Interior Design: i consigli degli esperti

Blog - Interior Design: i consigli degli esperti

Interior Design: i consigli degli esperti



In questo articolo 14 interior designer, attraverso consigli e opinioni, ci aiutano a portare un po’ di design all’interno delle nostre vite. Abbiamo chiesto consigli su “fai da te” e opinioni su diversi temi.

Questo articolo è pieno di spunti per chi voglia dare un tocco di design alla propria abitazione o al proprio ufficio, questi professionisti hanno contribuito portando i loro consigli a riguardo.

I 14 Interior Designer che hanno partecipato all'intervista:

CR3ARE: crediamo fortemente nel potere comunicativo di immagini e parole.

Toppino: punto di riferimento per l’Home Design e per chi cerca il meglio del focolare domestico.

rachelebiancalani studio: una serie completa di servizi per ogni esigenza del cliente.

NJ interiors: un modo di concepire e reinventare quello che ci circonda.

Laghezza Architects: la conoscenza del territorio e il legame con esso derivano non solo da una pluridecennale attività professionale, ma anche dalle nostre origini che sono radicate qui da generazioni.

Cama Studio Design: il tuo studio di architettura in Sardegna.

District en Rose: Un progetto “in rosa” dalla forza innovativa e dirompente.

Carta Bianca – home design: HOME STAGING & REAL ESTATE MARKETING.

Belula Design: offre tantissime soluzioni e consigli su come arredare nel miglior modo possibile ogni ambiente della tua casa con una progettazione su misura per te.

DekoPro3D: il design che coglie i vostri sogni.

Chiara Naseddu: un progetto di interior design ha successo quando gli spazi fisici si trasformano in spazi di vita.

TUTTOFERRAMENTA: è il tuo negozio di ferramenta online dove è possibile acquistare articoli per la casa.

Gaia Rodolico Interior Design: Ogni mobile, oggetto, colore, tessuto, contribuisce a creare l’armonia di una stanza, di una casa, come note su uno spartito.

Smart Studio: Lavoriamo a stretto contatto con il cliente, per comprendere le vostre esigenze e desideri.


Clicca su ogni domanda per leggere le risposte:
1. Presentazione | 2. I consigli dell’esperto | 3. Quali colori usare

1. Presentazione

Quando avete avviato la vostra attività e perché avete scelto questo percorso?

  • CR3ARE: sono 17 anni che mi occupo di design, art direction e di interior design. Ho aperto il mio studio nel cuore di bologna 6 anni fa dopo alcune esperienze internazionali (Parigi, Tokio, Berlino, Boston, etc) e una lunga collaborazione con diversi studi di design milanesi.

  • Toppino: L'attività é stata fondata da mio suocero nel 1930. Nel corso degli anni ha avuto delle trasformazioni fino ad arrivare a "Toppino home design" perché la nostra indole ci porta ad interessarci dell'arredamento completo anche se l'esigenza del cliente é il caminetto che deve inserire nel salotto. Siamo artigiani poiché ogni lavoro é realizzato su progetto e questo é molto apprezzato quando l'esigenza é la cucina che viene progettata per lo spazio ad essa riservato.

  • rachelebiancalani studio : Lavoro nel mondo dell'edilizia e dell'interior design dal 2005. Ho aperto il mio Studio in proprio nel 2009, ovvero una decina di anni fa.

  • NJ interiors : Il progetto NJ interiors viene lanciato nel 2016, questo progetto nasce dalla voglia di creare degli oggetti funzionali che combinino la ricerca su forme e materiali con la maestria dell'artigianalità italiana. Abbbiamo scelto questo percorso per poter proporre sul mercato prodotti unici e originali in grado di donare esclusività ai progetti di interni.

  • Laghezza Architects : Ho avviato la mia attività nel 2008, dopo aver completato gli studi e aver vissuto e lavorato nel Nord Europa. Ho scelto questa professione perché incantata dai racconti di mio padre che è architetto.

  • Cama Studio Design: Nel 2012 dopo aver superato l esame di stato, dopo un lungo percorso di studio e grazie a tanta passione per l' estetica, l' architettura e la progettazione.

