Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Pavimenti e piastrelle

Quanto costa isolare il pavimento?

La guida gratuita di Instapro per isolare pavimento: prezzi, ma anche informazioni tecniche e consigli pratici. Scopri come risolvere i problemi di umidità, dispersione termica e inquinamento acustico del tuo appartamento o del tuo negozio.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Isolare pavimento: guida ai prezzi

Comfort, risparmio e salute. Sono queste le parole d'ordine da tenere a mente quando si intraprende l'isolamento della pavimentazione della propria abitazione, del proprio negozio o locale. La nostra guida vuole offrire una panoramica sulle finalità e le modalità di isolare pavimento. Prezzi, ma anche cosa è necessario sapere prima di iniziare e come scegliere il professionista adatto per il successo del tuo progetto. Quali sono le normative per l'isolamento acustico pavimento? Cosa fare per l'isolamento termico pavimento? Come isolare un pavimento dall'umidità?

Tabella dei prezzi per isolare il pavimento

Stai cercando informazioni per isolare il pavimento? I prezzi li puoi trovare nella tabella qua sotto, con indicazioni anche su fornitura e installazione. Le cifre indicate sono da considerarsi IVA esclusa.

Isolare il pavimento - Prezzi al metro quadroDaA
Massetto termico in calcestruzzo cellulare18€22€
Massetto termico in argilla espansa 21€24€
Massetto termico in perlite espansa23€25€
Guaina bituminosa + isolante in XPS35€55€
Risparmio con detrazione fiscale per ristrutturazione ediliziaDaA
Detrazione IRPEF50% 65% 
IVA agevolata10% 

NOTA che i prezzi potrebbero variare per il tipo di lavoro da effettuare, la qualità della sua esecuzione e la regione in cui ti trovi. 

Isolare pavimento: prezzi e finalità

L'isolamento della pavimentazione è un lavoro complesso che deve essere progettato in fase iniziale di ristrutturazione o di riqualificazione edilizia. Prima di analizzare la voce prezzi isolare pavimento, dobbiamo capire quale è il nostro obiettivo e quando si rende necessario questo tipo di intervento.

  • Isolamento acustico pavimento: la riduzione del rumore avviene con materiali che permettono l'assorbimento oppure l'isolamento acustico. I primi sono detti fonoassorbenti e si usano in special modo per migliorare la qualità acustica negli ambienti interni. I fonoisolanti invece sono più adatti per proteggere da rumori esterni.
  • Isolamento termico pavimento: diventa imprescindibile in certe situazioni come pavimento poggiato su terreno o pavimento su stanze vuote, box auto, taverne non riscaldate. In questi contesti il dispendio energetico calorico può superare il 30%.
  • Isolamento dall'umidità pavimento: coibentare la pavimentazione permette di eliminare muffe e macchie derivanti dall'umidità di risalita del terreno, rendendo l'ambiente domestico o lavorativo più salubre. 

A seconda del tipo di intervento specifico, andremo ad aumentare l'efficienza della nostra abitazione in termini di risparmio energetico, comfort, qualità della vita e salute. Un ambiente silenzioso, non umido, caldo d'inverno e fresco d'estate è la finalità di isolare pavimento. Prezzi di conseguenza saranno commisurati al tipo di intervento messo in atto. Se si è in fase di ristrutturazione straordinaria, non è necessario scegliere fra un obiettivo e l'altro perché il mercato offre diverse soluzioni polivalenti. 

Isolamento acustico pavimento: normativa e materiali

Può sembrare un aspetto minore e invece la performance dell'abitazione in fatto di riduzione del rumore, influisce sulla qualità della vita. Il rumore, che si propaga come il suono tramite onde che arrivano all'orecchio e sono percepite dal cervello come fastidiose, può essere fonte di disturbi psicofisici come irritabilità e stress.

