Usando Instapro, acconsenti all'uso di cookies per migliorare la tua esperienza.

Panoramica Idraulica

Le operazioni da effettuare per sturare un lavandino: costo e tecniche impiegate

Incrostazioni e incuria possono ostruire i lavandini, col risultato che i loro scarichi risultano intasati. Per sturare un lavandino, il costo del preventivo di un professionista cambia a seconda del tipo di intervento e della tecnica impiegata.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Sturare un lavandino: costo e informazioni di base

Preparare da mangiare e prendersi cura della propria igiene personale sono operazioni quotidiane che hanno a che fare con l’utilizzo dei lavandini, i quali però se non si presta attenzione possono facilmente otturarsi.

Questo a causa di residui di cibo, capelli e agenti schiumogeni che, col passare del tempo, vanno a riempire le tubazioni di scarico rendendo il lavandino otturato e richiedendo ben altri strumenti che un semplice sturalavandini per renderli nuovamente funzionanti.

Per sgorgare tubi intasati un idraulico professionista basa il proprio preventivo su parametri quali:

  • Il costobasilare della propria manodopera, che può variare se l’intervento è effettuato fuori dagli orari di lavoro e durante i giorni feriali;
  • Il tipo di strumenti da impiegare per ripristinare il lavandino otturato;
  • L’entità dell ’incrostazione, che se ha irrimediabilmente danneggiato il tubo può comportare la sua sostituzione, innalzando il costo del preventivo finale.

Al costo dello sturare il lavandino si va poi ad aggiungere la cosiddetta chiamata, vale a dire il costo aggiuntivo che un idraulico può chiedere per intervenire sul luogo.

Tabella riepilogativa del costo per sturare il lavandino

Per dare un’idea generale circa il costo dello sturare il lavandino, di seguito riportiamo una tabella riassuntiva, all’interno della quale sono presenti le voci relative alle tipologie principali d’interventi effettuati da un idraulico specializzato. 

Sturare lavandinoda - a
Sgorgare un lavandino otturato senza lavori di muratura accessori35 € - 150 €
Sturare un lavandino con apposita sonda15 € - 400 €
Sturare un lavandino con pompa o compressore100 € - 150 €
Sgorgare tubi intasati con soluzione liquida con apposita sonda50 € - 70 €
NOTA: le principali voci di costo riportate possono variare su base regionale, nonché a seconda degli interventi accessori richiesti per ripristinare il funzionamento di scarichi e tubazioni.
Sturare lavandino

Come cambia il costo dello sturare un lavandino in base alla tecnica impiegata

Sturare un lavandino ha un costo che cambia prima di tutto in base alla gravità dell’ostruzione: infatti a seconda che sia semplicemente la parte iniziale dello scarico ad essere otturata, oppure se il problema è situato più in profondità, l’idraulico procederà con diverse tecniche e mezzi.

In particolare i metodi più diffusi per sgorgate tubi otturati sono:

  • Utilizzare una lancia o un’idropulitrice, che grazie a un tubo flessibile di gomma riuscirà a raggiungere l’otturazione in profondità. L’ugello metallico di cui è disposto sparerà un getto d’acqua ad alta pressione, che rimuoverà l’incrostazione in maniera efficace;
  • Impiegare il compressore, che al posto dell’acqua utilizza aria compressa per ottenere il medesimo effetto. Una volta rimossa l’otturazione, lo sporco verrà catapultato all’esterno del lavandino, ripristinando il corretto deflusso delle acque di scarico. Per prima cosa però si procederà a sigillare con un tappo lo scarico del lavandino otturato, al fine che la pressione dell’aria vada esercitata esclusivamente all’interno del tubo e non fuoriesca all’esterno;
  • Provare con una sonda specifica, che utilizza sia l’aria compressa, o in alternativa l’acqua ad alta pressione. La differenza con i metodi sopraelencati è che le sonde per disostruire le condutture possono raggiungere anche la fognatura, col risultato che la sua azione è molto più profonda e soprattutto in grado di sgorgare non solo tubi, ma anche pozzi neri e di raccolta delle acque grigie domestiche, parti dell’impianto idrico che spesso si ostruiscono se non adeguatamente spurgate;
  • Avvalersi di un prodotto liquido, di solito a base di acido solforico, che è una sostanza da maneggiare con cura, al fine di evitare danni ingenti per la salute. Solitamente l’idraulico lo versa nello scarico e attende che questo corroda l’otturazione, col risultato che il lavandino tornerà a funzionare perfettamente. Unica accortezza da tenere presente prima di agire è il materiale del tubo, che potrebbe non resistere all’azione dell’acido solforico.

Come cambia il costo di sturare un lavandino in base al tipo d’intervento

Al pari dei fabbri e degli elettricisti, anche gli idraulici offrono un servizio di pronto intervento, disponibile 24 ore su 24 ogni giorno della settimana.

È chiaro che se si chiama un professionista in piena notte, oppure in un giorno di festa, il costo per sturar en lavandino o uno scarico sarà differente rispetto alla tariffa standard, proprio perché questo servizio ha un carattere esclusivamente emergenziale.