  • District en Rose: Sono Sabrina Lanza, fondatrice di District en Rose e ho iniziato la mia attività di interior designer nel 2005, progettando case di lusso per imprenditori, CEOs, blogger e manager. Amo il mio lavoro e ho sempre pensato che tutti meritino uno spazio unico, bello e funzionale in cui vivere o lavorare, personalizzato sul proprio modo di essere e sulle proprie esigenze. Ho avviato svariate attività di settore e realizzato progetti residenziali e commerciali sia in Italia che all’estero. District en Rose è il frutto di tutta la mia esperienza maturata fino ad oggi e sono felice di poterla mettere a disposizione dei miei clienti.

  • Carta Bianca – home design: Carta Bianca nasce nel 2016 dalla voglia di unire e sviluppare le nostre passioni per il design di interni e per il marketing immobiliare. Abbiamo unito le nostre competenze, quella di architetto e quella di consulente immobiliare, per dare forma a un progetto imprenditoriale in grado di dare un vero e proprio supporto a privati, agenzie o investitori che abbiano necessità di vendere casa in breve tempo e al prezzo più alto possibile.

  • Belula Design: La mia attività da Interior Designer è stata avviata 3 anni fa, con un mio studio tecnico. Ma sono 10 anni che pratico questo lavoro attraverso diverse collaborazioni nel settore dell'arredamento. Ho scelto di intraprendere questo percorso perché è sempre stata la mia passione, sin da bambina mi divertivo a disegnare soluzioni d'arredo e a casa ho fatto girare i mobili della mia cameretta in tutti i modi possibili. Da 5 anni gestisco anche un canale Youtube, grazie al quale riesco ad aiutare con i miei video tematici molti utenti che si apprestano ad arredare la propria casa, rivolgendomi a loro in maniera semplice, chiara e diretta.

  • DekoPro3D: Nel 2017, dopo molteplici e variegate esperienze nell'ambito del design di interni: dalla progettazione al restauro del mobile, dalla consulenza alla vendita, era arrivato il momento di dare un volto alla mia vocazione, la quale è il risultato della fusione di tre elementi: bisogno, abilità e passione. Il bisogno di soddisfare le esigenze del cliente in ogni suo aspetto, l'abilità nel farlo grazie a un bagaglio culturale del settore vasto e sempre in costante aggiornamento e infine la passione, cioè l'amore per questa professione.

  • Chiara Naseddu: Nasco come architetto progettista di grandi interventi urbani e come consulente per studi di progettazione e società d’ingegneria. Mi sono specializzata con un Phd in Progettazione Architettonica all'Università di Roma "La Sapienza". Nel corso di questa esperienza ho insegnato Architettura degli Interni. E' qui che ho trovato la mia dimensione, l’interior design. Chiara Naseddu - Home style & Decor è nato dall’esigenza di rendere la mia professione più vicina alla vita reale, ai desideri delle persone. Comprendere realmente le richieste dei miei committenti e poterli seguire in un percorso di conoscenza dei loro bisogni. Seguo i miei clienti in un percorso che va dalla ristrutturazione alla decorazione e all'arredo. La mia sfida è trasformare spazi fisici in spazi di vita.

  • TUTTOFERRAMENTA: Tuttoferramenta.it è nato nel 2010, la nostra azienda nasce a Verona nel 1981 sin dalla nascita della nostra storica bottega di Ferramenta l'obiettivo è stato nel selezionare prodotti di alta qualità e design per il settore legno. Nello specifico commercializziamo prodotti professionali di ferramenta per finestre, porte e mobili, a privati e ad aziende del settore.

  • Gaia Rodolico Interior Design: Ho iniziato questa attività subito dopo il Diploma in Arredamento conseguito presso l’Istituto Europeo di Design nel 1997, e nel frattempo mi sono laureata in Storia dell’Arte, l’altra mia grande passione. Ho scelto questo percorso perché il mio desiderio era quello di creare ambienti dove le persone si sentissero accolte, e la casa secondo me deve essere un luogo che infonda serenità e benessere a chi la abita.

  • Smart Studio: La nostra avventura è iniziata nel 2012, stanche di svolgere lavori che non rientravano nel nostro modo di vedere la casa, la famiglia, il tempo, abbiamo lasciato quello che stavamo facendo per seguire la nostra strada e fondare un modo tutto nostro d'interpretare il design, il cantiere, la casa come nido d'amore e intimità.



