Quanto costa la tinteggiatura della casa?

Il prezzo della tinteggiatura dipende dalla tecnica impiegata, dai prodotti utilizzati e dall’effetto ricercato. Affidati a un imbianchino della tua zona esperto nella tinteggiatura registrato su instapro: prezzo e qualità sono a portata di click!

Trova professionisti

Tinteggiatura: prezzo ed informazioni generali

Ma qual è il prezzo al metro quadro, stando alla media di mercato e alla nostra indagine effettuata tra i professionisti registrati nella piattaforma - comprensiva di materiali, manodopera e IVA? Scopriamolo con questa tabella.

Tipologie di lavoro - Prezzi al m²DaA
Vernice lavabile bianca5€7€
Vernice lavabile colorata6€10€
Smalto murale bianco8€12€
Smalto murale colorato9€20€
Pittura termica10€14€
Pittura acrilica2€5€
Pittura anticondensa10€15€
Pittura alla calce2€3€
Idropittura6€10€
Tempera3€5€
Nota: I prezzi potrebbero variare per la qualità dell'esecuzione e in base alla regione in cui ti trovi.

Per dare un tocco di modernità ai tuoi ambienti interni di casa rivolgerti a un imbianchino esperto per la tinteggiatura interna è la soluzione ideale: infatti molto spesso la classica mano di bianco fai-da-te non riesce a creare contrasti cromatici, trasparenze ed effetti tonali, che si ottengono solo grazie all’impiego di prodotti appositi e a tecniche di non facile padronanza.

Tutto ciò si ripercuote inevitabilmente sul costo della tinteggiatura al m², ma il risultato d’insieme sarà sicuramente di tendenza e in grado di svecchiare le tue stanze domestiche in modo semplice ed efficace. Restando nell'ambito della tinteggiatura di pareti interne, a seconda dell'effetto desiderato l'imbianchino dovrà impiegare strumenti e vernici specifiche, in grado ad esempio di donare concretezza materica, oppure di ricreare motivi decorativi di varie forme. 

Se poi oltre alla tinteggiatura interna hai bisogno di tinteggiare i muri esterni e la facciata, solo un imbianchino certificato sarà in grado di operare nel massimo della sicurezza, eliminando macchie d’umidità, intonaci sfaldati e lo sporco accumulatosi negli anni sui muri. 

Il costo della tinteggiatura esterna dipende poi dalla qualità della vernice per tinteggiare utilizzata: infatti il tinteggio a biocalce, le resine ai silicati o le pitture al quarzo hanno costi variabili e caratteristiche in grado di rendere le superfici ben isolate e resistenti alle intemperie a seconda del clima specifico della tua zona.  Tieni presente poi che per i lavori in quota – come ad esempio tinteggiare una facciata di un palazzo, o dipingere soffitti molto alti, tipici delle abitazioni storiche – bisogna rispettare normative specifiche e molto restrittive, che prevedono l’impiego di imbracature, ponteggi solidi e protezioni per i lavoratori. L’utilizzo di tali attrezzature chiaramente va a influire sul prezzo della tinteggiatura, così come le vernici specifiche e il monte ore della manodopera.

Come tinteggiare casa: fasi, zone della casa e tempistiche generali  

A questo proposito, prima di cominciare a pensare alle giuste idee per tinteggiare casa, l’imbianchino dovrà  sgomberare o mettere al centro della stanza gli ambienti da quadri, mobili, divani, sedie e da tutto ciò che occupa l’interno dell’ambiente da dipingere. 

Successivamente andrà a coprire con teli in plastica tutto l’arredo, così come il pavimento, che nel caso sia molto delicato – come ad esempio il parquet, oppure le superfici in cotto o in pietre porose – andrà adeguatamente protetto con teli in feltro.

A questo punto non resta che stendere il nastro carta su battiscopa, cornici delle porte e placchette di prese e interruttori per terminare le operazioni preliminari di protezione.

