Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Idraulica

Quanto costa installare uno boiler elettrico?

Compatto e installabile ovunque, un boiler elettrico ha prezzi diversi sulla base della sua potenza e di altri fattori che vedremo a breve. I professionisti Instapro sono a disposizione ogni giorno per consigliare il miglior boiler per ogni esigenza.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Boiler elettrico: prezzi e informazioni generali

Un tempo tipico dei contesti in cui non era possibile allacciarsi alla rete del gas, il boiler elettrico oggi ha trovato nuove tipologie di applicazione e utilizzo, soprattutto grazie alle politiche di risparmio energetico e all'implemento del fotovoltaico e dei pannelli per la produzione di acqua calda sanitaria.

Spesso infatti si sente parlare di boiler solare, cioè un serbatoio in cui l’acqua viene riscaldata proprio grazie alla corrente elettrica prodotta dai pannelli in questione. Questo significa da un lato risparmiare sui costi per il fabbisogno idrico domestico e dall'altro contribuire a salvaguardare il pianeta, riducendo le emissioni inquinanti e preservando le risorse energetiche non rinnovabili.

Inoltre si può utilizzare quest’acqua calda per riscaldare i termosifoni o l'impianto di riscaldamento a pavimento, portando in caldaia acqua già calda e quindi abbassando la sua temperatura d’esercizio. Questo vale però per bollitori a circuito chiuso: solitamente, nel caso di un boiler elettrico, si tende a utilizzare l'acqua prodotta per la doccia, rubinetti e altro.

Boiler elettrico: tabella dei prezzi

Nella tabella che segue sono riepilogate le principali tipologie e i prezzi di boiler elettrico, in modo da avere un’idea più precisa prima di chiedere un preventivo a una ditta installatrice:

Boiler elettrico prezzi indicativida - a
Boiler elettrico da 50 litri con accumulo80 € - 300 €
Boiler elettrico istantaneo110 € - 250 €
Boiler elettrico con serbatoio da 10 litri50 € - 150 €
Boiler elettrico Ariston50 € - 480 €
NOTA: i prezzi riepilogati in tabella possono variare sulla base delle specifiche richieste del cliente, così come delle eventuali funzionalità accessorie dei dispositivi.

Boiler elettrico: prezzi e potenze a confronto

La potenza di un boiler elettrico e i prezzi relativi sono due aspetti direttamente connessi tra loro: infatti maggiori saranno i kW che il dispositivo possiede, più le cifre del preventivo tenderanno a salire. Ma come si calcola la potenza media necessaria per soddisfare il fabbisogno d’acqua calda di bagno e cucina? La risposta dipende dal contesto, dall'uso della casa e dal numero di utenti.

Per prima cosa è bene sapere che in una famiglia media di 4 componenti il consumo medio per persona è compreso tra i 40 e i 60 litri al giorno; detto questo, uno scaldabagno adatto a un contesto del genere, ovvero capace di alimentare un box doccia, un lavandino e un bidet del bagno, in media deve avere una potenza tra i 4 e i 12 kW.

Serve più potenza per servire più stanze

Se invece si vuole alimentare anche la cucina con lo stesso dispositivo, sarà bene scegliere modelli più potenti o in alternativa installare un boiler solare separato per le esigenze del bagno – che di solito sono quelle che incidono di più sui consumi – e un modello più compatto per quanto riguarda la cucina, in modo tale da non sovraccaricare l’intera rete elettrica. Bisogna infatti ricordare che la potenza massima fornita da un'utenza classica è di 3 Kw di picco.

Se non si hanno a disposizione panelli solari si può comunque installare due boiler elettrici in ognuna delle stanze, ottenendo gli stessi risultati. Bisogna però fare attenzione, specie nel caso di uso in contemporanea.

Boiler elettrico

Scaldabagno elettrico: prezzi e come funziona

Un boiler elettrico ha prezzi variabili sulla base del suo principio di funzionamento, che prevede due distinte modalità, ognuna con caratteristiche peculiari.

Stiamo parlando nella fattispecie di boiler elettrici:

  • Istantanei, che riscaldano l’acqua solo quando questa entra nel dispositivo (ovvero quando si apre un rubinetto dell'acqua calda in casa). La resistenza di rame, scaldandosi con la corrente, trasmette calore a uno scambiatore di calore, dentro cui scorre il fluido che, una volta raggiunta la temperatura impostata, va ad alimentare i rubinetti aperti in quel momento.
  • Ad accumulo, che prevedono la presenza di un serbatoio di accumulo in cui l’acqua viene stivata e mantenuta a temperatura costante, indipendentemente dal suo utilizzo. Essendo di capacità variabile, questo dispositivo presenta ingombri direttamente proporzionali coi litri di acqua che è in grado di stivare. È però più adatto a soddisfare un maggiore consumo contemporaneo, specie se il serbatoio è abbastanza grande.

Confrontando queste due principali tipologie di boiler, appare chiaro che i modelli istantaneiriducono i consumi medi di energia, proprio perché non avendo l’accumulo non hanno necessità di scaldare continuamente l’acqua in ingresso; per questo la loro potenza nominale è inferiore rispetto ai modelli ad accumulo, così come il loro ingombro.

Unico neo di questi scaldabagni è la distanza dal rubinetto più vicino: infatti nello scorrere nei tubi l’acqua disperde calore e richiederà maggiore energia per avere la giusta temperatura in uscita; per questo il consiglio è di installare scaldabagni elettrici rapidi a un massimo di 8 metri dalla presa d’acqua più vicina.

Boiler elettrico istantaneo o ad accumulo?

Un modello ad accumulo invece non presenta tale problematica; anche se ha dimensioni molto ingombranti e può dare qualche grattacapo in più in sede d’installazione. Chiaramente la maggior potenza implica maggiori consumi, che variano al variare dei litri massimi della sua capacità nominale.

