Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Riscaldamento

Quanto costa una caldaia murale?

Stai cercando informazioni sulle caldaie murali e vuoi installarne una per la tua casa? Prezzi, informazioni, su Instapro trovi tutto quello che ti serve sapere per effettuare una richiesta di preventivo gratuita ai migliori professionisti della tua zona.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Installazione o sostituzione caldaie murali: prezzi ed informazioni

Le caldaie murali sono modelli che si installano facilmente a parete e che a seconda della presenza o meno di un bollitore per l'accumulo, della potenza e della tecnologia di funzionamento, hanno un ingombro variabile; confrontate però con le caldaie a basamento le loro dimensioni sono molto più piccole e il loro potere riscaldante è comunque elevato. 

La caratteristica principale di una caldaia murale è la velocità con cui l’acqua viene riscaldata, specie nel caso delle caldaie a scambio rapido, che nel momento in cui arriva la richiesta d’acqua calda procede all’istante con il processo di riscaldamento mediante delle serpentine a piastra.

Altra tipologia di caldaia murale molto diffusa è quella con il cosiddetto accumulo, vale a dire un bollitore in grado di creare una riserva d’acqua calda che viene erogata alla bisogna.

Esistono poi anche le caldaie murali a condensazione, che sfruttano un sistema di recupero del calore latentedei fumi di condensazione, che abbassano la temperatura di esercizio della caldaia facendoti risparmiare sui consumi energetici.

I prezzi delle caldaie murali variano a seconda delle tecnologie appena descritte, con i modelli a condensazione più cari rispetto a quelli tradizionali, ma che nel lungo periodo garantiscono un notevole risparmio economico sulla bolletta mensile del gas.

A tale proposito, una caldaia murale può essere alimentata tramite due modalità:

  • Grazie alla rete di distribuzione del gas metano, il quale garantisce un rendimento costante e minori problemi di allacciamento, con costi al consumo abbastanza contenuti;

  • Con il gpl, che non avendo una distribuzione nazionale capillare viene rivenduto in bombole, oppure stivato in serbatoi domestici interrati. Il suo prezzo è molto più elevato rispetto al gas, ma altrettanto alto è il potere calorifico a parità di volume.

I consumi di una caldaia murale a gas sono difficili da calcolare, in quanto a seconda della tecnologia della caldaia, della sua potenza nominale, del numero di ore in cui l’impianto di riscaldamento è acceso in casa e dal costo medio del gas applicato dal gestore del servizio la media è piuttosto variabile. 

Costi cadaia: prezzi indicativi

Scopriamo ora insieme i costi medi per l'installazione e la fornitura di una caldaia.

Installazione caldaia - PrezziDaA
Fornitura e installazione
Caldaia murale (24 kW)600€1400€
Solo installazione
Caldaia murale230€300€
Manutenzione45€60€
Nota: I prezzi potrebbero variare per la qualità dell'esecuzione e in base alla regione in cui ti trovi.

Caldaie murali: tipologie a confronto

Le caldaie murarie hanno prezzi che variano poi a seconda della specifica tipologia del modello da installare.

Entrando nel dettaglio, le caldaie murarie si possono dividere nelle seguenti categorie:

  • Caldaia murale a camera aperta senza canna fumaria, un modello oggi non più a norma di legge in quanto il fumo di combustione deve essere per forza convogliato fuori dai locali domestici, pena la loro saturazione con il monossido di carbonio;

  • Caldaia murale a camera aperta con canna fumaria, installabile all’interno degli edifici e dotata di una camera di combustione che scambia aria direttamente con la stanza in cui è collocata. I fumi vengono poi convogliati all’esterno mediante la canna fumaria stessa, che di solito è a tiraggio naturale, cioè espelle il monossido grazie ai moti convettivi presenti negli ambienti. Di qui la necessità di stanze ben areate in cui installare la caldaia murale in questione;

  • Caldaia murale a camera stagna, che preleva l’aria dall’esterno e la espelle mediante una canna fumaria. Questo tipo di soluzione è detta a tiraggio forzato, poiché il comburente viene convogliato mediante una ventola verso la camera di combustione.