Tra le altre fasi iniziali che compongono la tinteggiatura interna di un ambiente e che ne influenzano il costo finale rientrano poi:

  • La stuccatura di buchi e crepe;
  • La rimozione di chiodi inutilizzati e il riempimento con stucco del buco;
  • La lisciatura dello stucco secco con carta abrasiva, che renderà uniforme la parete;
  • La pulizia delle pareti da macchie di muffa o sporco;
  • La rimozione della polvere e di quell’alone scuro che contorna di solito lo spazio dove sono appesi quadri e altri oggetti.

Una particolare attenzione va poi posta nel caso tu abbia rivestito le pareti con della carta da parati: infatti l’imbianchino, prima di tinteggiare, dovrà eliminare i residui di resine o colla e successivamente levigare la parete, affinché la pittura aderisca alla perfezione e copra senza problemi il muro. Solo allora potrà cominciare a tinteggiare il corridoio, la stanza da bagno e gli altri ambienti interni di casa tua. 

Tecniche di tinteggiatura: prezzo e differenze

Il prezzo della tinteggiatura professionale di casa viene caratterizzato soprattutto dal tipo di pittura applicato. Tra le principali vernici per tinteggiare casa di cui potrai richiedere l’applicazione a un imbianchino rientrano:

  • Le pitture traspiranti, che permettono alla parete di far entrare aria dall’esterno e di smaltire la condensa, che specialmente in bagno e in cucina si forma a seguito dell’impiego di acqua calda. Il prezzo della tinteggiatura con questo prodotto è di norma abbastanza basso;

  • Le pitture lavabili, che resistono a graffi e sfregamenti e che si possono rimuovere lavando la superficie con acqua. Questo significa una maggior facilità di pulizia, il che rende tale pittura ideale per tinteggiare la camera da letto dei tuoi figli;

  • Le pitture a base di smalto, ideali sia nelle stanze dei più piccoli che in cucina, poiché sono sempre lavabili ma incrementano la loro resistenza all’abrasione. Questa tinteggiatura ha un prezzo decisamente più elevato rispetto a quella lavabile;

  • Le vernici e le pitture al quarzo, ottime sia in contesti esterni che all’interno dei tuoi ambienti domestici, in quanto presentano caratteristiche di resistenza alle temperature elevate, alle intemperie e per le proprietà antibatteriche e antimuffa. I micro-granuli di quarzo, assieme all’aggiunta di resine sintetiche e acqua, costituiscono le componenti principali di questa pittura, che consente una tinteggiatura interna veloce, omogenea e lavabile in ogni momento;

  • La pittura acrilica, una vernice per tinteggiare costituita da resine sintetiche da diluire in acqua per la stesura a parete. La sua versatilità e i suoi costi contenuti, uniti alla rapidità d’asciugatura, la rendono un prodotto per una tinteggiatura dal prezzo di media fascia.

In foto uno dei lavori realizzati da uno dei nostri professionisti, Perri Antonio della Decori & Colori</a> di Point Saint Martin in Val D'Aosta.

Come tinteggiare casa coi colori più trendy a seconda degli ambienti

Se ti stai chiedendo di che colore tinteggiare casa, è bene sapere che ogni tonalità possiede caratteristiche diverse, utili per donare profondità, luminosità o dare l’illusione di avere soffitti più alti.

Ad esempio una nuance molto di tendenza nella tinteggiatura interna è il bordeaux, caldo e avvolgente, in grado di adattarsi bene a rivestimenti naturali come la pietra e il marmo.  Se ti stai chiedendo invece come tinteggiare la cucina in modo trendy, le tonalità del blu intenso sono le più indicate; inoltre questa tonalità è l'ideale anche per tinteggiare la camera da letto, poiché è un colore dall'effetto rilassante.

Restando in questo ambiente, se ti stai domandando come tinteggiare una camera da letto classica, con le tonalità del grigio non sbaglierai di certo, magari abbinandole a un effetto velato.

Venendo invece alle tonalità adatte per tinteggiare il salotto, le pareti tinteggiate di un color tortora sono l'ultima tendenza in fatto di design, in grado di donare eleganza e di adattarsi a qualunque stile di mobili e arredi. Altre idee per tinteggiare il salotto in modo trendy prevedono l'impiego del color petrolio, tonalità di verde decisa e adatta a creare contrasti di grande impatto. 

