Quanto costa installare un condizionatore: guida ai prezzi

Vuoi installare o sostituire i climatizzatori per la tua casa? Nella nostra guida troverai tutte le informazioni e i dettagli dei prezzi per effettuare una richiesta precisa e consapevole.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Prezzi condizionatori: qual è il costo per il montaggio del condizionatore

I climatizzatori sono considerati al giorno d'oggi uno degli elementi di maggior comfort all'interno delle abitazioni. Installare il condizionatore significa aumentare considerevolmente la vivibilità degli ambienti, da Nord a Sud, sia in estate che in inverno. Ormai i nuovi apparecchi affiancano spesso alla funzione di raffreddamento, quella di pompa di calore e deumidificatore.

Considerata l'importanza del servizio, ma anche l'ampia e diversificata offerta online di informazioni e di prodotti, abbiamo dunque deciso di realizzare per voi questa guida, raccogliendo e sintetizzando tutte le informazioni utili e i prezzi dettagliati riguardanti l'installazione del climatizzatore. Così, potrete orientarvi a un acquisto intelligente, avendo tutti gli elementi necessari per effettuare una richiesta consapevole.

A seguito di una nostra indagine effettuata tra i professionisti del settore siamo sicuri di potervi dare le indicazioni precise e utili riguardo al costo dell'installazione dei condizionatori o della loro sostituzione.

Indicazione media dei prezzi per l'installazione del climatizzatore

Qual è il prezzo per installare o sostituire il condizionatore? Ecco i prezzi medi, inclusi d'IVA, per la fornitura e l'installazione del climatizzatore così come del solo montaggio.

Prezzi di fornitura e installazione condizionatoredaa
Monosplit650€1300€
Dualsplit800€1500€
Multisplit1300€2000€
Sistema canalizzato al m²60€90€
Sola installazione
Monosplit150€300€
Dualsplit200€300€
Multisplit250€350€
NOTA: I prezzi dei condizionatori indicati sono frutto di un'analisi di mercato realizzata tra i migliori professionisti attivi su Instapro e potrebbero subire variazioni in base alla qualità dei materiali e alla regione in cui ti trovi.

Trova professionisti

Prezzi condizionatori: i vari tipi di condizionatori in commercio

Esistono diverse tipologie di condizionatore in commercio, ognuna di queste adatta a una particolare situazione o esigenza in base alle caratteristiche, la modalità di installazione, la potenza nella climatizzazione e il livello di consumi. <In foto uno dei lavori realizzati da uno dei nostri professionisti, Andrea Passoni della Fepa International di Desenzano del Garda in Lombardia. - La prima grande distinzione è quella tra condizionatori fissi o portatili, ovvero quelli che richiedono un'installazione permanente (parete, soffitto o controsoffitto) e quelli che invece possono essere spostati da una stanza all'altra grazie ad un supporto mobile. Per ovvi motivi, solo per il montaggio del condizionatore fisso è richiesta la presenza di un installatore del climatizzatore (va precisato che in questa guida ci occuperemo esclusivamente della prima tipologia). - Un'ulteriore elemento da tenere a mente se si vuole installare il climatizzatore è la presenza o meno dell'unità esterna. Gli impianti di climatizzazione più utilizzati sono quelli composti, da due unità - quella di ventilazione interna e quella esterna, ovvero quella contente il motore dell'impianto - ma con maggiore frequenza vengono ormai installati quelli ad unità singola. Questa tipologia è una via di mezzo tra ilcondizionatore split e quello portatile: viene solitamente installato a parete o a terra ed è collegato all'esterno con un foro per l'espulsione della condensa. - Esiste poi la differenza tra impianto monosplit e multisplit. Il primo è quello che si trova più comunemente in commercio ed è un tipo di impianto di climatizzazione basato su un'unità a pompa di calore divisa in due parti (compressore-scambiatore e diffusore). L'impianto monosplit collega una singola unità interna con unità esterna, mentre un sistema multisplit può collegare fino a nove unità interne ad una esterna : in questo modo è possibile collegare un sistema di climatizzazione a spazi interni con più locali con la possibilità di controllare la temperatura per ogni singolo dispositivo. - I climatizzatori possono distinguersi inoltre in base al meccanismo di funzionamento e si dividono in due categorie: quelli che utilizzano il gas refrigerante e quelli che raffreddano l'aria con acqua refrigerata. - Canalizzati: un impianto di climatizzazione canalizzato è la soluzione ideale per chi possiede una casa di grandi dimensioni, con più ambienti o distribuita su più piani. Il sistema canalizzato permette di portare l'aria negli ambienti senza dover necessariamente installare più unità interne. Può essere facilmente nascosto all'interno delle pareti o dentro controsoffitti o percorsi in cartongesso. - Pompa di calore: il condizionatore a pompa di calore ha un funzionamento analogo a quanto è in modalità raffreddamento, ma in questo caso il fluido evapora all'esterno riscaldando l'ambiente circostante. - Inverter: i climatizzatori dotati di tecnologia a inverter consentono di regolare costantemente e automaticamente la potenza e la velocità di funzionamento dell'impianto in base alla temperatura esterna e ai valori impostati per gli ambienti interni, evitando continui spegnimenti ed accensioni. - Deumidificatore: i condizionatori di ultima generazione presentano ormai di default questa funzione che permette di regolare secondo le proprie preferenze i livelli di umidità degli ambienti.

