Quanto costa una caldaia elettrica?

Ideale per sfruttare l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici, una caldaia elettrica ha prezzi che cambiano a seconda di vari fattori. Di seguito scopriremo quali sono e che vantaggi comporta la sua installazione negli ambienti di casa.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Installare una caldaia elettrica: prezzi e informazioni generali

Se ci si vuole svincolare dalla rete di distribuzione del gas e puntare sull’energia elettrica, le soluzioni di riscaldamento e produzione d’acqua calda sanitaria a disposizione sono ugualmente molteplici e in linea con le prestazioni degli impianti alimentati a metano o GPL.

Stiamo parlando nella fattispecie delle caldaie elettriche, dispositivi che sono in grado di fornire calore a qualunque terminale di riscaldamento, così come di garantire sufficiente acqua calda per la tua cucina e il tuo bagno.

Alimentate dalla normale rete domestica, le caldaie elettriche trovano il massimo beneficio quando vengono abbinate ai pannelli fotovoltaici, utili per avere a disposizione tutti i kilowattora di cui si ha bisogno e in grado al contempo di ridurre i costi energetici e di abbattere le emissioni inquinati in atmosfera.

Se da un lato è diversa per la modalità di alimentazione, dall’altro una caldaia elettrica ha prezzi che variano in base agli stessi parametri di tutti gli altri dispositivi, vale a dire:

  • La potenza calorifica nominale;
  • Le dimensioni effettive;
  • La classe energetica a cui la caldaia appartiene;
  • Le funzionalità accessorie, come ad esempio la possibilità di essere controllata da remoto via App;
  • La possibilità di unire la funzione riscaldamento alla produzione di acqua calda a scopo sanitario.

Ai prezzi della caldaia elettrica dovrai poi calcolare costi aggiuntivi come:

  • Il raccordo tra l’impianto di riscaldamento e il dispositivo;
  • Quelli relativi alla manodopera;
  • Eventuali opere murarie per incassare o adattare la caldaia all’ambiente in cui sarà installata.

Caldaia elettrica: tabella prezzi

Ma ecco di seguito un breve riepilogo dei prezzi di una caldaia elettrica:  .

Caldaia elettricada - a
Caldaia murale per la produzione di acqua calda100€ - 700€
Caldaia con potenza variabile tra 5 e 6 kW400€ - 700€
Modello con potenza calorifica pari a 15 kW1200€ - 1400€

NOTA: i prezzi sopraelencati potrebbero variare a seconda della regione, della qualità di esecuzione dei lavori e della loro tipologia specifica. 

Caldaia elettrica: caratteristiche e modalità di funzionamento 

A prescindere dai prezzi, una caldaia elettrica si basa sul riscaldamento di un fluido termovettore – di solito l’acqua che arriva dalla rete cittadina – attraverso la trasformazione dell’energia elettrica in calore. 

Questo fenomeno in fisica si definisce “Effetto Joule” e nel concreto avviene attraverso delle resistenze, che alimentate dalla corrente elettrica si surriscaldano e cedono la propria energia all’acqua che attraversa lo scambiatore di calore.

A parte questa sostanziale differenza di funzionamento, una caldaia elettrica presenta lo stesso design estetico di un modello alimentato a gas, anche se non sono necessari la canna fumaria per lo smaltimento dei fumi di scarico e le aperture per l’aerazione, o in alternativa il tiraggio forzato per l’ingresso dell’aria in camera di combustione.

A livello di applicazione invece questi particolari dispositivi si adattano a qualunque tipo di installazione, sia domestica che commerciale, così come a luoghi industriali e a uffici di ogni metratura.

Caldaia elettrica: prezzi e potenza nominale

Una caldaia elettrica ha prezzi diversi a seconda della potenza calorifica che è in grado di erogare; di norma i modelli adatti al riscaldamento domestico hanno un range di Kilowatt compreso tra 3 e 36 kW.

Se si ha bisogno di un dispositivo per il solo collegamento ai terminali di riscaldamento è chiaro che si può optare per modelli meno potenti, che ottimizzeranno i consumi di energia annui in base anche al grado d’isolamento delle stanze domestiche: infatti nel caso fossero stati installati infissi ad elevata tenuta termica, oppure fossero stati stesi materiali isolanti sulle pareti, questi contribuiranno a ridurre l’energia necessaria per mantenere le stanze calde durante i rigidi mesi invernali.

Se alla funzione riscaldamento si vuole aggiungere la produzione di acqua calda sanitaria bisognerà installare una caldaia elettrica con una maggiore potenza: infatti per alimentare un rubinetto del bagno o della cucina occorre avere una potenza termica di almeno10 kW, il che significa un maggiore assorbimento di corrente elettrica e un conseguente aumento dei consumi di energia.

I vantaggi che derivano dall’installazione di una caldaia elettrica

Rispetto ai tradizionali modelli a gas una caldaia elettrica è un dispositivo che in primo luogo assicura maggior sicurezza in casa: infatti gli occupanti saranno al riparo sia dalle fughe di metano, sia dal rischio di intossicazione da monossido di carbonio, per il semplice fatto che l’assenza della camera di combustione evita la produzione dei fumi di scarico, nocivi per la salute.

Secondo importante beneficio che deriva dalla scelta di una caldaia elettrica per riscaldamento domestico è la riduzione delle emissioni inquinanti, specialmente se l’energia elettrica che la alimenta viene da pannelli solari o fotovoltaici: un circolo virtuoso che fa bene alle tasche, ma anche al pianeta.