Come tinteggiare le pareti con effetti particolari

Il prezzo di tinteggiatura è poi influenzato anche dagli effetti che vorrai donare ai tuoi ambienti interni, ottenibili non solo attraverso contrasti tonali e colori decisi, ma anche con l’impiego di peculiari strategie e vernici.

Effetti e tecniche imbiancatura - prezzi al m²DaA
Semplice5€8€
Effetto spugnato9€15€
Effetto velatura20€25€
Effetto graffiatura7€13€
Stucco veneziano80€120€
Tecnica a straccio7€13€
Effetto spatolato20€25€
Pittura a spruzzo2€3€
Effetto cemento3035€
Effetto vento di sabbia7€10€
Effetto legno20€30€
Effetto pietra spaccata40€50€
Nota: I prezzi potrebbero variare per la qualità dell'esecuzione e in base alla regione in cui ti trovi.

Un imbianchino professionista potrà sicuramente indicarti come tinteggiare una parete con effetti glamour e particolari; ad esempio potresti optare per l'effetto cemento, che da un lato farebbe lievitare notevolmente il prezzo della tinteggiatura, ma che dall’altro creerebbe un contrasto cromatico di grande impatto.

Se invece ti stai chiedendo come tinteggiare i muri di casa per donare ai soffitti maggiore altezza, l'effetto spugnato contribuirà a ingannare l'occhio, regalandoti maggiore profondità. Altre ottime idee per la tinteggiatura di pareti riguardano l'applicazione dei seguenti effetti:

  • L’effetto cenciato, che si basa sull’utilizzo di uno straccio da trascinare o picchiettare sul muro, per creare motivi decorativi dinamici e omogenei;

  • La tecnica a spruzzo, veloce e adatta a superfici ampie. Tramite un compressore e una pistola collegata ad esso la vernice viene nebulizzata sulla parete con una grana che varia a seconda dell’ugello montato;

  • Lo stucco veneziano o stucco antico, tinteggiatura dal prezzo elevato, che deve essere realizzata da un esperto, in virtù della sua difficoltà d’applicazione. Si basa sull’applicazione di più strati di pittura, che viene stesa per mezzo di una spatola, che dà quell’effetto striato che caratterizza tale tecnica. Inoltre per ottenere tale effetto si utilizza una resina sintetica apposita, che renderà la parete lucida e al contempo materica;

  • L’effetto graffiato, che si basa sull’impiego di un frattazzo metallico con cui il colore è steso a parete in modo verticale od orizzontale, ma anche tondeggiante e diagonale, a seconda del motivo che si vuole creare. 

Tinteggiatura: prezzo e differenze tra tinteggiatura interna ed esterna

La maggioranza degli effetti sopraindicati si riferiscono a una tinteggiatura interna; se invece la tua intenzione è quella di tinteggiare le pareti esterne di casa, sappi che la vernice più utilizzata è quella al quarzo, in virtù dell’ottimo grado di resistenza ai raggi solari, ma anche alla maggioranza degli agenti atmosferici che si avvicendano durante il corso delle stagioni.

Tra le tecniche utilizzate per tinteggiare le pareti esterne rientra poi la tinteggiatura a calce, naturale e dalle proprietà antibatteriche e antimuffa.

Un perfetto abbinamento di colori per la tinteggiatura esterna un consiglio prezioso è quello di vedere come si intona la nuance prescelta con quella degli infissi esterni, onde evitare contrasti troppo accentuati. 

Per quanto riguarda invece il prezzo della tinteggiatura esterna, questo è influenzato grosso modo dalle stesse variabili valide per la tinteggiatura interna, anche se qui a fare la differenza sono le componenti delle vernici, che devono essere in grado di resistere alle intemperie per molto tempo.

Rasatura e trattamento antimuffa: due variabili che influenzano il prezzo di tinteggiatura

Trattamenti speciali - Prezzi al m²
Scrostatura€1025
Trattamento antimuffa€1520
Rasatura€1020
Nota: I prezzi potrebbero variare per la qualità dell'esecuzione e in base alla regione in cui ti trovi.

