Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Tinteggiatura

Vernice a smalto tutto quello che devi sapere

11-02-2020
Vernice a smalto

Come usarla e come toglierla

I patiti del fai da te sanno quanto sia bella da vedere la vernice a smalto, ma non sempre essa è pratica e facile da stendere e soprattutto da rimuovere.

È facile incorrere in errori che possono vanificare i nostri sforzi di verniciatura e rendere lo smalto impossibile da rimuovere.

Quando si parla di vernice a smalto si tengono in considerazione diversi prodotti oggi in commercio, ossia vernici lucide o opache.

Quando asciugano esse diventano praticamente indistruttibili, per questo motivo non è così semplice rimuoverle.

La verniciatura a smalto può essere effettuata su svariate superfici, pareti di casa, mobili, oggetti vari, gazeboe attrezzature da giardino ed esterni, infissi, scalee molto altro.

È importantissimo conoscere come eseguire la verniciatura.

Se si adotta la tecnica giusta sarà anche facile rimuovere lo smalto, in un secondo tempo, qualora fosse necessario.

Trova professionisti

Come si esegue una verniciatura perfetta con vernice a smalto

Se stai pensando di rinnovare la tua casa e vuoi fare tutto da te a partire dalla verniciatura di pareti, oggetti, infissi, porte interne ed esterne, mobili e perfino la vasca da bagno e ti stai chiedendo come fare, sei nel posto giusto per avere tutte le informazioni che ti servono.

A seconda di quale intervento conti di effettuare e dello stato in cui si trova la superficie da verniciare devi utilizzare tecniche differenti.

Innanzitutto devi conoscere i materiali da verniciare, quindi i prodotti adeguati da scegliere, la metodologia più idonea per avere un effetto finale ottimale.

1. Fasi preliminare: come preparare le superfici

Per prima cosa devi assolutamente levigare tutte le superfici per eliminare lo strato precedente di pittura o smaltatura, solo così la successiva verniciatura prenderà al meglio e il risultato sarà duraturo.

Devi rimuovere pomelli, maniglie, cornici e tutto ciò che è in rilievo prima di procedere alla levigatura, di solito, da effettuarsi con carta vetrata.

Fatto questo togli la polvere che avrai creato con uno straccio.

2. Utilizzare la vernice a smalto

Adesso è il momento di passare alla stesa della vernice a smalto.

Per pareti e superfici di grandi dimensioni è meglio utilizzare un rullo, ma attenzione a non impregnarlo troppo di vernice, altrimenti colerà rovinando tutto con orrende sbavature.

Devi prima partire sempre dagli angoli spostandoti, poi, verso il centro.

Per i mobili in legno, invece, devi procedere nella direzione della venatura del legno, evitando di verniciare l'interno dei cassetti.

Dopo una prima passata devi procedere ad una seconda. Con levernici a smalto due passate sono più che necessarie perché il colore tenga e duri a lungo negli anni.

Ricordati, dopo la prima e la seconda passata, di aspettare che la vernice sia asciugata completamente prima di procedere con la seconda mano di smalto.

Una volta che entrambe le passate di vernice sono asciugate la verniciatura è finita, ma devi procedere ad un'ultima fase, che è davvero molto importante, ossia quella della rifinitura.

Devi sapere, comunque, che il tempo di asciugatura della vernice a smalto è di circa 24 ore.

Aspetta il tempo necessario quindi e poi procedi con gli ultimi ritocchi, fondamentali per la perfetta riuscita della verniciatura.

Innanzitutto devi apporre al loro posto tutte le maniglie, le cornici, i pomelli e tutto ciò che avevi precedentemente tolto.

Fai questa operazione con estrema delicatezza perché, è vero che la vernice è ormai asciutta, ma può essere ancora un po' morbida e rischi di rigarla o rovinarla.

Adesso la tua abitazione o qualsiasi cosa tu abbia deciso di rinnovare è finita e perfetta.

Ma può sorgere la necessità di rimuovere la vernice a smalto, da indumenti, superfici di ogni genere.

Questa operazione apparentemente può sembrare impossibile, ma non è così se conosci le metodologie giuste.

Trova professionisti

3. Come togliere la vernice

Verniciare è un'operazione che da molta soddisfazione, soprattutto quando alla fine si ammira il risultato finito e si godono i frutti di questo impegnativo lavoro.

Purtroppo però durante le operazioni di verniciatura qualche goccia di vernice a smalto, per forza, cade a terra sul pavimento, sui vestiti che indossiamo, sulle mani, vetri e ovviamente rimane sui pennelli che abbiamo utilizzato. Toglierla è assolutamente necessario.