2. I consigli dell’esperto

4 consigli "fai da te" per dare un tocco di design alla propria abitazione?

  • CR3ARE: Mixare e sperimentare, non perdere mai il lato divertente del design! I mercatini dell'usato: l'upcycling design (donare una seconda vita con un tocco di creatività a oggetti i disuso) è un trend oggigiorno attualissimo che strizza l'occhio all'ambiente! Non dimentichiamoci mai che il design non è solo un oggetto da una bella forma ma è un oggetto che in primis deve essere funzionale, l'abbinamento di queste due caratteristiche fa di un prodotto (e di una soluzione) un oggetto di design. Evitate le copie di oggetti di design: un oggetto vintage o di recupero è sicuramente più accattivante e denota una personalità! Una copia resta sempre una copia mentre un oggetto vintage particolare può dare un tocco unico ai vostri ambienti!

  • Toppino: Io credo che il "fai da te" non sempre funzioni. E' giusto che il professionista non imponga al cliente la sua proposta, ma questa proposta deve arrivare dal confronto fra le parti in modo che il cliente, a lavoro eseguito, si senta in casa sua.

  • rachelebiancalani studio : L'importante è non esagerare mai. Se non siamo sicuri delle nostre capacità di interior designer fai-da-te possiamo ispirarci a qualche rivista e fare molti giri in tanti showroom prima di fare acquisti non ponderati. Ricordatevi sempre che dobbiamo pensare alla stanza e all'abitazione nella sua totalità e che tutto deve essere in armonia. La funzionalità prima di tutto. In sintesi ecco i miei 4 consigli: 1- Se siete dei principianti evitate mosse avvventate o arredi dai colori troppo decisi. Se avete voglia di colori decisi potete invece "sperimentare" sulle pareti: alle brutte basta un po' di pittura bianca per far tornare tutto come prima.
    2- Lasciatevi ispirare: fate un giro in showroom o sui social e prendete spunto dai professionisti.
    3- Ricordate di prediligere la funzionalità prima di tutto.
    4- Scegliete oggetti, arredi e complementi che siano in armonia tra loro

  • NJ interiors :
    1- I dettagli fanno l'ambiente sono infatti le finiture di pregio a dare completezza ai nostri interni, una bella maniglia può cambiare una porta così come un pomello è in grado di dare preziosità anche al mobile più semplice! Quindi occhio ai dettagli!
    2- Togliere è meglio che aggiungere! Evitate di riempire troppo gli ambienti o di sovraccaricare la casa di soprammobili e oggetti che non vi ricordate più da dove sono arrivati. Ogni elemento presente nelle vostre case deve essere scelto e avere la sua storia quindi necessità del giusto spazio per poter essere apprezzato.
    3- Giocate con tessuti e carte da parati per riscaldare l'ambiente. A volte per arredare una stanza basta scegliere una bella carta da parati e coprire il pavimento con un tappeto dai colori coordinati e con una piccola spesa la vostra stanza cambierà completamente aspetto.
    4- Organizzate gli spazi con razionalità in modo da avere delle zone dedicate a conservare tutto quello che non deve essere visto come vestiti, scarpe e tutti gli oggetti o attrezzi vari che servono per utilizzo tecnico. Create quindi delle spaziose armadiature mimetiche che possano contenere tutto ciò che non è piacevole alla vista.

  • Laghezza Architects : usare pezzi unici: oggetti vintage, d'arte o di artigianato; scegliere arredi di semplice manutenzione e pratici da usare; scegliere colori neutri per i sistemi più complessi (cucina, armadio, letto); scegliere lampadari dal disegno originale.

  • Cama Studio Design: Rinnovare con poco e spesso.
    Usare colori neutri alla base e solo accenti di colore.
    Non riempire troppo gli spazi a disposizione.
    Dare spazio a tanta luce naturale se possibile, altrimenti giocare con le luci artificiali.

