Panoramica Isolamento

Trova professionisti per il tuo lavoro di isolamento ignifugo

Descrivi la tua richiesta e mettiti in contatto con professionisti selezionati e recensiti vicini a te.

Isolamento ignifugo

Informazioni e stima dei prezzi

isolamento ignifugo: tutto ciò che devi sapere

Compara i preventivi per l’isolamento ignifugo e scegli la miglior impresa nella tua zona. Instapro è semplice, affidabile e gratuito.

Lavori postati e completati di recente

Per darti un'idea di quello che i nostri professionisti possono fare per te e alcuni esempi di progetti in questo ambito, eccoti alcuni lavori postati e completati di recente.

Ultime recensioni

Tutti i lavori di isolamento ignifugo

Informazioni aggiuntive sull’isolamento ignifugo

Locali commerciali ed industriali, ma anche luoghi come garage ed autorimesse interrate, devono per leggere avere misure di sicurezza che possano prevenire il rischio d’incendio.

Per questa ragione occorre approntare il giusto isolamento ignifugo, in modo tale da innalzare la resistenza della struttura in questione alle alte temperature ed alle fiamme libere, evitando danni a persone e cose e facilitando le operazioni di spegnimento.

Se il tuo locale ha bisogno di questo tipo di lavoro, sappi che nel preventivo di isolamento ignifugo a fare la differenza sono fattori quali:

  • Il tipo di materiale utilizzato;
  • La superficie totale da ricoprire;
  • La classe di resistenza che si desidera ottenere;
  • Le eventuali opere murarie di adattamento necessarie per installare i materiali ignifughi.

Confronta i servizi dei vari installatori con Instapro e richiedi gratuitamente un preventivo per l’isolamento ignifugo dei tuoi locali: qualità, convenienza e professionalità sono a portata di click.

Effettuare un isolamento ignifugo: i materiali da utilizzare

Come abbiamo già avuto modo di dire, ciò che influenza maggiormente un preventivodi isolamento ignifugoè la materia prima che si andrà ad utilizzare per tale scopo.

Di solito i materiali per edilizia maggiormente diffusi ed impiegati sono:

  • Il cartongesso ignifugo, con varie caratteristiche di resistenza alle fiamme libere ed alle alte temperature. È tipico dei garage, delle rimesse e dei contesti commerciali ed industriali, poiché i tempi di installazione sono relativamente brevi ed ha un costo molto contenuto;
  • La lana di roccia, disponibile in materassini di vario spessore ed adatta ad essere inserita in intercapedini come contro-pareti e contro-soffitti domestici. Possiede anche caratteristiche fonoassorbenti e termoisolanti, il che la rende un materiale molto duttile e polifunzionale.  I pannelli di lana di roccia resistono a temperature anche pari a 1000 gradi centigradi e contribuiscono a rallentare la propagazione degli incendi, favorendo così l’intervento tempestivo dei soccorsi e limitando lo sprigionamento di fumi e gas tossici;
  • La pittura intumescente, uno strumento di isolamento passivo dagli incendi, che si basa sulla stesura di questo speciale tipo di vernice su pareti e soffitti. A contatto col calore le sue componenti si gonfiano, formando una superficie schiumosa e ignifuga, che aumenta la resistenza della struttura all’incendio e rallenta la sua propagazione. La pittura intumescente è molto utilizzata nei locali pubblici e nei luoghi in cui sono necessarie misure preventive anti-incendio, ha colorazioni del tutto simili alle normali vernici, il che rende il suo utilizzo discreto e perfettamente in linea col design di ogni casa.

Effettuare un isolamento ignifugo: la normativa di riferimento

Stando al Decreto Ministeriale datato 16 febbraio 2007, ogni superficie è dotata di un coefficiente REI, acronimo che deriva dalla somma delle parole francesi:

  • Resistenza, intesa come quella che la superficie oppone all’azione delle fiamme;
  • Ermeticità, nel senso di capacità di trattenere vapori e fumi all’interno delle mura in detto materiale, evitando la propagazione di nubi tossiche;
  • Isolamento, riferito nella fattispecie al calore che la superficie è in grado di assorbire.

La somma di questi tre fattori va ad influire sull’isolamento ignifugo della tua abitazione e determina la scelta del materiale.

Inoltre stando a tale Decreto Legge ogni materiale da utilizzare nell’isolamento ignifugo deve avere valori *REI*predefiniti; ad esempio il cartongesso ignifugo ha valori REI che vanno da 30 a 180 e al salire di tale numero si incrementano le ore di resistenza al calore ed alle fiamme della parete.

Per essere a norma di legge infine le pareti, le porte e i soffitti con caratteristiche REI devono mantenere la propria struttura intatta anche in caso le fiamme attaccassero quest’ultima, prevenendo crolli e cedimento.

Per essere in regola dal punto di vista normativo ti consigliamo quindi di contattare una ditta competente nell’isolamento ignifugo, al fine di valutare il miglior materiale da impiegare e soprattutto in modo da posarlo nei modi e nei tempi stabiliti dalla legge per assicurare la massima sicurezza.

Effettuare l’isolamento ignifugo di casa: effettua la tua richiesta gratuita su Instapro

Vuoi mettere in sicurezza casa tua o devi adeguare i tuoi locali commerciali alle normative anti-incendio vigenti?

Su Instapro ti proponiamo decine di installatori per effettuare l’isolamento ignifugo di stabili adibiti a qualunque uso; il tutto con la garanzia di massima qualità e di un prezzo adatto a qualunque budget.

Confronta i servizi delle varie ditte, richiedi gratuitamente il tuo preventivo ed attendi la tua risposta: con Instapro effettuare l’isolamento ignifugo è facile, semplice e veloce.

Hai già ottenuto un preventivo ma non sai a chi affidarti? Consulta le recensioni dei clienti che già si sono affidati alle nostre ditte: in questo modo avrai un riscontro immediato circa la qualità dei lavori svolti e dei servizi da esse offerte.