La soluzione è immediata, ma le tecniche possono differire a seconda del tipo di superficie da ripulire.

Quel che ti serve sono:

- solvente acrilico;- acetone;- aceto;- succo di limone e bicarbonato di sodio;- pagliette di metallo;- spugne con superficie abrasiva;- spruzzino, se la verniciatura a smalto è di tipo acrilico.

4. Come togliere la vernice a smalto dal pavimento

In bagno ed in cucina spesso il pavimento è rivestito in piastrelle, se la vernice a smalto le ha macchiate per rimuoverla è necessario utilizzare una spugna imbevuta di acetone.

L'acetone è anche il solvente perfetto per rimuovere le eventuali macchie di vernice che abbiamo sulle mani.

Questo metodo è perfetto pertogliere le macchie di smalto sintetico.

Se la verniciatura a smalto è di natura acrilica è meglio utilizzare un prodotto specifico che si trova nei negozi di bricolage, calzolai o rivenditori di pellame.

È importantissimo, prima di iniziare ad utilizzare il solvente, proteggere le mani con dei guanti resistenti.

Questo tipo di prodotto va utilizzalo con un apposito pennello, non con la spugna come per l'acetone.

Prima devi applicare il prodotto sulla macchia di vernice, lasciare agire per qualche minuto e poi grattare con una paglietta di ferro e successivamente inumidire con acqua calda e aceto. A questo punto la macchia di vernice a smalto sparirà del tutto.

Puoi risciacquare con acqua ed asciugare con un panno di cotone.

Se proprio non intendi utilizzare prodotti chimici per togliere le macchie di smalto puoi usare bicarbonato di sodio con aggiunta di alcune gocce di limone e perossido d'idrogeno.

Metti la soluzione in uno spruzzino, usa lo spry sulla macchia, lascia agire qualche minuto e poi strofina con la spugnetta abrasiva. La macchia dovrebbe scomparire dopo pochi istanti.

A questo punto puoi risciacquare con acqua tiepida ed asciugare la superficie.

Ricordati di indossare sempre, oltre ai guanti per proteggere la pelle delle mani, anche una mascherina, utile per proteggerti dalle inalazioni tossiche dei solventi chimici.

5. Come togliere la vernice a smalto dal legno

Se possiedi un parquet oppure, oltre al pavimento in legno, dopo la verniciatura a smalto scorgi macchie su mobili, porte o oggetti vari, non disperarti puoi togliere facilmente lo smalto anche dal legno!

Ci sono diversi modi persmacchiarlo dalla vernice a smalto, con o senza solventi chimici.

Se la vernice non è ancora essiccata puoi rimuoverla con un panno imbevuto di acqua tiepida, strofinando bene verrà via in un attimo, poi procedi con l'asciugatura con un panno pulito.

Se lo smalto è di natura acrilica, anche se la macchia è ancora fresca, l'acqua potrebbe non bastare per farla sparire, allora procedi strofinando dell'alcool denaturato.

Se la vernice è essiccata potrebbe esserti utile dell'acquaragia, adatta a sciogliere lo smalto asciutto.

Intingi un angolo del panno nell'acquaragia e strofina finché la macchia non sarà sparita, poi risciacqua con acqua e asciuga.

Anche l'olio di lino cotto è molto utile per rimuovere le macchie di vernice a smalto ormai essicate.

Devi lasciarlo agire sulla macchia per 30-60 secondi, in modo possa sciogliere la vernice, poi strofina, sciacqua ed asciuga con un panno pulito.

Se le macchie sono particolarmente ostinate per rimuoverle usa una spatola, oppure una pasta abrasiva come quella di olio di lino.

Può esserti utile anche una pistola termica per rimuovere lo smalto secco, mettila a distanza di 15-20 cm dal legno e usa sempre un paio di occhiali protettivi.

Non esagerare con i tempi, pochi secondi sono necessari per disseccare la vernice.

A questo punto puoi procedere raschiando via la vernice e asciugando con un panno pulito.

Trova professionisti

6. Come togliere la vernice a smalto dal muro

Se è necessario togliere la vernice a smalto dai muri il metodo migliore è quello della smerigliatura.

Devi scartavetrare la superficie con una certa forza, e se sono presenti fessure è meglio eseguire questo procedimento a mano.

Le smerigliatrici meccaniche sono, infatti, troppo aggressive e rischierebbero di graffiare la superficie o rovinare le fessure spaccandole.

Per i ritocchi usa una carta vetrata ancora più sottile così otterrai un risultato ottimale.

