Quanto costa una stufe a legna?

Con Instapro puoi cercare informazioni sulle**stufe a legna a prezzi** vantaggiosi e mettere a confronto i migliori preventivi delle ditte che si occupano di **stufe a legna** e capire quali sono i fattori che influenzano il prezzo finale.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Installazione o sostituzione stufe a legna: prezzi ed informazioni

Stai pensando di installare una stufa a legna? O devi sostituirla? Abbiamo il professionista che fa al caso tuo, che ti darà tutte le informazioni sulle stufe a legna e i prezzi più vantaggiosi. Se ti stai orientando verso questa soluzione per poter riscaldare gli ambienti della tua casa, è perché vuoi utilizzare un tipo di riscaldamento a basso costo. Nell'ultimo periodo le stufe a legna sono rivalutate per la loro efficacia e per l'ecosostenibilità. Le caratteristiche delle stufe a legno presenti sul mercato sono bassi consumi di carburante e basse emissioni di gas serra. La stufa a legna è una valida alternativa per chi vuole una soluzione più economica e che non impiega combustibili fossili.

I requisiti fondamentali della stufa a legna per una corretta diffusione del calore nell'ambiente domestico sono due: la dimensione la posizione Devi tenere conto della dimensione della tua abitazione e della grandezza di ogni stanza. Per ambienti grandi è necessario orientarsi verso stufe a legna di dimensioni maggiori, rispetto a spazi più contenuti dove occorreranno stufe a legna piccole.  

I prezzi variano a seconda del tipo di stufa a legna scelta, dalla disponibilità e dalla reperibilità della legna. Per risparmiare, non orientare la tua scelta verso una stufa piccola, sovraccaricandola non otterrai il calore desiderato e, in secondo luogo, la potresti danneggiare.

Un tecnico specializzato potrà indicarti la soluzione migliore per il tuo caso, analizzando la tua situazione fornendoti consigli adeguati sulle stufa a legna a prezzi convenienti e concorrenziali.

Installazione o sostituzione stufe a legna: tabella dei prezzi indicativi

Ecco una tabella dei prezzi medi per

Installazione stufe - PrezziDaA
Fornitura e installazione - (14kW utile per 100 mq ca)
Stufa a legna1000€3000€
Termostufa a legna600€1000€
Solo installazione
Stufa a legna250€400€
Termostufa a pellet ad aria200€300€
Manutenzione + pulizia camera combustione40€50€

*Nota: I prezzi potrebbero variare per la qualità dell'esecuzione e in base alla regione in cui ti trovi.

Stufe a legna: tipologie e materiali

Sul mercato ci sono varie tipologie di stufe a legna a prezzi variabili a seconda di vari fattori:

  • La stufa a legna ventilata. Questa tipologia di stufa a legna riscalda l'abitazione, riducendo gli sbalzi termici all'interno della casa.  Le stufe a legna ventilate hanno al loro interno un sistema di circolazione e diffusione dell'aria riscaldata, che limitano la formazione della condensa e dell'umidità.

  • La stufa a legna canalizzata. Il calore prodotto dalla stufa a legna canalizzata viene distribuito nelle stanze della casa attraverso un sistema di canalizzazione dell'aria, che esce dalla stufa e viene convogliata attraverso tubi per stufa a legna in tutto gli ambienti dell'abitazione. È un sostituto del sistema di riscaldamento.

  • La stufa a legna senza canna fumaria. È un sistema di riscaldamento innovativo ed ecologico, che non prevede i tubi per stufa a legna.  È pensata per chi vuole riscaldare l'ambiente di una stanza e non ha a spazio a disposizione per le canne fumarie per stufe a legna.

  • La stufa a legna con forno. Il calore prodotto dalla combustione della stufa viene utilizzato per la cottura dei cibi, posti all'interno del forno della stufa cucina a legna.