La normativa L'importanza di questo fattore di comfort ambientale è certificata da due norme in particolare. Si tratta della Legge Quadro sull'inquinamento acustico n. 447/1995 che stabilisce i principi generali di qualità sia per l'ambiente esterno che per l'ambiente abitativo. E il D.P.C.M. 5 dicembre 1997 relativo ai requisiti necessari per il contenimento dell'inquinamento da rumore all'interno degli edifici.
Nelle norme sopracitate sono divisi per categorie i diversi tipi di rumore (esterno, da calpestio, da impianti di funzionamento etc.). Per ogni categoria sono indicati i valori massimi accettabili espressi in Decibel, anche in relazione alla destinazione d'uso degli immobili (abitazione, scuola, ufficio pubblico, ospedale...). Per esempio la rumorosità degli impianti tecnologici a funzionamento discontinuo - come ascensori, scarichi WC - non deve superare i 25 Decibel, mentre per i rumori da calpestio dei solai in edifici residenziali il limite è 63 Decibel.

I materiali
L'isolamento acustico pavimento è progredito di pari passo con l'innovazione tecnologica dei materiali che si dividono in due tipologie:

  • Materiali fonoassorbenti evitano il propagarsi delle onde sonore. Fanno parte di questa tipologia il sughero, la lana di roccia, la lana di vetro, polistirene, il poliuretano espanso. Il pavimento in PVC per esempio garantisce ottime prestazioni per l'isolamento acustico in quanto materiale fonoassorbente.
  • Materiali fonoisolanti riflettono l’energia acustica. Fanno parte di questa categoria la gomma e il piombo.

Per un isolamento acustico pavimento che sia performante al massimo è consigliabile utilizzare dei pannelli misti con materiali fonoassorbenti e materiali fonoisolanti.

Isolare pavimento: prezzi e casistiche

Laddove il rischio di dispersione termica sia elevato, come è il caso di un locale abitativo posta sopra un ambiente non riscaldato, l'isolamento termico pavimento è una scelta obbligata. Per quale motivo? Alla voce prezzi isolare pavimento devi considerare che alcuni studi hanno evidenziato che senza adeguata coibentazione i consumi energetici possono aumentare anche del 40%. A seconda ovviamente del fabbisogno energetico, dell'esposizione della casa, di che tipo di locale è posto sotto il solaio, o sotto il massetto. In linea generale ci può trovare davanti a diversi tipi di esigenze per isolare pavimenti: prezzi e progetto strutturale cambiano molto a seconda dei singoli casi.

  • Isolamento termico pavimento piano terra

Quando si lavora su un piano terra potrebbe verificarsi la possibilità di avere sotto il pavimento un locale ad alto rischio dispersione termica e risalita umidità. Nel caso, per esempio di un garage, di una cantina, ma anche di un appartamento vuoto il pericolo ponte termico è in agguato. Di cosa si tratta? È una zona dove la discontinuità del flusso di calore, causa dei punti freddi. Per coibentare adeguatamente si può realizzare uno strato isolante per il freddo / caldo e traspirante per l'umidità. Possono essere usati materiali naturali come la perlite, l'argilla o strutture di listelli in legno. Il legno - ricoperto da feltro anti rumore - viene utilizzato anche per i pannelli che ricoprono questo strato isolante.

  • Isolamento termico pavimento esistente

In questo caso bisogna creare uno strato di basso spessore per non impattare su soglie e porte, ma anche resistente, efficiente e utile allo scopo. Materiali che rispondono a queste caratteristiche sono le cosiddette nanoresine, impermeabili, termoisolanti, fonoassorbenti, ma anche costose rispetto alle resine comuni. In alternativa si può applicare un tappetino isolante di pochi millimetri in aerogel, sul quale posare una pavimentazione a secco. 

