Panoramica Falegnameria

Come restaurare un mobile antico

09-08-2019

Come restaurare un mobile antico

Quali sono i passaggi pratici e gli stili di finitura per restaurare un mobile antico? In questa breve guida ti spieghiamo come dare nuova vita ad un mobile vecchio. E se cerchi il consiglio di un professionista su Instapro lo contatti gratis.

Come restaurare un mobile antico: valutazione indicativa del progetto

Quanto tempo ci vuole per *restaurare un mobil*e e quanto costano i materiali? Quale è la difficoltà di realizzazione delle fasi pratiche? In questa tabella esemplificativa, troverai i valori indicativi relativi al restauro mobili col fai da te.

Restauro mobile vecchio fai da te
DifficoltàMedia
Tempo di realizzazione2-5 giorni
CostoMedio
Indice: Come restaurare un mobile vecchio
  1. Attrezzi e preparazione
  2. Restaurare un mobile antico: le fasi pratiche
  3. Finitura e stili di arredamento <a

1. Attrezzi e preparazione

Prima di iniziare a mettere mano al restauro di un mobile antico, dovrai accertarti di avere a disposizione gli attrezzi e i materiali per i singoli passaggi della messa in opera. Ecco la lista di cosa non deve mancare:

  • Guanti, tuta da lavoro e mascherina protettiva.
  • Carta abrasiva.
  • Spatola e raschietto.
  • Colla e stucco per il legno.
  • Prodotti per la sverniciatura.
  • Pennelli di varie dimensioni e materiali per la finitura.

La prima fase consiste nella preparazione del mobile, ovvero nel portare il legno nuovamente al naturale. Solo successivamente potrai procedere con il restauro vero e proprio.

  1. Togli le parti metalliche - come serrature, maniglie e cerniere - avendo cura di conservare chiodi e viti originali da riutilizzare nel montaggio post restauro. Gli elementi indicati devono essere riportati a nuovo, mediante pulizia con prodotti appositi per il metallo.
  2. Lava il mobile con acqua calda e un po' di ammoniaca e attendi che si asciughi completamente.
  3. Rimuovi gli eventuali strati di vernice e procedi con un nuovo lavaggio superficiale.

Restauro fai da te e restauro professionale: quando e perché

Prima di procedere col fai da te, valuta questi aspetti relativamente al mobile sul quale vuoi agire:

  • Ha un significativo valore affettivo o economico?
  • Le sue condizioni generali sono particolarmente compromesse, sia per quanto riguarda lo stato del legname, che per quanto riguarda eventuali attacchi di tarme o tarli?

Se la risposta anche ad una sola di queste domande è sì, allora la buona volontà può non bastare. Anzi, il fai da te può addirittura peggiorare la situazione. È quindi consigliabile rivolgersi ad un falegname professionista che sappia valutare lo stato di salute del legno e la procedura di intervento di restauro necessaria.

2. Restaurare un mobile antico: le fasi pratiche

Dopo aver riportato a grezzo il mobile, come sopra descritto, dovrai procedere col restauro vero e proprio. Ovvero sistemare i segni del tempo e della trascuratezza come fori, graffi e abrasioni. Andiamo per ordine di gravità:

  • Per i piccoli fori come quelli provocati dai parassiti, o rigature superficiali sono sufficienti dello stucco e dei pastelli a cera per il legno - ne esistono di tipi diversi a seconda dell’essenza - da applicare con un pennellino. O in alternativa, nei negozi di bricolage, sono in vendita delle lacche da sciogliere e applicare sulla parte lesionata.
  • Se invece devi ripristinare parti mancanti dovrai usare prodotti specifici per il restauro, che si dividono in due categorie: epossidici - che non reggono la cera - e legnoplastici. Vanno modellati, lasciati seccare e poi carteggiati.

Quanto costa restaurare un mobile antico?

Se desideri maggiori informazioni, puoi consultare questa guida ai prezzi sul restauro mobili, utile per conoscere il costo dei materiali, della manodopera e dei diversi stili di restauro (shabby, conservativo, laccato etc.).

3. Finitura e stili di arredamento

Dopo aver restaurato i danni, il passo successivo è quello della finitura. Dal prodotto che sceglierai dipenderà l’effetto finale. Ricorda però che non si tratta solo di una miglioria estetica, ma anche di un modo per nutrire il legno e rinvigorirlo. Il mobile adesso si presenta grezzo e pieno di particole di fibre di legno che dovrai rimuovere, lisciando la superficie con la carta da vetro fine. Una volta terminata questa operazione si passa alla finitura. Dovrai già avere un’idea di quale prodotto scegliere, in base all'effetto e all'arredamento circostante. Ecco quali sono le possibili soluzioni per la finitura post restauro di un mobile antico:

  • Cera- conferisce lucentezza e riempe i pori del legno, lasciando la superficie vellutata. Si adatta agli stili rustici e tradizionali.
  • Gommalacca
    • deve essere diluita in soluzione alcolica e applicata a tampone. Il risultato è una finitura brillante che si presta anche a soluzioni colorate.

Per quanto riguarda gli stili il decapato - ovvero la tecnica che permette di invecchiare il legno - abbinato a colori pastello sarà adatto ad un arredamento shabby chic; mentre il binomio lucido-colorato si inserisce in un contesto moderno o post industriale.

Instapro trova gratis il tuo professionista di fiducia

Pensi che per trovare un professionista per restaurare un mobile anticobisogna affidarsi al passaparola o, peggio, al caso? Forse è arrivato il momento di provare Instapro. Compila adesso la richiesta online, senza impegno, con le indicazioni della tua idea. Lo staff di Instapro si metterà al lavoro per te, scegliendo le ditte più qualificate per il servizio richiesto. Entro **24-48 ore riceverai le loro proposte e sarai tu a valutare, tramite le recensioni, affidabilità e serietà. Comparando le diverse offerte potrai infine scegliere il professionista di fiducia al quale richiedere un preventivo su misura, con la sicurezza di risparmiare sui costi ma non sulla qualità.

Perché funziona Instapro?

Instapro è una piattaforma di preventivi online specializzata nel supporto per i lavori di casa. Che si tratti di piccoli interventi di manutenzione, così come di grandi opere di ristrutturazione possiamo contare su una squadra di professionisti certificati e specializzati, in grado di soddisfare le diverse esigenze di ogni singolo cliente. Chiedi aiuto ad Instapro: è gratis e ti basta un click.

Altre letture consigliate

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un tappezziere vicino a te