  • Le stufe a legna idro. Possono essere utilizzate come elemento centrale dell'impianto di riscaldamento collegando i termosifoni o l'impianto di riscaldamento a pavimento grazie alla produzione di acqua calda

Le stufe a legna sono realizzate prevalentemente in ghisa: le stufe a legna in ghisa, infatti, sono ottimali per la potenzialità di conduzione e di resa termica, favorendo la propagazione del calore. La stufa a legna in ghisa a prezzi competitivi, è presente in commercio con vari modelli e puoi scegliere quella che più si avvicina alle tue necessità.

Funzionamento stufe a legna

Le stufe a legna riducono i consumi energetici, permettendo di riscaldare le stanze di un'abitazione in perfetta autonomia. Occorre seguire alcuni accorgimenti per una buona installazione:

  • Le stufe in ghisa a legna vanno poste al centro della stanza, in questo modo la diffusione del calore nei vari locali della casa risulta essere omogenea e maggiore.  La stufa camino a legna deve essere sempre installata al piano principale, in quanto il calore salendo si diffonde in modo uniforme in tutta l'abitazione.

  • Le stufe a legna, come tutte le tipologie di stufe presenti sul mercato, devono essere poste lontano dalle pareti. I tubi della stufa a legna surriscaldandosi  potrebbero rovinare i rivestimenti delle pareti. 

Ma come funzionano le stufe a legna?  Nelle moderne stufe a legna è posizionata una valvola d'ingresso per l'aria, che regola la fiamma e la combustione. Inoltre questa valvola permette di recuperare l'energia prodotta e la trasforma in calore. Le stufe sono formate da:

  • Una camera di combustione chiusa che garantisce una maggiore sicurezza;

  • Un sistema di ventilazione per regolare l'aria e la combustione;

  • Una canna fumaria per stufa a legna per il tiraggio dei fumi di combustione.

Stufe a legna e stufe a pellet: le differenze, vantaggi e svantaggi

È meglio una stufa a legna o una stufa a pellet?  Le stufe a legna sono altamente ecologiche. Il pellet ha una fase di lavorazione che ha un impatto ambientale maggiore, nonostante sia ricavato da materiali di scarto industriale. Inoltre, la legna di cui si ha bisogno può essere reperita in autonomia.

La fiamma prodotta dal legno è una fiamma calda, intensa . Produce un fuoco naturale, che non secca l'aria mantenendo un tasso di umidità costante nell'ambiente. Questo tipo di stufe sono di facile manutenzione, necessitano di una revisione completa ogni cinque o sei anni. Il cassetto dove si accumula la cenere deve essere pulito circa una volta al mese nei periodi normali, mentre ogni quindici gironi nei periodi di maggiori utilizzo come quello invernale. Le stufe a legna sono silenziose, in quanto non hanno ventole rumorose e l'unico rumore che si può sentire è lo scoppiettio del fuoco. Inoltre la combustione a legna avviene senza la necessità della corrente elettrica.

Il pellet, di contro, ha una maggior potere calorifico. Questo perché quando il legno viene essiccato e compresso, vengono espulse grandi quantità di acqua e di aria. Le componenti chimiche che producono energia sono le sole che vengono trattenute e si sprigionano in fase di combustione. Per avere alti rendimenti occorre usare pellet di alta qualità. Le stufe a pellet producono poche ceneri, riducendo la pulizia del cassetto delle ceneri e della stufa. Inoltre si limitano i lavori di manutenzione. Il pellet è facilmente reperibile, anche nei supermercati a costi accessibili. È più basso rispetto a quella della legna e può essere conservato in uno spazio non molto ampio.

Differenze con altre tipologie di stufe: consumi e costi

La stufa a legna, rispetto ad altre tipologie di stufe si differenzia ovviamente per consumi e di conseguenza anche per i costi.

  • Stufe a gas: hanno un consumo di combustibile più elevato rispetto a quelle a legna, ma il costo del combustibile è molto accessibile.
  • Stufe elettriche: il costo della corrente elettrica dipende dalla potenza della stufa, dal settaggio e dal proprio provider.
  • Stufe a bioetanolo: il costo del combustibile è molto basso, ma ha una resa termica più bassa della legna.
  • Stufe a metano: sono dotate di un elevato rendimento termico e possono essere scelte per riscaldare piccoli e grandi ambienti. Sono le stufe più economiche presenti in commercio e anche il loro consumo, rispetto ad altri prodotti per il riscaldamento domestico,  è economico in base al rapporto qualità prezzo.