  • District en Rose:
    1- Come prima cosa dovete scegliere lo Stile che vi rappresenta. Fate una ricerca iniziale sulle caratteristiche dei vari stili e per ogni ambiente della casa, cercate nel web le immagini che più vi piacciono e vi colpiscono. Ad esempio ispiratevi su Pinterest, cercate quali sono gli elementi che caratterizzano le varie ambientazioni.
    2- Come seconda cosa, identificate la palette dei colori d'insieme e gli abbinamenti dei materiali della casa. Qualsiasi sia lo stile scelto, la gamma delle tonalità scelte potrà essere abbinata ed richiamata in ogni stanza.
    3- Procuratevi possibilmente dei campioni di colori, tessuti e materiali per abbinarli fra di loro. E' indispensabile individuare bene il mood desiderato che dovrà rispecchiare il vostro modo di essere: ogni stanza della casa dovrà parlare un po' di voi e dello stile scelto.
    4- Scegliete per finire qualche pezzo di design per caratterizzare i vostri ambienti.

  • Carta Bianca – home design:
    1- Attenzione alle tende! Spesso ci si dimentica di quanto siano importanti le tende nella caratterizzazione degli ambienti: possono cambiare completamente l'atmosfera e il colore della luce che illumina l'ambiente. Prediligi tende chiare e leggere e, se la conformazione della finestra lo consente, montale a soffitto per aumentare l'altezza percepita della stanza.
    2- La regola dei tre colori. Gli arcobaleni sono bellissimi, ma in casa creano solo confusione: scegli tre colori (possibilmente due neutri e uno più acceso) per dare coerenza cromatica alla tua casa.
    3- Il contrasto vincente. Una casa monocromatica col tempo diventa piatta e noiosa: gioca con i contrasti per dare personalità agli ambienti o mettere in risalto alcuni punti focali e unici del tuo immobile. Senza però dimenticarti della regola d'oro dei tre colori!
    4- Tappeti tappeti e tappeti. Per aggiungere calore e stile alla tua casa non dimenticare di posizionare i tappeti: il colore del tappeto dovrebbe essere sempre pensato in relazione al pavimento su cui si troverà. Per esempio se il tuo pavimento ha un colore molto piatto e freddo per "scaldarlo" puoi usare un tappeto dai toni caldi. Viceversa su un pavimento il legno tendente al giallo potresti posizionare un tappeto dai toni freddi (grigio o blu).

  • Belula Design: Il primo consiglio è quello di scegliere una palette di colori sulla quale mantenersi per tutta la casa. Il secondo è di creare zone dedicate ad attività specifiche in ogni ambiente, esempio angolo lettura, angolo relax, angolo guardaroba. Il terzo è di predisporre in casa una zona ripostiglio, laddove non ci sia una stanza dedicata, creare uno spazio in punto morto della casa o con una semplice armadiatura, dove riporre i piccoli elettrodomestici e gli utensili per le pulizie. Il quarto è di installare delle tende su tutte le finestre, questo complemento aiuta molto a completare l'arredo e a rendere gli ambienti più accoglienti.

  • DekoPro3D: Se mi è permesso direi piuttosto un tocco di personalità alla propria abitazione. Il design è sostanzialmente la approfondita e costante ricerca del perfetto connubio fra innovazione materica e tecnologica, ergonomia e armonia delle forme. Tale ricercatezza è talmente impattante che all'interno di una abitazione è sufficiente la presenza di anche solo uno o due pezzi di "design" ben contestualizzati, che il risultato è già apprezzabile e non scontato. Per rispondere, ritengo comunque che occorra un filo conduttore che si ripeta all'interno di ogni stanza sia esso un colore, un materiale, un tipo di complemento piuttosto che una passione di chi la vive.