Oltre a queste distinzioni i prezzi delle caldaie murali sono poi determinati dal numero di ore di lavorazione: infatti a seconda del modello e della tecnologia il costo della manodopera per l’installazione di una caldaia murale è variabile e include anche i sopralluoghi preliminari, la posa di raccordi e tubazioni e il collaudo finale dell’impianto.  

L’etichetta energetica: un metro di paragone per rendimenti e prezzi delle caldaie murali 

I Regolamenti UE 811/2013 e 812/2013 hanno introdotto per i principali elettrodomestici l’obbligo dell'etichetta energetica, ossia una piccola scheda che schematizza quanto consuma all’anno tale dispositivo e a che classe energetica appartiene.

In particolare tutte le caldaie murali con una potenza nominale inferiore a 70 kW e dotate di bollitori di capacità inferiore ai 500 litri sono obbligate ad esporre tale contrassegno.

La classe energetica fa la differenza tra i vari modelli di caldaie murali e i prezzi: infatti un dispositivo di classe A+++, ossia il massimo in termini di risparmio, consuma molto meno rispetto a uno di categoria G, che rappresenta il modello che consuma di più all'interno della scala.

Al variare della lettera aumentano quindi i consumi annui, ma al tempo stesso cambia di parecchio il costo della singola caldaia murale.

Come funziona una caldaia murale?

A prescindere dal modello e dalla tipologia di funzionamento, le caldaie murali possiedono tutte un unico blocco fondamentale, vale a dire il bruciatore, che con i suoi ugelli nebulizza il combustibile nella camera di combustione.

Qui il gas viene mescolato all’ossigeno e grazie alla scintilla, o in alternativa alla fiamma pilota, la miscela prende fuoco e riscalda le pareti della camera, vicino cui sono posti gli scambiatori di calore o i bollitori, dove viene fatta scorrere l’acqua fredda.

Il contatto tra le superfici genera quindi il riscaldamento del fluido, che infine viene immesso nel circuito dei sanitari, dei termosifoni e/o dei radiatori.

Quali terminali scegliere in base alle tue esigenze di riscaldamento

A proposito di sistemi di riscaldamento, a seconda del tipo di terminale che hai installato nelle tue stanze dovrai selezionare la caldaia murale ideale, che possa garantirti un rendimento energetico elevato e al contempo consumi abbastanza ridotti.

Solitamente negli appartamenti sono presenti le seguenti tipologie di terminali di riscaldamento:

  • Termosifoni in ghisa, dall’elevata inerzia termica, che implica un loro raffreddamento molto lento e graduale, non adatto ad esempio a una caldaia murale a condensazione: infatti affinché i fumi di combustione siano recuperati occorre scendere al di sotto di una temperatura minima abbastanza velocemente, il che significa ottimizzare i consumi e avere comunque il giusto calore diffuso nelle stanze. I radiatori di ghisa non permettono ciò in tempi rapidi; meglio quindi procedere con l’installazione di caldaie murali più tradizionali;

  • Radiatori in acciaio, compatibili con sia con i modelli a condensazione che con quelli tradizionali, in quanto sono in grado di smaltire la caloria in tempi più rapidi;

  • Radiatori in alluminio, la soluzione ideale per avere risparmio energetico ed elevato rendimento termico. Sono il connubio perfetto con le caldaie murali a condensazione, proprio perché l’alluminio è un metallo abituato a smaltire in fretta le alte temperature e al tempo stesso a scaldarsi in fretta, il che fa risparmiare sul combustibile che serve per portare alla temperatura impostata il riscaldamento;

  • Pannelli radianti a pavimento o a soffitto, anch’essi abbinabili perfettamente con modelli di caldaie murali a condensazione, anche se ne i primi, per il fatto che sono posti sotto la superficie di calpestio, hanno un’inerzia termica superiore rispetto ai secondi. 