Fatta questa distinzione, in termini di costi un boiler elettrico ha prezzi più bassise è del tipo istantaneo, mentre il costo di un modello ad accumulo variano direttamente in base alla capacità del serbatoio.

Abbiamo poi parlato più volte del boiler solare, un dispositivo che permette di essere collegato a pannelli solari, in modo tale da sfruttare una fonte energetica rinnovabile come quella dei raggi ultravioletti. Il sistema è ancora più efficiente se installato al centro o sud Italia.

La sostituzione di un boiler elettrico normale o a gas con questo tipo è consigliata se si vuole sfruttare al massimo un impianto solare già esistente, anche se va detto che:

  • L’abbinamento perfetto con questo tipo di sistema è la caldaia a condensazione, per la quale si può approfittare degli incentivi statali per l’efficienza energetica.
  • Il sistema necessita di una pompa elettrica per far scorrere l’acqua fredda nei pannelli solari e re-immetterla nel circuito domestico, arrivando fino al rubinetto aperto.
  • Il rendimento del boiler solare è influenzato sia dall’isolamento del serbatoio di accumulo che dal clima esterno, coi mesi invernali che incidono pesantemente sulle temperature d’esercizio.

Quanto consuma un boiler elettrico?

I prezzi di un boiler elettrico sono diversi anche a seconda della sua classe energetica di riferimento: infatti più questa è elevata, più il modello ridurrà i Chilowattora medi di consumo annuo, ma di contro richiederà un esborso iniziale maggiore al cliente.

I migliori dispositivi sono quelli appartenenti alle categorieA+++, A++, A+ ed A, con un gradiente di consumi che aumenta del 20% ad ogni passaggio di classe, per giungere fino alla classe G, ossia quella che consuma di più in assoluto. Il rendimento di questo boiler elettrico è basso e, a parità di energia prodotta, i consumi saliranno.

Per fare una stima media dei consumi di un boiler elettrico occorre però non soltanto tener conto della sua classe di riferimento e della sua potenza, ma anche del suo funzionamento: infatti un modello istantaneo offre in media un risparmio del 20% di energia rispetto a uno scaldabagno ad accumulo.

Stima sui consumi del boiler elettrico e consigli per l'utente

Tenute presente queste variabili, si può comunque affermare che un boiler elettrico della potenza di 1.000 W, funzionante in media 6 ore al giorno per tutta la settimana, consuma 2 kWh di corrente elettrica al giorno.

All'aumentare del periodo di accensione, è chiaro che tale stima non piò far altro che salire; tuttavia per ridurre i consumi annui si può agire come segue:

  • Optare per la sostituzione di un boiler elettrico dalla potenza sovradimensionata con un modello meno performante, ma comunque in grado di soddisfare il fabbisogno idrico medio della famiglia.
  • Installare il dispositivo molto vicino ai rubinetti e lontano da pareti fredde o finestre, che implementano la dispersione di calore.
  • Aumentare l’isolamento del dispositivo, rivestendolo con materiali appositi.
  • Impostare una temperatura d’esercizio media tra i 45 e i 35 gradi a seconda delle preferenze.
  • Installare un timer di accensione e spegnimento, che possa programmare le ore effettive di utilizzo del boiler.

Boiler elettrico: i prezzi e tutti fattori che lo influenzano

Ma oltre al boiler solare, qualunque tipologia di scaldabagno elettrico può essere collegato alla rete domestica, indipendentemente dal fatto che si abbiano o meno dei pannelli solari: infatti spesso in contesti come le case di vacanza non si ha un utilizzo costante dell’acqua calda sanitaria, motivo per cui può avere molto senso scegliere l’installazione di un modello elettrico compatto e ad alta efficienza.

Per tutti coloro che fossero interessati a questo particolare dispositivo, è bene sapere che un boiler elettrico ha prezzi che cambiano al variare di parametri tipici di tutti i sistemi di riscaldamento tradizionali, come ad esempio:

  • La classeenergetica a cui il boiler appartiene.
  • La potenza calorifica in Chilowatt, che determina a sua volta i consumi energetici annui.
  • Le dimensioni.
  • L'efficienza energetica.
  • Le funzioni accessorie (programmazione, sistema di allacciamento, ecc.)

Essendo poi adibito alla sola produzione di acqua calda sanitaria, i prezzi di un boiler elettrico variano sulla base del fatto che quest’ultima sia o meno accumulabile all’interno di un serbatoio, di solito coibentato, per tenere il fluido a temperatura costante.

Oltre ai prezzi del boiler elettrico vanno poi aggiunti quelli relativi all’installazione stessa, che dipendono dal contesto di posa e dalle eventuali opere murarie accessorie.

Installare un boiler elettrico: prezzi contenuti e alta qualità con gli esperti di Instapro

Installare un boiler elettrico a prezzi competitivi e con la garanzia di lavori svolti a regola d’arte oggi è facile e veloce: basta infatti inoltrare una richiesta totalmente gratuita sulla piattaforma Instapro all'installatore di zona e in massimo 48 ore si avrà un riscontro positivo.

Migliaia di utenti ogni giorno utilizzano Instapro e le imprese affiliate, che sono scelte con estrema cura, in base alla serietà e alla professionalità che sono in grado di offrire al cliente. Ricevuti i loro riscontri, potrai valutare le ditte che si sono messe in contatto con te, leggendo le recensioni lasciate loro dagli utenti. Valutale liberamente e scegli tu chi contattare per preventivi chiari. I migliori installatori di boiler elettrici della tua zona in competizione per offrirti un servizio di altissima qualità!

Altre letture consigliate

Trova un termoidraulica vicino a te