  • Isolamento termico pavimento controterra

Si tratta del caso che può presentare le maggiori problematiche di risalita di umidità, perché il vapore e le macchie vengono assorbite dal solaio e si propagano sulle pareti. Succede quando il pavimento poggia direttamente sul terreno. La soluzione più comune in questi casi è quella di progettare un vespaio aerato ovvero uno strato isolante e drenante tra il terreno e il pavimento di casa o del negozio. I materiali usati più comunemente sono tutti naturali e idrorepellenti come l'argilla o il coccio o le pietre di fiume. Una volta predisposti sono contenuti da una struttura di cemento nella quale vengono praticati dei fori di aerazione. 

  • Isolamento termico pavimento sotto il massetto

Prevede una ristrutturazione molto importante perché dovrà essere smantellata la pavimentazione in essere. Quindi si procede con la realizzazione ex novo di tutta la stratigrafia del pavimento, a cominciare dalla soletta portante. Il materiale scelto per l'isolamento pavimento dovrà essere abbastanza resistente da reggere il peso del massetto in calcestruzzo e quello del pavimento. I pannelli in polistirene estruso hanno elevata resistenza al carico di compressione e possono poggiare a secco sul solaio senza complicati sistemi di fissaggio. Per tali motivi sono adatti all'utilizzo in questo tipo di intervento di isolamento termoacustico del pavimento.

Come isolare un pavimento dall'umidità

L'umidità è un problema subdolo che può ripresentarsi in qualsiasi momento. Perciò il primo consiglio è quello di saggiare bene il terreno per capire da cosa dipende l'umidità di risalita e il livello delle infiltrazioni acquee. Si può fare con il metodo ponderale, ovvero di misurazione scientifica, eseguito secondo normativa UNI-11085-2003 che prevede saggi a circa 10/15 cm dalla superficie. Ciò fatto si può procede con tecniche diverse.

La più diffusa - quando si cerca come isolare un pavimento dall'umidità - è quella del vespaio. Il consiglio, se vuoi procedere con questa scelta, è quello di affidarsi ad un professionista qualificato, perché il vespaio per funzionare a dovere deve sfruttare l'effetto camino: un sistema di ventilazione naturale che si realizza attraverso i fori di aerazione verso l’esterno. I fori, orientati correttamente e ad altezze diverse, permettono all'aria di entrare dalla parte più fredda, caricarsi del gas radon ed uscire dal vespaio dalle aperture sui lati caldi. Si tratta perciò di un lavoro che richiede una progettazione senza margini di errore e una messa in opera altamente qualificata.

Se ti chiedi se ci sono alternative al vespaio, anche più economiche, la risposta è sì. Ecco un sintetico elenco di spunti da approfondire con il tuo professionista per valutare la fattibilità e l'efficacia finale:

  • un pavimento sopraelevato resistente all'umidità;
  • un micro vespaio di pochi centimetri, isolato nella parte sottostante con materiali idrorepellenti;
  • barriere isolanti come l'Aerogel.

Isolare pavimento: prezzi, qualità e risparmio con Instapro

Isolamento acustico pavimento, isolamento termico pavimento e come isolare un pavimento dall'umidità sono argomenti che non hanno più segreti per te. Mettiamo quindi la parola fine alla nostra guida. Non prima però di un ultimo suggerimento. Adesso che hai tutte le informazioni per isolare pavimento: prezzi, tipologie di interventi, normativa non ti resta che parlarne con un professionista. Fallo subito con Instapro: compila online la tua richiesta, inviala e attendi circa 24. I professionisti di zona ti risponderanno con i preventivi indicativi gratuiti e senza impegno da parte tua. Per maggiore sicurezza potrai leggere le opinioni degli altri clienti. Sei ad un solo click dalla tua impresa, non aspettare.

Altre letture raccomandate

  1. Guida ai prezzi: Posa pavimenti in bamboo
  2. Guida ai prezzi: Posa parquet legno
  3. Guida ai prezzi: Isolamento del pavimento
  4. Guida ai prezzi: Posa parquet grigio
  5. Guida ai prezzi: Posa gres porcellanato

Trova un pavimentazione vicino a te