Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Cartongesso

Qual è il prezzo dell'intonacatura e della stuccatura?

Con Instapro, puoi confrontare i preventivi delle migliori ditte nella tua zona. Ma qual è il prezzo dell'intonacatura e della stuccatura degli ambienti della tua casa? E quali sono i fattori che influenzano il prezzo finale?

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

1. Intonacatura e stuccatura: informazioni e prezzi

Costi medi indicativi per intonacatura e stuccatura al m²daa
Costo intonaco a calce2040
Costo stucco veneziano3060
Costo marmorino3050
Costo encausto3060
NOTA che i prezzi potrebbero variare per il tipo di lavoro da effettuare, la qualità della sua esecuzione e la regione in cui ti trovi.

L’intonacatura e la stuccatura sono due tra le tecniche più frequentemente utilizzate per proteggere le pareti interne ed esterne della casa, allo scopo di fornire un adeguato rivestimento ai muri. L’intonaco viene realizzato in più strati, che hanno la funzione di garantire l’impermeabilità, la traspirabilità e la durata nel tempo delle finiture che verranno applicate alle pareti della casa.

La stuccatura assolve alle stesse funzioni, pur avendo caratteristiche estetiche differenti, e una finitura in genere più elegante e ricercata. Poiché l’intonacatura e la stuccatura vengono realizzate con tecniche e materiali differenti, i costi di esecuzione sono anch'essi diversi, e dipendono in primo luogo dalla tecnica scelta per l'ottenimento di finiture più o meno ricercate, dalle dimensioni degli ambienti e dai costi orari di manodopera, a volte molto variabili da ditta a ditta.

L'esperienza dell'imbianchino a cui farai eseguire l’intonacatura o la stuccatura delle pareti della tua casa può essere un fattore che farà salire il costo dell'intonaco o degli stucchi, ma che ti permetterà di ottenere un risultato di maggior effetto, specialmente per le finiture più complesse, come ilmarmorinoe gli stucchi veneziani. Questi ultimi, in particolare, sono abbastanza costosi da realizzare, anche più del doppio del costo dell'intonaco a calce o a malta, per via dei tempi più lunghi di realizzazione e dell'abilità necessaria per poterli eseguire a regola d'arte. Quelli che seguono sono i costi indicativi a mq delle diverse tecniche impiegabili per la realizzazione dell’intonatura e della stuccatura:

2. Intonacatura: fasi e tempistiche

L’intonacatura viene eseguita in più fasi, a cominciare dalla posa del primo strato, il cosiddetto rustico, che ha la funzione di coprire la superficie dei muri realizzati in mattoni o in cemento, eliminando le irregolarità e correggendo le eventuali mancate verticalità delle pareti. Questo primo strato di intonaco rustico è composta da una miscela di calce, sabbia, acqua ed eventuali additivi, e può essere spesso da pochi millimetri fino ad alcuni centimetri. Ha inoltre la funzione di nascondere alla vista le tracce degli impianti realizzate lungo le pareti interne della casa.

Una volta asciugato il primo strato di intonaco, che può richiedere più giorni di tempo a seconda dello spessore che è stato steso, viene applicato un secondo tipo di intonaco fine, che ha la funzione di proteggere dall'umidità e dalle sollecitazioni meccaniche la parete, e le finiture che verranno applicate successivamente, al fine di evitare la formazione di eventuali fessurazioni nel tempo. Lo strato di intonaco fine è spesso in genere pochi millimetri, e viene steso e livellato con l’utilizzo di frattazzi o di stagge.

Le fasi successive di realizzazione dell’intonaco possono variare, in base al tipo di finitura che si vorrà dare alle pareti. Se infatti le pareti andranno tinteggiate, o decorate con la tecnica dello stucco veneziano, andrà eseguita la rasatura a gesso, mediante la stesura di una miscela composta da stucco in gesso e la successiva lisciatura eseguita con carta vetrata molto fine. La superficie così realizzata sarà perfettamente livellata e liscia, e potrà fornire un ottimo supporto per la realizzazione dello stucco veneziano, per la posa della carta da parati o per la tinteggiatura. Se invece si opta per la finitura a calce, magari per sfruttare il più contenuto costo dell'intonaco di finitura, questa verrà realizzata con la posa di uno strato di intonaco a grana molto fine, e una successiva carteggiatura.