Quali terminali scegliere in base alle esigenze

In base alle proprie esigenze è possibile scegliere tra termosifoni in ghisa, in acciaio, in alluminio o riscaldamento a pavimento, ad aria ed a acqua.

Il termosifone, posto in ogni stanza della casa, serve per riscaldare l'ambiente interno. Può avere un singolo elemento o radiatore, ma può anche essere composto da più elementi o radiatori. I principali materiali per realizzare un termosifone sono la ghisa, l'acciaio e l'alluminio. Il termosifone viene collegato ad alcuni tubi, che a loro volta possono essere collegati alla caldaia o alle stufe a legna. Attraverso questi tubi passa il calore mediante combustione del gas. 

Il riscaldamento a pavimento è ideale per chi vuole avere un riscaldamento che proviene dal basso. Si ottiene mediante un sistema di serpentine nel pavimento, realizzate con tubazioni leggere che vengono usate per aumentare il rendimento termico e accrescere la coibentazione.

Le stufe a legna ad aria sono la soluzione ideale per riscaldare le stanze della tua abitazione in modo ecologico ed economico. Utilizza un sistema ecologicamente sostenibile, in quanto non inquina e conserva il ciclo naturale di anidride carbonica.

Il riscaldamento ad acqua avviene utilizzando una termostufa o stufa idro a legna, il cui processo di combustione ha un duplice vantaggio: riscalda tutta la casa e produce acqua calda per il proprio sistema idrico sanitario.

Quando conviene sostituire le stufe a legna

Quando sostituire un diffusore di calore per stufa a legna? Un vetro per stufa a legna? O un radiatore per stufa a legna? Mille sono le domande che possono essere fatte in merito alla manutenzione della stufe a legna. La parola chiave è appunto manutenzione.

La manutenzione della stufa a legna deve essere frequente e occorre controllare i tubi della stufa a legna minimo una volta l'anno, altrimenti occorrerà sostituirli. La revisione completa della stufa non deve essere effettuata con questa frequenza, ma ogni cinque o sei anni. La pulizia costante dell'impianto di riscaldamento della stufa lo renderà più sicuro e durerà più a lungo.

La porta della stufa deve avere una buona tenuta, se non si chiude in maniera efficiente occorre sostituire la guarnizione. Questo anche per una questione di sicurezza. Il vetro per stufa a legna deve essere sigillato ermeticamente alla porta, per evitare perdite d'aria. La sua sostituzione può avvenire più frequentemente rispetto alla porta. Può dipendere dal sistema o dal disegno. In caso di comparsa di striature marroni sul vetro proveniente dal telaio della porta, la guarnizione del vetro deve essere cambiata.

Normativa, obblighi e manutenzione stufe a pellet

Il D.Lgs. 3 aprile 2016 è la normativa a cui si fa riferimento per le canne fumarie per le stufe a pellet e a legna. La norma UNI 10683/2005 e relativa integrazione del 2012 regolano l'istallazione e il controllo delle stufe alimentate a legna ed altri combustibili. La norma UNI EN 13501-1, invece, regola l'evacuazione dei fumi. Secondo la normativa i tubi di scarico dei fumi delle stufe a legna e a pellet devono scaricare a tetto. I materiali impiegati devono appartenere alla classe A1 e avere la marca CE.

Le stufe a legna producono polveri sottile che possono essere dannose per la salute. Negli ultimi quindi anni secondo l'ISPRA (Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale) il 65% delle emissioni provenienti dal suolo italiano deriva dalla combustione della legna. Per questo motivo L'Europa ha messo il nostro paese sotto una procedura di infrazione. Quando le emissioni supereranno una determinata soglia, scatteranno i blocchi.  Per essere a norma occorre rottamare camini e stufe vecchie e acquistarne dei nuovi che devono avere almeno tre stelle. Chi non si adeguerà, rischia il sigillo.