Quando conviene sostituire una caldaia murale?

Se ti stai chiedendo se sia arrivato il momento di cambiare il tuo vecchio modello di caldaia murale, è bene che tu sappia che passati i 15 anni di vita cominciano a presentarsi noie meccaniche e guasti frequenti alle componenti elettroniche.

In particolar modo queste ultime sono molto costose e di non facile reperibilità, il che potrebbero farti propendere per la sostituzione in blocco della tua vecchia caldaia.

Considera poi che i prezzi delle caldaie murali oggi abbracciano ampie fasce di prezzo, con modelli adatti per tutti gli usi e tutte le tasche; se consideri poi i benefici in termini di risparmio energetico offerti dai nuovi modelli di caldaie murali a condensazione, i prezzi iniziali saranno ammortizzati con il calare della bolletta mensile.

Altra componente molto soggetta a usura e a sostituzione frequente sono i filtri anticalcare per caldaie murali, con costi che variano a seconda della tecnologia e del modello.

La loro funzione è quella di assicurare la minor quantità possibile di residui minerali all’interno delle tubazioni, degli scambiatori e delle valvole della caldaia: infatti eliminando lo sporco si va ad implementare il rendimento della caldaia, facendo consumare meno combustibile per raggiungere la temperatura impostata sul termostato. 

Se cominci a far fatica a reperirli in commercio e la tua caldaia ha già più di 10 anni di vita, il consiglio è quello di rivolgerti a un professionista certificato di Instapro, che ti fornirà un preventivo gratuito sulla sostituzione del modello obsoleto e ti garantirà prezzi competitivi e lavori a regola d’arte. 

Normativa, obblighi e manutenzione per le caldaie murali

I prezzi delle caldaie murali non sono gli unici a pesare sul bilancio annuale del riscaldamento domestico: infatti anche la manutenzione e il controllo dei fumi, due prassi per legge obbligatorie, incidono sui costi di gestione.

In particolare la legge stabilisce che:

  • Il controllo dei fumi va effettuato ogni 2 anni, a prescindere dalla potenza e dalla tipologia di caldaia murale;

  • La manutenzione ordinaria e la revisione degli impianti va effettuata ogni 2 anni se la caldaia è più vecchia di 8 anni, oppure ogni 4 nel caso sia stata installata in tempi più recenti;

Caldaie murali: le marche consigliate

Altro fattore che influenza i prezzi delle caldaie murali è la marca, che da sempre non è solo sinonimo di qualità ma anche di esperienza nel settore e di affidabilità. 

Le migliori marche di caldaia murale disponibili sul mercato abbiamo:

  • Le caldaie murali targate Beretta;
  • Le caldaie murali Riello;
  • I vari modelli di caldaia murale della Vaillant.

Ognuna di queste ditte da sempre è impegnata nel fornirti il massimo della qualità al giusto prezzo, proponendoti una vasta gamma di dispositivi adatti a qualunque contesto di utilizzo. 

Caldaie murali: le detrazioni fiscali 

La sostituzione di una caldaia muraria rientra in quelle operazioni di riqualificazione energetica per le quali, stando alla Legge di Bilancio 2018, si può approfittare dell’Ecobonus, ossia una detrazione fiscale pari al 50% del costo dei lavori, da detrarre in sede di dichiarazione dei redditi.

Caldaie murali: prezzi competitivi e qualità elevata su Instapro

Trova l’installatore certificato più vicino alla tua zona con Instapro: in sole 24 ore dall'invio della tua richiesta riceverai dei preventivi gratuiti da comparare con altre ditte, che ti farà avere le idee più chiare circa i modelli migliori di caldaie murali e i prezzi medi di riferimento.

Leggi inoltre le recensioni degli utenti riguardo ai professionisti certificati di Instapro: così facendo avrai già un’opinione più chiara circa la serietà e l’affidabilità dell’installatore a cui poi deciderai di affidarti.

Cosa dicono di noi

Altre letture consigliate

Trova un termoidraulica vicino a te