Panoramica Tetto e coperture

Tetto di paglia

22-09-2017

In passato tutte le abitazioni avevano un tetto di paglia, invece oggi questa scelta dà un aspetto rustico e singolare alla casa. I tetti in paglia sono famosi per essere facilmente incendiabili, ma grazie a tecnologie avanzate, è oggi possibile evitare questo pericolo. Su questo blog si trovano ulteriori informazioni riguardo al tetto di paglia, con tutti i vantaggi e gli svantaggi.

Tetto di paglia su commissione

Non tutte le strutture sono adatte ad ospitare un tetto di paglia, infatti sarà necessario conoscere la pendenza dell’edificio, la lunghezza e la capacità di fissaggio della paglia. Un tetto spiovente garantisce un miglior drenaggio e, di conseguenza, diminuisce il rischio di muffa. L’angolo di pendenza deve essere di almeno 45 gradi in caso di dimensioni estese e di 30 gradi (minimo) in caso di superfici di ampiezza limitata.

Metodo tradizionale o moderno

Vi sono due principali metodologie costruttive impiegate per costruire un tetto di paglia. La prima prevede l’applicazione della paglia grazie all’uso di assi in legno. Questo metodo è ad oggi considerato obsoleto a causa dello scarso isolamento e dell’inesistente protezione contro un eventuale incendio.

In questo caso, è sempre consigliabile installare uno sprinkler, sistema antincendio, oppure applicare un rivestimento ignifugo. Se si opta per una soluzione più moderna, sarà possibile ottenere un migliore isolamento e resistenza al fuoco. La paglia verrà infatti applicata su una struttura chiusa costruita in precedenza, così da ottenere un isolamento pari a quello di un tetto con tegole ed, in caso di incendio, il fuoco non si espanderà velocemente grazie alla mancanza di ossigeno.

Tetto di canna

Un tetto di canna è una buona alternativa ad un tetto di paglia e, nonostante la somiglianza dei due materiali, il primo presenta più vantaggi. La canna è installabile su qualsiasi tipologia di tetto, ha ottime proprietà ignifughe e garantisce un migliore isolamento ed una maggiore protezione dall’ insorgere di alghe e muschio.

Manutenzione

Come tutti gli altri tetti, anche quelli in paglia hanno bisogno di manutenzione e, se ben tenuti, potranno durare fino a 50 anni. Pulire un tetto di paglia da soli è semplice, ed uno in canna ha bisogno di meno manutenzione poiché non crescono alghe o muschio. Per essere sicuri di ottenere un’ottima pulizia e manutenzione del tetto, e di conseguenza un migliore isolamento della casa e meno possibilità di perdite, è consigliabile rivolgersi ad un professionista.

Costi di un tetto di paglia

I costi variano in base a molti fattori come: la presenza sul tetto di abbaini, di finestre e di curvature oltre alla tipologia di paglia scelta e l’agibilità della superficie da lavorare. Data la portata del lavoro, è sempre consigliabile confrontare i vari preventivi così da scegliere il miglior prezzo.

Invia la tua richiesta gratuita e senza impegno

Tetto di paglia su Instapro, facile e veloce

Instapro ha ideato una soluzione veloce per ottimizzare il tuo tempo e ricevere molte proposte. Invia la tua richiesta gratuita e verrà inoltrata ai professionisti della tua zona che si metteranno in contatto con te via email o per telefono. Potrai così scegliere il professionista che più fa al caso tuo!

Mettiti in contatto con i professionisti per permettere loro di stimare accuratamente il prezzo per la tua richiesta.

Trova un riparazione tetti vicino a te