Gli obblighi e le questioni legate alla manutenzione sono legate alla portata termica e al combustibile utilizzato dal generatore di calore. La norma UNI 10683/2005, inoltre, impone una corretta manutenzione e assistenza. 

Stufe a legna: le marche consigliate

Per quanto riguarda le migliori stufe a legna le marche consigliate sono:

  • Stufe a legna Nordica;
  • Stufe a legna Leroy Merlin;
  • Stufe a legna Palazzetti;
  • stufe a legna Piazzetta;
  • Stufe a legna Edilkamin;
  • Stufe a legna Bricoman;
  • Stufe a legna Thermossi;

Si possono trovare stufe a legna a prezzi diversi a secondo della propria esigenza e del modello scelto: dalla stufa a legna senza canna fumaria, alla stufa a legna canalizzata, dalla stufa a legna idro alle stufe a legna ventilata. Tutte stufe a legna di piccole, medie e grandi dimensioni. I prezzi delle stufe a legna variano a seconda del materiale di cui è composta la stufa ( acciaio, alluminio o stufe in ghisa), dalle funzionalità che la stufa possiede e da altri fattori che possono variare anche dalla soluzione di istallazione della stessa. Potrai verificare anche online le proprietà tecnologiche della varie stufe, ad esempio cercando stufe a legna Nordica a prezzi rispettosi per il tuo portafoglio e dell'ambiente.

Stufe a legna: le detrazioni fiscali ed etichetta energetica

Sono previste detrazioni fiscali dal 50 al 65% su stufe a legna o in pellet. Inoltre è entrato in vigore il conto termico a partire dal 31 maggio 2016. Queste opzioni non sono cumulabili, il contribuente deve specificare quale vuole utilizzare nel momento del pagamento tramite bonifico. Con questi incentivi, lo Stato si trova a finanziare fino al 65% della spesa per i prodotti a basse emissioni. Per chi vuole beneficiarne deve ricavare il Particolato Primario (PP) del modello della stufa in legna o a pellet che vuole acquistare da apposite tabelle.

Per adempiere al Regolamento UE 2015/1186, a partire dal 1° gennaio 2018 tutti gli apparecchi domestici a biomassa devono avere l'etichetta energetica.  In questa etichetta devono comparire:

  • Il marchio o il nome del fornitore;
  • L'identificativo del modello del fornitore;
  • La classe di efficienza energetica dell’apparecchio. La scala va da G a A++;
  • La potenza nominale dell’apparecchio espressa in kW.

Stufe a legna: qualità e risparmio su Instapro

Con questa guida hai potuto farti un'idea sulle varie tipologie di stufe a legna a prezzi variabili a seconda di fattori molteplici. Le stufe a legna e i prezzi, infatti, si possono catalogare secondo diverse fasce, in base al modello scelto, al tipo di materiale di composizione della stufa e al tipo di installazione che deve essere effettuata. Sono state fornite, inoltre, delucidazioni sulle normative e sulle detrazioni fiscali sulle stufe a legna.

Ora che sei a conoscenza di tutto ciò, puoi contattare un esperto per richiedere un preventivo. Fai tutte le domande che ritieni opportune, in questo modo otterrai un preventivo molto preciso e potrai scegliere il professionista che più rispecchia le tue necessità.

La piattaforma di Instapro, oltre ad averti illustrato gli elementi sulle stufe a legna a prezzi variabili e sugli altri fattori, ti consente di contattare all'interno di questo portale i differenti professionisti del settore. Tutti verificati e certificati. Richiedi un preventivo, gratuito e senza impegno. Dall'invio della tua richiesta, riceverai nell'arco delle 24 ore successive i preventivi dai professionisti della tua zona. Comparali e leggi le recensioni e scegli il professionista che fa al caso tuo. Con Instapro risparmio e qualità sono a portata di un click. 

Cosa dicono di noi

Altre letture consigliate

Trova un termoidraulica vicino a te