  • Chiara Naseddu: Amo le case che ci rappresentano, che parlano di noi, delle nostre passioni e non seguono le mode del momento. la mia top 4 “fai da te”:
    1- colore: utilizzare il colore per enfatizzare gli spazi, consiglio una base bianca su tutte le pareti della casa e zone o singole pareti trattate con colori a smalto matt per mettere in evidenza oggetti e spazi.
    2- mix & match: mix di oggetti di design, low-cost e vintage; il consiglio è di mettere insieme diversi elementi, "oggetti totem", "oggetti affetti" di famiglia e oggetti low-cost che smorzino l'effetto museo dato dal design e creino un ambiente vivo e che ci rappresenta.
    3- illuminazione: il progetto dei punti luce è fondamentale per la realizzazione di spazi interessanti e funzionali. Il consiglio è di variare sul tipo di punti luce nei diversi ambienti per renderli distinguibili . Utilizzare faretti negli ambienti di passaggio, luci pendenti su tavoli da pranzo, strisce led, piantane e lampade da tavolo nella zona living, luci diffuse nella camera da letto.
    4- accessori e verde: i tessili e il verde cambiano l'aspetto degli ambienti. Piante e cuscini sono i nostri alleati per dare un'atmosfera all'ambiente. Consiglio l’utilizzo di molti cuscini su divani, poltrone e letti che tono su tono dialoghino con gli arredi o li contrastino. Scegliere piante facili da curare che rendano vivo l’ambiente.

  • TUTTOFERRAMENTA: I 4 prodotti di design per la casa che puoi trovare su tuttoferramenta sono:
    1- MANIGLIE: le maniglie sono una componente di arredo che spesso sottovalutiamo ma vi assicuriamo che sono un dettaglio super importante, donano alla porta o alla finestra il giusto valore di design per completare l’arredo. Siamo innamorati dei dettagli e le maniglie per porte e finestre sono un prodotto facile da sostituire, fai da te, e di grande impatto visivo.
    2- ACCESSORI PER LA CUCINA: cesti estraibili, organizzatori per cassetti, tavoli estraibili da cucina sono tutti prodotti che offriamo online perché possono essere installati fai da te e donano alla cucina una nuova funzionalità tecnologica, organizzativa ma anche di design perché scegliamo solo prodotti dei migliori brand di ferramenta fornitori dei migliori produttori di cucine made in Italy.
    3- Binario Barn Door by Le Fabric: l’originale binario Made in Italy per porta esterno muro in stile fienile americano. Basta un pannello porta vintage per realizzate una porta scorrevole unica dal design industriale. Montaggio fai da te risultato spettacolare.
    4- Consigliamo in ultimo di realizzare arredi di Pallet, puoi trovare nel nostro blog tanti consigli per realizzare letti, tavolini, poltrone, divenenti con i bancali. Colorati o al naturale l’effetto dell’arredo con i pallet è apprezzato in tutti i contesti di abitazione.

  • Gaia Rodolico Interior Design: Il primo consiglio più importante è quello di evitare il “fai da te” e di affidarsi, se è possibile, ad un professionista che già con una prima consulenza può fornire i primi suggerimenti mirati ad ottenere il risultato desiderato. Si accomuna generalmente la parola ARREDATORE con la parola LUSSO ma per arredare una casa NON è necessario spendere tanto o acquistare necessariamente oggetti di lusso. Anzi la vera sfida per me è quella di creare un ambiente confortevole ed accogliente con un basso budget. A volte, per cambiare il volto ad una stanza, basta semplicemente cambiare colore alle pareti, riorganizzare la disposizione dei mobili già esistenti, oppure cambiare il colore di un mobile o il tessuto di un divano per esempio. E se si sceglie di acquistare dei nuovi mobili il mercato offre anche oggetti e mobili di design a basso costo, come quelli per esempio di una nota catena svedese di negozi di arredamento. Quindi, se si pensa di sistemare o riorganizzare la propria casa, il suggerimento è quello di decidere il budget ed affidarsi ai consigli di un esperto.

  • Smart Studio: Il design è un concetto ampio, tutto può essere design, tutto può essere adattato alla propria concezione del bello. La casa non deve essere dell'architetto o del designer ma di chi la abita, il nostro compito è solo quello d'interpretare e mettere ordine ai desideri spesso confusi di chi affronta per la prima volta questo viaggio. Quindi spazio libero ad angoli studio nel living, soppalco giochi per bimbi,armadi lavanderia che diventano il regno di casalinghe disperate ma organizzate, spazi fitness in casa per chi non ha tempo ma ha tante buone intenzioni.


Quali sono i primi passi da fare per arredare un appartamento?