3. Tecniche di intonacatura per diverse superfici

Le tecniche di intonacatura prevedono l’utilizzo di materiali diversi, in base alle tipologie di finiture che si vogliono ottenere, e comportano anche un differente costo dell'intonaco e del lavoro finito. Anche i materiali impiegabili sono differenti, e rispondono a specifiche esigenze tipiche delle diverse finiture da applicare alle pareti interne ed esterne della casa. Nel caso delle pareti interne della casa, ad esempio, l’intonacatura viene in genere realizzata con miscele a base di calce e cemento, per gli ambienti non troppo esposti alla condensa e all'umidità eccessiva, nei quali è preferibile invece impiegare le miscele a base di gesso. Le caratteristiche di questo materiale, infatti, sono ottimali per l’assorbimento dell’umidità, e resistono efficacemente anche negli ambienti più umidi della casa, come il bagno e la cucina, con un costo dell'intonaco anche contenuto. Esistono inoltre tipologie di intonaci particolari, ideati per garantire la massima protezione e resistenza in condizioni differenti, come ad esempio:

  • gli intonaci cementizi, adatti a realizzare un’intonacatura di base per i muri in mattoni, calcestruzzo e cemento;
  • gli intonaci a calce, che garantiscono un’alta traspirabilità delle pareti;
  • gli intonaci termoisolanti, che forniscono un alto isolamento termico grazie a specifici additivi presenti nelle loro miscele;
  • gli intonaci ignifughi, che vengono impiegati per lo più per la protezione di elementi strutturali della casa in cemento armato o in acciaio;
  • gli intonaci naturali e privi di additivi chimici, tra i quali rientrano anche quelli specifici per la bioedilizia.

Le miscele impiegate per la realizzazione dell’intonacatura possono inoltre essere preparate al momento, con un costo dell'intonaco variabile in base alle materie prime impiegate, o acquistate già premiscelate. Esistono in commercio intonaci già pronti per tutte le esigenze, particolarmente utili nel caso in cui sia difficile la reperibilità delle materie prime ideali per la creazione delle giuste miscele. La possibilità di utilizzare prodotti premiscelati, le cui caratteristiche siano già state verificate all'origine, può anche essere utile per definire meglio il costo dell'intonaco e il prezzo dell'intonacatura totale da affrontare, avendo i premiscelati un prezzo stabilito e certo.

4. Intonacatura: esterni ed interni

Le caratteristiche degli intonaci per interni e per esterni sono molto differenti, poiché rispondono a esigenze diverse. Mentre gli intonaci per interni devono garantire un adeguato supporto per le finiture da applicare alle pareti e ai soffitti della casa, quelli per esternihanno la funzione di fornire ai muri perimetrali della casa una elevata protezione dall'azione corrosiva degli agenti atmosferici, quali pioggia e vento. Per questo motivo, pur comportando un più elevato costo dell'intonaco, le miscele per esterni sono realizzate in modo da assorbire grandi quantità d’acqua, e smaltirla velocemente mediante evaporazione, così da proteggere dalle pericolose e dannose infiltrazioni d’acqua non solo i muri sottostanti, ma anche le pitture applicate sulla stessa intonacatura. Tra le miscele più comunemente utilizzate per gli intonaci per esterni, figurano ad esempio le seguenti:

  • miscele a base di calce idraulica e argilla, che hanno un buon indice di traspirabilità e una perfetta tenuta alle pareti esterne, anche in caso di elevati sbalzi termici;
  • miscele a base di calce idraulica e pozzolana, utilizzate specialmente in luoghi dal clima molto piovoso o molto umido;
  • miscele a base di calce idraulica e cemento, che uniscono all'alta aderenza alle opere murarie esterne un’elevata resistenza agli sbalzi termici, e un’ottima protezione dalla condensa.

La scelta della miscela da utilizzare, per la realizzazione dell’intonacatura dei muri esterni della tua casa, è sempre lasciata all'esperienza e alla competenza dell'impresa che la dovrà realizzare, che valuterà quali siano i composti più adatti all'intonacatura esterna della tua casa, in base all'esposizione agli agenti atmosferici della zona, e alla qualità dei materiali da privilegiare, per garantire una tenuta duratura dell’intonaco e delle pitture utilizzate per la tinteggiatura esterna.

5. Intonaco, stucco veneziano, marmorino ed encausto: le differenze

Le principali differenze tra le varie finiture realizzabili per le pareti della casa riguardano non solo l’aspetto estetico e i differenti costi, tra i quali il più basso è rappresentato dal costo dell'intonaco a calce, ma anche la complessità delle lavorazioni da eseguire. Mentre l’intonacatura a calce e la rasatura richiedono tempi più brevi e tecniche di esecuzione più semplici, la realizzazione dello stucco veneziano, e più ancora quella del marmorino e dell’encausto, comportano la conoscenza di tecniche complesse e un certo grado di esperienza, per poter essere eseguite ad arte. Va da sé che anche i costi di realizzazione dello stucco veneziano e del marmorino siano tra le finiture più costose da realizzare, oltre che quelle dall'aspetto estetico più elegante e raffinato. Il prezzo di queste particolari finiture, infatti, può arrivare a costare anche il doppio del costo dell'intonaco.