Come sturare un lavandino: costo e procedura pratica

Molti dei metodi sopraelencati per sturare un lavandino hanno un costo elevato a causa della strumentazione e dell’esperienza che si deve avere per maneggiarla; per questo sconsigliamo di affidarsi al fai-da-te, specialmente quando non si conoscono gli effetti di agenti chimici e strumenti professionali.

Ad ogni modo cercheremo di seguito di fornire una guida circa le principali operazioni che sottendono alla liberazione di un lavandino otturato.

Una volta valutata la posizione e l’entità dell’incrostazione, per prima cosa l’idraulico provvederà a sigillare lo scarico con un tappo, uno straccio o con del nastro adesivo; questo per evitare che l’acqua ad alta pressione, il liquido sgorgante o l’aria compressa fuoriescano da esso, inficiando tutta la procedura.

A questo punto il tecnico procederà con il pompaggio di aria o acqua nella conduttura, aspettando che questa saturi la tubazione.

Successivamente sbloccherà lo scarico e proverà a immettere acqua dal lavandino, per vedere se l’otturazione è stata rimossa. Se questa persiste, si vedrà che non c’è il normale deflusso dalla bocchetta, col risultato che la parte interna del bidet, della doccia o del lavabo di cucina si riempiranno d’acqua.

Fatta entrare l’acqua nello scarico, l’idraulico pomperà nuovamente aria con il compressore, oppure utilizzerà nuovamente l’ugello dell’idropulitrice. Se l’operazione sarà giunta a buon fine, si sentirà il classico rumore di risucchio che proviene dal tubo di scarico, con il lavandino finalmente sbloccato.

A ulteriore conferma dell’operazione riuscita, il professionista proverà infine a vedere se l’acqua che viene immessa dal miscelatore defluisce in maniera corretta dalla bocchetta di scarico.

Nel caso l’incrostazione fosse a livelli più profondi, nel costo dello sturare il lavandino saranno comprese le ore di manodopera relative allo smontaggio del sifone e dello scarico: infatti l’idraulico proverà a raggiungere l’otturazione in maniera più agevole, introducendosi direttamente nella tubazione e ripetendo le operazioni sopraelencate.

Lo stesso vale nel caso occorra sgorgare tubi intasati , lavatrici, bidet e water, così come nel caso si debba sturare una doccia: infatti la procedura rimane praticamente la medesima, con risultati variabili a seconda della tecnica impiegata.

Per quanto riguarda invece l’otturazione della lavatrice, la situazione è più complessa: infatti qui entrano in gioco componenti quali: 

  • Filtri;
  • Pompe elettriche;
  • Tubi molto sottili.

In questi casi un idraulico certificato analizzerà ognuna di queste componenti e rimuoverà eventuali residui di calcare e detersivi, oppure brandelli di vestiti finiti accidentalmente nel circuito di alimentazione della lavatrice. 

Come evitare l’inconveniente di avere il lavandino otturato

Per evitare un lavandino otturato basterebbe semplicemente evitare che polvere, terra e altri residui entrino a contatto con lo scarico.

Questo vale ad esempio quando si lavano i panni sporchi in lavatrice, operazione che effettuiamo tutti i giorni e che col tempo può provocare incrostazioni nel circuito idraulico proprio a causa di residui troppo grossi di sporco da rimuovere.

In questi casi è sempre bene procedere con un pre-lavaggio a mano prima di caricare il nostro elettrodomestico.
Altri consigli utili in questo senso sono:

  • Utilizzare un buon anticalcare, specialmente se l’acqua della rete cittadina è molto dura, ossia con parecchi minerali presenti in essa. In alternativa si può procedere con l’installazione di un depuratore domestico;
  • Non usare detersivi in polvere;
  • Avere sempre cura di rimuovere capelli, peli e altri residui dallo scarico della doccia e del lavandino de bagno;
  • Evitare di gettare residui di cibo nello scarico del lavello di cucina, che oltre tutto provoca anche cattivi odori;
  • Non gettare nel WC fazzoletti di carta, assorbenti, bastoncini di cotone per la pulizia delle orecchie e altri materiali molto voluminosi;
  • Installare dei filtri anti-residui nello scarico della doccia, del lavandino di cucina e dei quello del bagno: infatti così si eviterà che tutti i vari detriti possano incrostare la tubazione ed impedire il corretto deflusso delle acque.

Questo consiglio in particolare è molto efficace ed evita di dover pagare un costo esorbitante per sturare un lavandino oramai troppo intasato.

Sturare un lavandino a un costo accettabile: qualità e convenienza su Instapro

Per procedere a sgorgare tubi intasati, a liberare un lavandino otturato o un box doccia, su Instapro centinaia di ditte specializzate offrono un servizio professionale a prezzi competitivi, oltre che preventivi su misura e riscontri in tempi brevi.

Confrontando i vari preventivi tra loro, nonché consultando le recensioni degli utenti rilasciate sulla nostra piattaforma, è possibile comparare il miglior rapporto qualità-prezzo ed avere così a disposizione un professionista serio ed affidabile.

Trova un termoidraulica vicino a te