  • CR3ARE: Cercare di essere il più pratici possibile: nell'arredare uno spazio è importante tenere conto di tutte le variabili che il vivere all'interno di esso comporta. Semplicità, funzionalità e buon senso sono sicuramente tre principi da applicare. Da questi deriva una buona pianificazione dello spazio e delle destinazioni d'uso: ripercorrere mentalmente le varie azioni che si dovranno compiere negli spazi, calcolare e pianificare la disposizione degli arredi in base ai gesti da compiere è sicuramente un buon punto di partenza. Valutare la qualità, l'efficacia e l'efficenza dei vari arredi da porre all'interno, degli elettrodomestici e di tutto quanto può servire: scegliere le soluzioni migliori, ricercare e essere curiosi in questa fase è indispensabile!

  • Toppino: Occorre avere la planimetria e disegnare in scala tutti gli elementi che dovranno convivere nell' appartamento senza che vi sia un qualcosa che emerga troppo e disturbi la visione d'insieme.

  • rachelebiancalani studio : Per prima cosa dobbiamo assicurarci che il layout architettonico sia ottimizzato al meglio e che non ci siano migliorie che possiamo fare in tal senso. Analizziamo i punti deboli ed i punti di forza dell'appartamento e cerchiamo di valorizzare gli ultimi e minimizzare i primi. Non è facile farlo se non si ha esperienza ma l'iter giusto da seguire è questo.

  • NJ interiors : Per prima cosa è importante prediligere una base neutra in modo da poter giocare con arredi e complementi decorativi, consiglio sempre di non fare scelte estreme per quanto riguarda arredi fissi e rivestimenti perchè nel tempo potrebbbero stancare e cambiarli diventerebbe dispendioso. Dopodichè bisogna fare una scelta stilistica in modo che ci sia un fil rouge che collega i diversi ambienti, potete ad esempio fare una scelta sulla palette dei colori che vorrete utilizzare e in base a quella combinare mobili, tessuti ecc. La cosa più importante per donare calore agli ambienti sono i dettagli, nulla deve essere lasciato al caso perchè a volte sono proprio le cose più piccole che completanto con successo il progetto di interior.

  • Laghezza Architects : pensare ai propri movimenti e alle proprie abitudini nell'uso di un appartamento e quindi posizionare gli arredi; individuare le zone a seconda delle destinazioni d'uso (zona pranzo, angolo relax, area lavoro); colorare e arredare ogni zona a seconda dello stato d'animo con cui utilizzarla.

  • Cama Studio Design: Capire che stile seguire, che colori preferire e quale budget avere a disposizione.

  • District en Rose: Sicuramente è bene partire dall'osservazione degli spazi, da quali sono le pareti sfruttabili delle stanze, da come sono posizionate le prese elettriche, dai vincoli tecnici esistenti e sicuramente dalle misure per cercare di capire come gestire gli ambienti. Inoltre è necessario capire quali sono le esigenze, quale stile seguire, informarsi sugli ingombri degli arredi per poterli magari tracciare sul pavimento e valutarne la disposizione. Fondamentale è prendere del tempo, pensare bene alle varie scelte e organizzare il tutto non solo in base alla bellezza ma anche in base alla funzionalità.

  • Carta Bianca – home design: La prima cosa da fare è studiare e conoscere a fondo l'appartamento per capire quale sia la distribuzione funzionale migliore in relazione alla conformazione della casa e alle esigenze di chi dovrà abitarla.
    In secondo luogo è importante identificare i punti di forza della casa, come per esempio una finestra con un bel panorama o un angolo particolarmente luminoso, per fare in modo che siano valorizzati appieno dall'arredamento.
    In ultimo è utile scegliere lo stile che dovrà avere l'arredamento (country, industrial, moderno, classico etc.) in modo tale che il risultato del lavoro sia il più possibile coerente e rispondente al gusto di chi poi dovrà abitare la casa.

  • Belula Design: Prima di tutto bisogna avere un'idea chiara dello stile che si vuole ottenere, dell'ambiente che si vuole creare e predisporre l'arredo in base alle proprie esigenze ed abitudini. Seguiti questi punti la casa sarà "nostra" e saremo a nostro agio, soddisfatti del risultato.