aria condizionata

Prezzi condizionatori: come valutare le caratteristiche del climatizzatore?

Prima di procedere all'installazione dei condizionatori per la tua casa, è opportuno conoscere le differenze in merito ai consumi e al risparmio energetico dei modelli o delle tipologie di impianto desiderati, soprattutto se si vogliono evitare brutte sorprese nella bolletta.

Secondo alcune ricerche del settore, per esempio, è stato stimato come i condizionatori influiscano, in media, tra il 10% e il 15% sulla spesa energetica annua delle famiglie italiane, percentuale che può crescere o diminuire notevolmente in base alla classe energeticadell'impianto, alla posizione della tua abitazione e al livello di isolamento delle pareti, del tetto e delle fondamenta.

Per questo motivo, se si vuole fare un acquisto intelligente, sarà bene controllare le etichette riguardanti l'efficienza e la classe energetica dell'impianto. La prima viene misurata attraverso gli indici SEER e SCOP che misurano, rispettivamente, l'efficienza stagionale della macchina in funzione raffreddamento e l'efficienza stagionale in modalità riscaldamento.

Secondo il sistema introdotto dalla Commissione Europea, infine, esistono ben 7 classi energetiche: A+++, A++, A+, A, B, C e D. L'obbligo dell'etichetta è esteso anche ai macchinari con potenza uguale o inferiore ai 12 kW.

Trova professionisti

Prezzi condizionatori: curiosità sull'installazione

Nonostante siano stati usati fin qui come sinonimi è interessante puntualizzare come tra condizionatore e climatizzatore esista una sostanziale differenza: il primo infatti serve solo a convogliare e ventilare l'aria mentre, teoricamente, solo il secondo è dotato della funzione di raffreddamento. Nonostante non sia stato specificato fino ad ora, la guida che fino a qui avete letto è stata scritta in relazione alla seconda tipologia di impianto anche se oggi giorno la dicitura "condizionatore" è utilizzata con la stessa accezione di "climatizzatore'.

Dualismo a parte, ci sono altre informazioni che è utile sapere prima di contattare un installatore del climatizzatore.

  • Posizionamento: sia per quanto riguarda l'unità esterna che gli split interni, ci sono delle norme o delle consuetudini da rispettare per un'installazione ottimale del climatizzatore. L'unità esterna, per esempio, va installata sì in modo da garantirne la massima efficienza, funzionamento e facilità di manutenzione, ma se ci si trova in un condominio o in un centro storico, si dovrà prestare massima attenzione alle normative per evitare multe o richiami dall'amministrazione. Per quanto riguarda l'unità interna, invece, un posizionamento non ad hoc può comportare diversi problemi in termini di rendimento, consumi energetici e danni per la salute di chi abita in casa. Per questi motivi è sempre consigliato rivolgersi a un installatore del climatizzatore.
  • Potenza: la potenza frigorifera di un condizionatore indica la capacità di raffreddamento nel tempo e viene espressa in BTU (British Termal Unit). Se si vuole installare un nuovo impianto o sostituire quello vecchio, rivolgersi a un installatore del climatizzatore permetterà di settare la potenza dell'apparecchio in base al volume, al carico termico e all'esposizione della stanza a fonti di calore. Prima di optare per una soluzione affrettata, confronta diversi preventivi con prezzi di condizionatori e relativa installazione.
  • Prestazioni del climatizzatore: quando si vuole avere un'idea chiara e completa dell'impianto di climatizzazione da installare, le prestazioni non vanno controllate esclusivamente in base alla potenza o all'efficienza dell'apparecchio ma anche in base al livello di rumorosità, all'affidabilità, alla quantità d'aria trattata e alla possibilità di direzionare la ventilazione.