7. Come togliere la vernice dall'alluminio

Le macchie di vernice possono cadere su tutto, anche sulle superfici in alluminio, ad esempio in cucina, per rimuoverle vi sono vari metodi.

Il sistema più semplice ed efficace è quello che prevede l'utilizzo di un cannello a gas butano.

Con esso puoi riscaldare la vernice essiccata e poi raschiarla via con una spatola.

Puoi anche utilizzare un liquido chimico apposta per togliere la vernice.

Gli sverniciatori chimici sono utilissimi se lo strato della macchia è molto spesso.

Devi usare una mascherina e un paio di guanti spessi per proteggerti da inalazioni e bruciature sulla pelle, stendi poi il liquido con un pennello, lascia agire qualche minuto e poi rimuovi lo smalto con acqua pulita ed asciuga.

8. Come rimuovere la vernice a smalto dalle finestre

Se le macchie di smalto hannomacchiato vetri ed infissi, il metodo migliore per rimuoverle è utilizzare una lama, per ridurne lo spessore, poi acqua e detersivo per piatti.

Tampona le macchie e se non si ammorbidiscono e quindi non possono essere subito rimosse con la spatola usa dei solventi chimici apposta.

In commercio vi sono molti sverniciatori appositi per diluire la pittura.

Applicato il liquido per togliere la vernice devi farlo agire per qualche minuto, quando vedrai che lo smalto si è ammorbidito puoi rimuoverlo con la spatola oppure con un panno.

Poi procedi al risciacquo con acqua tiepida e i tuoi vetri od infissi torneranno come nuovi.

Trova professionisti

9. Come togliere la vernice dai vestiti

Per quanto si faccia attenzione, quando ci si appresta alla verniciatura di oggetti, pareti o quant'altro, ad indossare indumenti appositi oppure abiti dismessi, può comunque essere utile a fine lavoro smacchiarli dai residui di smalto.

Mettere i vestiti nel bucato e lavarli in lavatrice non è sufficiente per far sparire le macchie di vernice.

Devi agire tempestivamente in altre maniere, prima che lo smalto si secchi troppo e penetri in profondità nelle fibre di tessuto.

Prima di tutto gratta la macchia in eccesso con un coltello, se è ancora fresca tamponala con un asciugamano prima di grattarla.

Poi procedi con un primo risciacquo con acqua calda, poi con un secondo con detergente per indumenti, va bene anche quello per i piatti con sgrassatore.

Se la macchia è troppo ostinata aggiungi dell'alcol etilico, tamponandola continuamente.

Se neanche questo basta, passa all'acetone, ricordati però di non insistere troppo perché questo liquido serve per togliere lo smalto ma danneggia molto le fibre di tessuto.

Se la macchia è ostinata hai un ultimo sistema per toglierla del tutto e cioè passare ad uno sciogli macchia commerciale.

Applicalo sulla macchia, lascia agire per qualche minuto e poi procedi con il lavaggio in lavatrice.

10. Come togliere la vernice dai pennelli

A questo punto ti rimane solo più un passaggio, da effettuarsi a verniciatura ultimata, dopo che hai tolto tutte le macchie da oggetti, vestiti, pavimenti ecc. è necessario tu pulisca i pennelli utilizzati per verniciare.

È fondamentale fare questa operazione per tenerli sempre in perfetto stato e poterli riutilizzare nel tempo.

Prima di tutto strofina il pennello con una carta assorbente o uno straccio pulito, in modo da farvi assorbire la maggior quantità di vernice residua.

Risciacqua il pennello con acquaragia, alcool denaturato oppure gommalacca, gli ultimi due solventi sono perfetti per le vernici a smalto acriliche.

Passa ad un ulteriore lavaggio dei pennelli intingendoli in acqua e detersivo liquido per piatti.

Risciacqua sotto il getto di acqua calda del rubinetto, poi procedi tamponando i pennelli con un panno asciutto e lasciali asciugare all'aria, in modo che le setole si dividano.

Informazioni su Instapro

Instapro ha sede nei Paese Bassi, ad Amsterdam e arriva in Italia nel settembre del 2014. È composto da oltre 120 professionisti che hanno il fine comune di mettere in contatto i professionisti con i clienti finali. Instapro fa parte di una rete internazionale che hanno come obiettivo quello di rendere accessibili a tutti in modo semplice, sicuro e rapido i professionisti per i servizi della casa. Ad oggi i preventivi richiesti sono oltre 250.000, più di 4000 ditte iscritte e con le sue20.000 recensioni permette all'utente in cerca di un professionista di trovare quello più adatto alle sue esigenze e ai suoi bisogni.

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un imbianchino vicino a te