  • DekoPro3D: Sicuramente un sopralluogo attento dell'ambiente e la conoscenza approfondita delle necessità di chi lo abiterà. Un confronto diretto col cliente è necessario per capire che cosa si aspetta e sin dove è possibile soddisfare le sue esigenze, con un occhio attento ai criteri pratici, del risparmio energetico, del rispetto dell'ambiente e, naturalmente, estetici e economici.

  • Chiara Naseddu: Per capire l’arredo adatto ad uno spazio bisogna fare un progetto a monte, fatto di tanti piccoli progetti per ogni stanza, ricordandosi di seguire un filo logico che li unisca.
    1-Analizzare lo spazio vuoto, dividendo stanza per stanza, sognando ad occhi aperti come sarà una volta finito e poi prendere le misure.
    2-guardare riferimenti di ambienti che ci piacciono su internet e sulle riviste, sempre però relazionandoci, con realismo, allo spazio che abbiamo a disposizione.
    3-scegliere il mood della casa, cercando di non creare una confusione di stili.
    4-scegliere dei colori di riferimento che, in maniera ben dosata, segneranno gli ambienti.
    6-creare una moodboard, la raccolta di suggestioni che darà l’atmosfera e lo stile al nostro progetto e ci darà le linee guida.
    5-fare una lista, come quella della spesa, di tutti i mobili da inserire in ogni stanza.
    6-Se il tutto appare troppo complesso allora conviene rivolgersi ad un professionista dello home styling.

  • TUTTOFERRAMENTA: Per progettare l’abitazione noi consigiliamo sempre di realizzare un moodboard per aver un quadro generale sullo stile di arredo. Si passa poi alla planimetria con misure alla mano e uno studio approfondito con l’architetto.

  • Gaia Rodolico Interior Design: Il primo passo, come dicevo, è senz’altro quello di stabilire il budget, senza il quale non si possono fare scelte di acquisto all’interno del progetto di arredo e/o restyling della casa.

  • Smart Studio: Noi siamo fermamente convinte che prima di acquistare il primo oggetto è necessario avere un'idea complessiva, è fondamentale vedere l'appartamento e ragionare sull'arredo nella sua totalità. Uno spazio progettato è diverso da uno spazio arredato, ogni committente che acquista una casa la prima cosa che fa è pensare ai mobili. Secondo noi è necessario partire da un colloquio condiviso nel quale il committente parla dei suoi desideri, dei suoi gusti, del budget a disposizione. Iniziamo noi a interpretare e a lavorare per dare al cliente un'idea finale del suo appartamento che potrà vedere in immagini tridimensionali. Realizziamo sempre soluzioni su misura in modo che ogni casa è diversa e giusta per chi la abiterà.



3. Quali colori usare

Come scegliere il colore giusto e i vari abbinamenti?

  • CR3ARE: il colore giusto è sicuramente quello che ci fa sentire di più a nostro agio: non esistono colori giusti o colori sbagliati. L' aiuto di un professionista potrà sicuramente rendere tutto più semplice e probabilmente dare vita ad abbinamenti di colori e materiali inaspettati, dando un tocco di unicità ai vostri ambienti.

  • Toppino: Il colore é la cosa più difficile. E' molto importante trovare il colore o i colori giusti per l'ambiente che si dovrà arredare. E' una questione di sensibilità che non sempre si ha.

  • rachelebiancalani studio : La scelta del colore è sempre una scelta molto personale. Io di solito lascio che sia il cliente con i suoi gusti e le sue passioni a farmi venire la giusta ispirazione.

  • NJ interiors : Ai nostri clienti propongo di partire da una base di colore neutra a basa calda, come i colori delle terre da abbinare con colori più accesi che verranno applicati ai complementi d'arredo, ai tessuti ecc. L'importante è che i colori usati abbbiano la stessa gradazione in modo che si crei un ambiente piacevole e confortevole.

  • Laghezza Architects : scegliere colori accesi solo se piacciono e se non dovesse esserci il rischio che diventino noiosi nel tempo: renderli protagonisti, smorzando gli arredi che ruotano intorno. Pensare che anche il minimal e i colori troppo spenti, alla lunga, stancano.

  • Cama Studio Design: Guardando tante foto di ispirazione on line e seguirle adattandole ai propri gusti.