Prezzi condizionatori e come abbassarli con le detrazioni fiscali

Con la Legge di Bilancio 2019 sono stati confermati tutti i bonus e le agevolazioni previste per chi acquista un condizionatore o un pompa di calore.

  • Bonus condizionatori con ristrutturazione edile: quando l'acquisto di un condizionatore è inserito nel bilancio di una ristrutturazione dell'abitazione, il prezzo del climatizzatore può essere detratto del 50% dalla dichiarazione dei redditi. Affinché il costo del condizionatore possa essere detratto è fondamentale che sia a risparmio energetico (classe A o superiore).
  • Bonus condizionatori 2019 risparmio energetico (Ecobonus): chi sostituisce un impianto di riscaldamento o di climatizzazione con un condizionatore a risparmio energetico, ha diritto ad una detrazione fiscale IRPEF e IRES pari al 65% con un tetto di spesa massimo di 46.154 euro. Per detrarre il costo della sostituzione del condizionatore è fondamentale che l'impianto fosse preesistente e sia stato sostituito con un nuovo impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica.
  • Bonus mobili: se si realizza una ristrutturazione straordinaria e si acquistano mobili ed elettrodomestici A+ (in cui sono compresi anche i condizionatori) si potrà detrarre il costo del condizionatore per il 50% dalla dichiarazione dei redditi.

I bonus sopra elencati possono essere utilizzati per il periodo di imposta 2019, ovvero potranno essere inseriti nella dichiarazione dei redditi dell'anno successivo. Affinché si possa usufruire delle detrazioni fiscali sul costo del montaggio condizionatore, distribuite in 10 quote annuali, è necessario che l'acquisto sia documentato, effettuato tramite bonifico bancario o postale, che nel bollettino sia indicata la causale specifica e il codice fiscale e Partita IVA del negozio o del rivenditore. Così potrai ridurre i prezzi dei condizionatori installati a casa tua.

Incentivi: quando si acquista un condizionatore è prevista un IVA agevolata del 10%. Questa aliquota non si applica al prezzo totale del condizionatore ma alla differenza tra il valore totale del servizio e il costo del condizionatore.

Trova professionisti

6. I consigli pratici dei nostri professionisti

Igli Franco della ditta Romana Impianti Tecnologici S.a.s. di Igli Franco & C.

"Se si decide di acquistare un nuovo condizionatore è consigliabile acquistarne uno con gas refrigerante di tipo R32 perché le recenti direttive europee imporranno entro pochi anni il SOLO utilizzo del gas R32 in sostituzione del R410A come gas refrigerante negli impianti di climatizzazione. Per esempio la nota casa Daikin già da anni produce solo più questo tipo di macchine con R32."

7. Installazione condizionatori: richiedi un preventivo su Instapro

Hai ottenuto tutte le informazioni che cercavi? Adesso non ti resta che inviare la tua richiesta su Instapro. Trovare un installatore professionista qualificato su Instapro è facile e veloce. Invia la tua richiesta, compara i profili dei vari professionisti e leggi i vari commenti lasciati dagli altri clienti prima di te. Invia la tua richiesta gratuitamente e senza impegno: solitamente entro 24 ore i professionisti interessati si metteranno in contatto con te, scegli quello che più soddisfa le tue aspettative e contattalo per richiedere il preventivo e discutere i dettagli del lavoro.

Altre letture raccomandate

Trova professionisti

Trova un termoidraulica vicino a te