Inoltre il prezzo della tinteggiatura esterna è influenzato da eventuali operazioni di rasatura e di intonacatura, che nel caso di rigonfiamenti, esfoliazioni e macchie di muffa sono necessarie per ripristinare uno stato di salute ottimale della tua facciata.

A questo proposito la rasatura delle pareti si compone delle seguenti fasi:

  • Valutazione preliminare;
  • Rimozione degli strati ammalorati o danneggiati d'intonaco;
  • Stesura dell’intonaco nuovo o dello stucco con spatola;
  • Levigatura con carta vetrata per eliminare i residui della rasatura.

Per quanto riguarda invece la rimozione di muffa e umidità, dopo la rasatura l’imbianchino stenderà pitture a base di silicati o sempre al quarzo, che grazie alle loro componenti chimiche tengono lontano funghi, parassiti e addirittura anche insetti.

Tinteggiatura: prezzo ridotto con le detrazioni, come accedere ai bonus

Se tutte le operazioni descritte sembrano far lievitare il prezzo della tinteggiatura, sappi che grazie agli incentivi statali puoi usufruire di una detrazione fiscale per la tinteggiatura esterna pari al 50% del totale lavori.

L’incentivo si applica in contesti privati e condominiali, ma è valido solo nel caso non siano necessari altri lavori al di fuori della tinteggiatura, interna o esterna che sia. 

In foto uno dei lavori realizzati da uno dei nostri professionisti, Beccaccioli Sandro</a> di Magliano Sabina in provincia di Rieti.

Tinteggiatura: prezzo equo e qualità professionale con Instapro

Ora sai tutto sulla tinteggiatura delle pareti: prezzo, tipi di vernice, tecniche e segreti per risparmiare con le detrazioni. Non ti resta che inviare la tua richiesta gratuita a Instapro e trovare l'imbianchino perfetto per casa tua.

Valuteremo la tua richiesta e ti proporremo solo i migliori imbianchini, scelti per te sulla base di competenza, onestà e recensioni passate. Specifica nella richiesta il lavoro che vuoi eseguire per un preventivo preciso (ad es. se preferisci i prezzi della tinteggiatura per stanza o al metro quadro e la tecnica di tinteggiatura delle pareti interne che desideri).

Solitamente, basteranno 24 ore per ricevere i primi riscontri. Potrai confrontare i migliori prezzi per la tinteggiatura delle pareti. Tutti gli imbianchini che ti verranno suggeriti sono esperti nel loro mestiere e sanno ogni segreto sulla tinteggiatura delle pareti interne. Affidati a loro senza dubbio e dai nuovo colore alla tua casa!

Come tinteggiare: i consigli pratici dei nostri professionisti

Corrado Cordova della ditta 2C Lavori Edili, esperienza trentennale nel campo delle tinteggiature e verniciature, Roma.“Molti clienti mi chiedono spesso di spiegare la differenza tra stuccatura e rasatura. Quando si parla di stuccatura si intende quella lavorazione che è utile per eliminare piccole imperfezioni da muro, come ad esempio i buchi dei quadri o piccole rotture. Con la rasatura invece, si porta a nuovo il muro ed è utile per eliminare avvallamenti, grandi imperfezioni che la semplice stuccatura non riesce ad togliere.”Claudio Corazza della Ditta Corazza Claudio</a>, imbianchino professionista, Milano.“Quando si effettua un trattamento antimuffa, si comincia con il primo step con cui si elimina la muffa con uno speciale strumento a spruzzo e in seguito si passa con il pennello un trattamento antimuffa con prodotti al cloro. In seguito si usa una vernice termica con grana di microsfere di vetro tagliate che danno al muro la traspirabilità, lasciando dalla superficie del muro, quel decimo di millimetro per farlo respirare. Inoltre, bisogna tenere a mente che questa vernice termica, per via della grana di microsfere di vetro, come effetto finale non lascia il muro liscio ma leggermente granulato.”

Dicono di noi

Altre letture consigliate

Trova un imbianchino vicino a te