Altri vantaggi derivati dall’installazione di una caldaia elettrica sono i seguenti:

  • Minori opere murarie da effettuare, in quanto non occorre installare la canna fumaria e le tubazioni per il tiraggio forzato;
  • Maggior facilità d’installazione in generale;
  • L’assenza di vincoli legali o di altro tipo rispetto al locale in cui viene installata: infatti non essendo necessarie griglie di aerazione o altro, il dispositivo può essere installato in ogni locale domestico, anche il più angusto;
  • Un rendimento termico stimato attorno al 99%, il migliore in assoluto se confrontato con le caldaie a gas o a biomassa;
  • L’esenzione dalla periodica analisi dei fumi e dalle operazioni di pulizia tipiche dei dispositivi a metano;
  • Costi di manutenzione molto ridotti;
  • Maggior silenziosità in fase di funzionamento.

Caldaia a gas e caldaia elettrica: prezzi e consumi a confronto

Se confrontiamo un modello a gas con una caldaia elettrica emerge subito la differenza di consumi energetici, che dipende senza dubbio dalla potenza nominale.

A parità di Kilowatt, il metano è un combustibile dal basso potere calorifico e che non viene sfruttato a pieno da una normale caldaia, a patto che questa non sia a condensazione: infatti e normali caldaie murali a camera stagna sprecano il calore latente che se ne va nei fumi di combustione, abbassando il rendimento termico globale e aumentando i consumi. 

Viceversa il 99% di rendimento offerto da una caldaia elettrica è frutto del fatto che tutta l’energia generata viene immessa nel sistema di riscaldamento, ottimizzando le prestazioni del dispositivo.
 
È chiaro che il costo dell’energia elettrica varia in base all’operatore energetico a cui sei legato, ma se hai già dotato casa tua di un sistema di pannelli fotovoltaici potresti risparmiare ulteriormente sui costi di alimentazione grazie all’energia che tu stesso produci e immetti in rete.

Questo vantaggio compensa la differenza di prezzi di una caldaia elettrica rispetto a un modello a gas, con la prima in genere più cara rispetto alla seconda.

Ad ogni modo in media i Kilowattora consumati da una caldaia elettrica per riscaldamento sono pari a 7500, il che può essere o meno sufficiente per scaldare a dovere i metri quadri totali dell'abitazione in cui il dispositivo viene installato.

Per quanto riguarda invece il costo medio dell’energia, una caldaia elettrica per riscaldamento ha consumi collocabili all’interno di una tariffa D2 o D3, pari a 0,12 centesimi per Kilowattora. 

Come dimensionare nel modo corretto la potenza di una caldaia elettrica

A proposito di metri quadri, una caldaia elettrica ha consumi che variano a seconda di quanta superficie deve portare alla temperatura impostata a termostato; per questo un tecnico esperto, una volta effettuato un sopralluogo preliminare, procederà a trovare la giusta potenza necessaria nella maniera che segue: 

  • Calcolerà i metri cubi totali dell’abitazione, moltiplicando la superficie calpestabile per l’altezza media a soffitto;
  • Moltiplicherà questo valore per il coefficiente di calore specifico, un valore che varia a seconda del grado di isolamento della casa in questione.

Questo risultato corrisponderà ai Kilowattora minimi necessari per riscaldare gli ambienti, mentre se a questa funzione si aggiunge la produzione di acqua calda sanitaria bisognerà maggiorare tale valore: infatti si dovrà compensare l’acqua calda che dall’impianto dei radiatori va a confluire nelle tubazioni di bagno e cucina.

Installazione caldaia elettrica: prezzi più bassi con gli incentivi fiscali

Al momento non è possibile applicare l’Ecobonus – cioè lo sgravio fiscale per lavori di efficientamento energetico domestico – all’installazione di una caldaia elettrica: infatti questa non rientra nella categoria di dispositivi utili per godere di tali incentivi.

Tuttavia se si opta per la posa di pannelli fotovoltaici o solari in abbinamento a quest’ultima, si può beneficiare nello specifico del 65% di detrazione del costo totale dei lavori, che verrà stornato dall’aliquota Irpef in sede di dichiarazione dei redditi. Il tetto massimo di spesa è pari a 96.000 euro e viene spalmato nell’arco di 10 anni.

Altra soluzione utile per beneficiare dell’Ecobonus è l’installazione di un sistema di riscaldamento ibridi, composto da una pompa di calore e da una caldaia elettrica in combinazione: infatti per la prima è previsto l’incentivo fiscale descritto in precedenza, valido anche per caldaie a condensazione di classe A. 

Caldaia Elettrica: prezzi competitivi, qualità e risparmio con le ditte affiliate a Instapro

Chiedere un preventivo per una caldaia elettrica è semplice: basta infatti compilare la richiesta su Instapro e solitamente in 24/48 ore arriverà un riscontro per la richiesta inoltrata.

Decine di ditte affiliate a Instapro sono a disposizione in ogni parte d’Italia per installare ogni tipologia di caldaia elettrica a prezzi competitivi e con la garanzia di lavori a regola d’arte e nel pieno rispetto delle normative di legge vigenti. 

Per conoscere le opinioni su una caldaia elettrica in particolare è inoltre possibile leggere le recensioni degli utenti che hanno già installato in precedenza questo dispositivo, per avere un’idea più chiara già in partenza.

Altre letture consigliate

Trova un termoidraulica vicino a te