Partendo dalle tecniche di finitura più semplici, l’intonacatura viene eseguita con la stesura di due o tre strati di miscele a base di calce, sabbia, acqua e additivi, o anche con miscele a base di gesso. La realizzazione dell’intonacatura a calce o in gesso può essere necessaria per fornire un supporto adeguato alla posa della carta da parati, o per la tinteggiatura delle pareti, ma può anche essere utilizzata per realizzare una finitura delle stesse pareti, sia al grezzo che mediante la rasatura, con un costo dell'intonaco abbastanza contenuto. 

Gli stucchi venezianivengono realizzati con la stesura di una malta composta di stucco di gesso, additivi e coloranti, che viene prima stesa e poi modellata con l’utilizzo di stampi per le decorazioni più semplici, o manualmente con spatole e stecche per gli elementi decorativi più complessi. Le tinte ottenibili con gli stucchi veneziani sono molto vivaci, e addizionando al composto dell’olio di lino si possono ottenere finiture lucide e brillanti.

Il marmorino viene invece realizzato con la stesura di vari strati di un composto a base di calce e sabbia finissime, e dopo la stesura di ogni strato viene eseguita una lisciatura della superficie, fino a ottenere una finitura che riprende i colori e le venature del marmo. Anche il marmorino può assumere un aspetto brillante, applicando uno strato finale a base di cera, ed eseguendo la lucidatura a freddo della superficie.

Se poi si vuole ottenere una finitura artistica di grande effetto, per gli ambienti della propria casa, si può decidere di far realizzare degli affreschi con l’encausto, un’antica tecnica utilizzata per la realizzazione di pitture artistiche su parete. La realizzazione di decorazioni o di pitture con la tecnica dell’encausto richiede una notevole esperienza, e l’utilizzo di costosi pigmenti coloranti che vengono prima stesi sulla parete, miscelati alla cera d’api, e poi fissati e resi lucidi mediante il riscaldamento della parete. Si tratta dunque di una tecnica molto complessa e costosa, che richiede una grande esperienza, e che è meglio far realizzare solo da artigiani esperti e qualificati.

6. Richiesta detrazioni fiscali per lavori di intonacatura e stuccatura

Come si esprime la normativa riguardo alle detrazioni fiscali di lavori di intonacatura e stuccatura? Semplicemente, i lavori di questo tipo vengono catalogati come lavori di manutenzione ordinaria e quindi non aventi diritto ad una detrazione fiscale.

L'unico caso in cui si può effettuare una richiesta di detrazione è quando questo tipo di lavori interessa parti comuni di un edificio (nella maggior parte dei casi, un condominio). Le parti comuni eleggibili per una detrazione sono quelle indicate dall’articolo 1117, numeri 1, 2 e 3 del Codice civile.

7. Intonacatura e stuccatura: qualità e risparmio su Instapro

Adesso che hai tutte le informazioni che ti servono sul costo dell'intonaco e degli stucchi per gli ambienti della tua casa, ti consigliamo di affidarti a un'impresa o a un professionista seri e più che competenti, se vuoi ottenere un risultato eseguito a regola d'arte. Non tutte le imprese hanno le stesse competenze, e trovare quella che ti può offrire il miglior prezzo per l'intonacatura o per gli stucchi della tua casa potrebbe non essere semplice. Se non sai a quale impresa rivolgerti, puoi contare sul nostro aiuto: conosciamo bene il mondo dei lavori per la casa, e sappiamo consigliarti le imprese migliori, tra le tante che operano nella tua zona, a cui potrai affidarti per i lavori della tua casa.

Se vuoi usufruire dei nostri servizi, ti basta inviarci la tua richiesta, con la descrizione dei lavori che ti occorre far realizzare per la tua casa: sceglieremole imprese migliori della tua zona, e ti faremo avere i loro preventivi, solitamente entro 24 ore. Potrai così confrontare i loro prezzi, e farti un'idea dei costi da sostenere per i lavori della tua casa. Tra i preventivi che riceverai, siamo sicuri che troverai l'impresa che ti ispira più fiducia. Se poi vuoi verificare la qualità delle imprese che lavorano con Instapro, puoi leggere le recensioni che hanno ricevuto dai nostri clienti: ti aiuteranno a scegliere con più sicurezza la ditta a cui affidarti, per l’intonacatura o la stuccatura degli ambienti della tua casa.

8. I consigli pratici dei nostri professionisti

Corrado Cordova della ditta 2C Lavori Edili, esperienza trentennale nel campo delle tinteggiature e verniciature, Roma.“ Molti clienti mi chiedono spesso di spiegare la differenza tra stuccatura e rasatura. Quando si parla di stuccatura si intende quella lavorazione che è utile per eliminare piccole imperfezioni da muro, come ad esempio i buchi dei quadri o piccole rotture. Con la rasatura invece, si porta a nuovo il muro ed è utile per eliminare avvallamenti, grandi imperfezioni che la semplice stuccatura non riesce ad togliere.”

Altre letture consigliate

Trova un cartongessista vicino a te