  • District en Rose: Il mio consiglio è quello di utilizzare una base di arredo semplice e neutra per poi andare ad impreziosirla ed arricchirla con oggetti e accessori che caratterizzano lo Stile e il Mood scelti. Via libera, quindi, a tutti quei dettagli utili alla creazione dello Stile preferito. Con pochi sapienti tocchi, un ambiente neutro potrà essere trasformato nella casa che avete sempre desiderato: colori, materiali, stampe, luci, tessuti e oggetti renderanno i vostri spazi personalizzati con Stile. Qualsiasi sia il vostro stile, è bene creare un filo conduttore tra ogni ambiente e il risultato finale dovrà essere coerente in tutta la casa.

  • Carta Bianca – home design: Il colore giusto è essenzialmente quello che ci fa stare bene. Sarebbe un errore scegliere un colore solo per seguire una moda anche se questo non ci convince fino in fondo. Se per esempio il colore che hai scelto è molto acceso o scuro è consigliabile utilizzarlo con criterio solo per complementi o dettagli: evita di tinteggiare intere pareti di arancione o di viola scuro perchè il risultato sarebbe uno spazio cupo e chiassoso che, invece di darti gioia e serenità, ti opprime e stufa molto presto. Piuttosto scegli di declinarlo in una poltrona o in un tappeto e abbinalo a colori più neutri e rilassanti.

  • Belula Design: Il colore giusto da scegliere è il nostro colore preferito, quello che rientra nella nostra "comfort zone". Va utilizzato come accessorio ricorrente e non come colore principale. Il colore predominante invece può essere neutro e piuttosto chiaro. Partendo quindi da questi due colori, colore accessorio e colore neutro, possiamo muoverci tra tutte le loro sfumature salendo e scendendo di tono.

  • DekoPro3D: Il colore sostanzialmente viene scelto in base all'effetto finale che si vuole trasmettere sostando all'interno di questo piuttosto che l'altro locale: rilassamento, calore, accoglienza, vivacità, protezione. A questo si aggiungono elementi quali l'illuminazione naturale e artificiale, l'esposizione, l'ampiezza, la presenza o meno di dislivelli e altro ancora. Per ottenere un effetto armonico di continuità il tono su tono nei colori di terra, sabbia, naturali è una garanzia, se invece vestiremo una parete o un elemento d'arredo di un colore in evidente e studiato contrasto, creeremo l'inaspettato "colpo di scena". Non è forse vero che di una bella abitazione ci ricordiamo innanzitutto del dettaglio che non ci attendevamo?

  • Chiara Naseddu: Sicuramente ci sono dei colori che sono a noi più affini, che amiamo particolarmente e che useremmo dappertutto, ma la scelta del colore giusto dipende dall’atmosfera che vogliamo dare ad un ambiente. Colori chiari e pastello parlano di pulizia, chiarezza, semplicità e calma, ma a volte diventano noiosi . Colori scuri e accesi parlano di energia, contrasto, forza, ma a volte sono disturbanti. Il consiglio è di trovare sempre un equilibrio, basandosi su diversi parametri, primo fra tutti l’illuminazione naturale della casa e di lavorare con colori tono su tono o colori a contrasto ben studiati per non rischiare un effetto patchwork.

  • TUTTOFERRAMENTA: accostare, accostare, accostare...non ci occupiamo di questo aspetto pertanto lasciamo la parola agli Interior design

  • Gaia Rodolico Interior Design: Per creare una giusta palette di colori il consiglio è quello di scegliere 3 al massimo 4 colori da utilizzare nella propria casa, tenendo sempre presente anche il colore degli infissi, porte e finestre. Va bene utilizzare il proprio colore preferito, ma se è un colore acceso meglio sceglierlo per una sola parete o per gli accessori.

  • Smart Studio: Non c'è sempre un colore giusto, ci sono tanti fattori da valutare, a volte c'è il colore migliore, quando ad esempio c'è poca luce non possiamo che suggerire nuance chiare che con l'ausilio di specchi e luci riescono a migliorarne alcuni limiti architettonici. A volte c'è la palette colori che aiuta a caratterizzare lo stile, quando ci chiedono una casa in stile industriale, o in stile scandinavo o shabby la palette colori è sempre abbinata al moodboard proposto.



Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti i professionisti che hanno partecipato a questa intervista