. Allo stesso modo, semplicemente sollevandoli, si può procedere all'ispezione delle tubature e dei cavi nell'intercapedine senza dover smurare alcunché.
  • Sgravi fiscali: se l'intervento sul pavimento fa parte di un'opera di ristrutturazione edilizia più vasta si può usufruire delle agevolazioni fiscali che prevedono la detrazione Irpef pari al 50% delle spese sostenute, in dieci anni, entro il limite di 96.000 euro di spesa. Nel caso dei pavimenti sopraelevati con struttura isolante si può beneficiare anche del bonus energetico, qualora il pavimento contribuisca con altri materiali coibentanti al risparmio energetico. 

Trattandosi di una pratica meno diffusa rispetto al pavimento tradizionale, che richiede la costruzione del sottofondo e del massetto, lo svantaggio di questa scelta è nel prezzo pavimento sopraelevato. A parità di metri quadri infatti il costo può essere anche più che raddoppiato. Si tratta ovviamente di una generalizzazione, perché come detto dovranno essere analizzati materiali e tecniche di montaggio per ogni singola, specifica esigenza.

Pavimenti sopraelevati per interni: caratteristiche e consigli

Dove installare i pavimenti galleggianti? Inizialmente usati nelle sedi aziendali o negli uffici - dove può rendersi più frequente la manutenzione su impianti e cavi - oggi si sono diffusi anche nelle abitazioni civili. Specie in quelle dove il recupero edilizio è sostanziale, oppure in quelle di nuova generazione. L'inserimento della domotica come abitudine abitativa - con la ricerca costante di funzionalità e l'inserimento rilevante della tecnologia nell'uso quotidiano - sta contribuendo al successo di una tipologia di pavimentazione che si presta perfettamente alla combinazione con impianti anche complessi.
Il risultato sarà un pavimento moderno, efficiente e di impatto estetico, perché il mercato consente una personalizzazione dei pannelli ampia e ben declinabile secondo i diversi stili di arredamento. Sia in caso di ristrutturazione e di recupero edilizio, che in caso di nuova costruzione questo tipo di pavimentazione è una soluzione rapida che può addirittura precedere la conclusione e il collaudo degli impianti. Una scelta che permette quindi flessibilità perfino nella parte strutturale e impiantistica, modificabile eventualmente anche in tempi successivi alla posa del pavimento sopraelevato interno.
In conclusione, il consiglio più importante per i pavimenti sopraelevati per interni è quello di dedicare il giusto tempo alla fase progettuale iniziale: la scelta della struttura, il calcolo del pavimento sopraelevato altezza minima, la tipologia di posa saranno decisive per il buon esito del tuo progetto.

Pavimento sopraelevato: prezzo, qualità e risparmio con Instapro

Siamo arrivati alla conclusione della nostra breve guida, che speriamo sia stata utile per fare chiarezza su come muoversi nella scelta del tuo pavimento sopraelevato interno. Capire le caratteristiche del prodotto e come sfruttarle per la propria abitazione o per il proprio ufficio; scegliere il materiale più efficiente e in grado di soddisfare il personale gusto estetico; studiare la destinazione d'uso della pavimentazione. Queste sono le linee guida basilari da seguire per l'acquisto del pavimento sopraelevato. Prezzo più conveniente, ovviamente, ma anche valutazione dei vantaggi e degli svantaggi in relazione alle tue specifiche esigenze di ristrutturazione, o di costruzione. Il prossimo passo da compiere per verificare la fattibilità della tua idea e trasformarla in progetto e finalmente in realtà è quella di confrontarsi con un professionista del settore. Per questo Instapro mette a tua disposizione la sua piattaforma online, con la quale potrai ricevere uno o più preventivi gratuiti. Compila adesso la tua richiesta, con maggiori dettagli possibili, attendi circa 24 ore e ricevi le risposte dei professionisti di zona. Confronta e scegli, senza alcun impegno da parte tua.

Altre letture raccomandate

  1. Guida ai prezzi: Posa pavimenti in bamboo
  2. Guida ai prezzi: Posa parquet legno
  3. Guida ai prezzi: Posa parquet industriale
  4. Guida ai prezzi: Posa parquet grigio

Trova un pavimentazione vicino a te