Sicurezza, allarme perimetrale: prezzi, modelli e vantaggi

Ottimo deterrente contro i tentativi di effrazione domestica, un allarme perimetrale ha prezzi diversi a seconda della tecnologia, del tipo di sensori e della centralina di controllo. Ma vediamone insieme le principali caratteristiche.

Vuoi ricevere preventivi su misura da ditte nella tua zona?

Installare in casa un allarme perimetrale: prezzi e informazioni generali

La sicurezza negli ambienti di casa, oltre che da infissi robusti e porte blindate ad alta classe di resistenza alle effrazioni, passa anche attraverso un buon sistema di allarme, che protegga ogni ingresso e il perimetro domestico da eventuali malintenzionati.

Le innovazioni tecnologiche nel campo degli allarmi permette oggi di evitare la stesura di fili e l’installazione di barriere e radar volumetrici ad ogni apertura, grazie ai moderni sistemi perimetrali, che grazie a una specifica tecnologia garantiscono massima efficacia e minimo impatto estetico. 

Una soluzione ideale e dall’ottimo rapporto tra qualità e prezzo, che si adatta a qualunque contesto: dai palazzi storici alle ville di ampia metratura, passando per appartamenti condominiali e villette a schiera di ogni metratura.

Parlando di costi, installare un allarme perimetrale ha prezzi che variano sulla base di molteplici fattori, come ad esempio:

  • La metratura dello spazio interno e/o esterno da sorvegliare coi sensori perimetrali;
  • Il loro numero specifico e la loro tipologia specifica;
  • La tecnologia di cui è dotata la centralina e le funzionalità accessorie che caratterizzano l’impianto stesso;
  • L’eventuale installazione di un combinatore telefonico;
  • Il fatto che l’allarme sia o meno senza fili;
  • La presenza di un sistema anti-sabotaggio all’interno di ogni sensore.

I prezzi di un antifurto perimetrale risentono poi del numero di ore che occorreranno al tecnico installatore per allestire l’intero impianto, che dipendono da tutte le variabili elencate finora e dalla tipologia specifico di allarme che si andrà a selezionare.

A questo proposito, per scegliere il miglior allarme da casa è sempre buona norma vagliare più soluzioni, affidandovi però sempre ad un esperto in materia, che aiuterà il cliente a scegliere la soluzione in grado di offrire il compromesso giusto tra elevata sicurezza, funzionalità ed estetica. 

Allarme perimetrale: tabella prezzi

La tabella riportata di seguito riepiloga le componenti di un antifurto perimetrale e i prezzi relativi.

Allarme perimetraleda - a
Sensori a microonde62 € - 420 € cadauno
Sensori di movimento raggi infrarossi30 € - 120 € cadauno
Cavi a fibra ottica di varie metrature per recinzioni esterne50 € - 150 € a confezione

NOTA: i prezzi sono soggetti a variazioni su base regionale, nonché a seconda delle specifiche richieste del cliente e degli eventuali lavori accessori di adattamento alle richieste. 

Allarme perimetrale esterno: modalità di funzionamento

Un allarme perimetrale esterno si basa su dei sensori volumetrici, detti anche radar, che vengono tarati per coprire un angolo ben definito del perimetro di casa.

Una volta attivato, il sensore segnala qualunque movimento all’interno del suo raggio d’azione, inviando un segnale alla centralina di controllo, la quale a sua volta attiva la sirena di allarme ed eventualmente il combinatore telefonico, che avvisa le forze dell’ordine e il proprietario dell’immobile.

I sensori possono coprire metrature anche molto ampie; per questo sono tipici di luoghi quali capannoni e centri commerciali, anche se la loro versatilità li rende ottimi anche per un’installazione domestica, allo scopo di sorvegliare spazi esterni come giardini di ogni dimensione, loggiati e patii, ma anche ambienti interni di ogni metratura. 

Installare un allarme perimetrale: prezzi e tipologie di sensori

La variabile principale influenza le prestazioni di un allarme perimetrale e i prezzi ad esso relativi è il tipo specifico di sensore, che a seconda della sua tecnologia specifica offre prestazioni e caratteristiche in grado di adattarsi a qualunque contesto di posa

Le più comuni tipologie di sensori per un allarme perimetrale esterno sono:

  • I sensori a microonde, ideale sia per un’installazione interna, sia in contesti esterni dove la nebbia può ridurre le condizioni di visibilità. Il sensore scatta quando l’intruso interrompe il fascio d’onda che il sensore emette nel perimetro che controlla;
  • Sensori a infrarossi, che possono funzionare nella stessa modalità di quelli a microonde – e in questo caso parliamo di sensori a infrarossi attivi – oppure possono semplicemente rilevare una variazione di temperatura all’interno del perimetro, il che li rende dei sensori passivi, poiché non viene proiettato alcun fascio di raggi;
  • I cavi microfonici, che vengono installati sulle recinzioni reticolari e che fanno scattare l’allarme quando rilevano un contatto con la rete perimetrale di casa, poiché rilevano le vibrazioni derivate dal contatto stesso;
  • I cavi a fibra ottica, simili a quelli microfonici, ma che intervengono quando un malintenzionato trancia una porzione di recinzione. È l’ideale nel caso si voglia monitorare un perimetro esterno recintato semplicemente con delle reti di fil di ferro morbide, oppure elettrosaldate.

Esistono poi i cosiddetti sensori interrati, che sono identici a quelli presenti all’esterno a livello di funzionamento, ma che sono completamente invisibili a occhio nudo. Questo impedisce eventuali tentativi di manomissione da parte degli intrusi.

Antifurto perimetrale: prezzi e vantaggi d’installazione

L’ampia varietà di sensori disponibili in commercio rende i prezzi dell’allarme perimetrale molto competitivi, per il semplice fatto che a seconda del budget prefissato dal cliente la ditta installatrice selezionerà la tecnologia in grado di far combaciare qualità, risparmio e sicurezza.

Un altro vantaggio che deriva dall’installazione di un allarme perimetrale esterno è quella di non dover installare un numero infinito di sensori: infatti avendo un raggio d’azione programmabile, basta anche un solo dispositivo per controllare tutta la zona antistante l’ingresso, o addirittura tutto il perimetro murario esterno dell’abitazione.

Di qui un notevole abbattimento dei costi d’installazione rispetto alle più tradizionali tecnologie di protezione, che affidandosi ai cavi per il collegamento con la centralina di comando fanno lievitare di conseguenza il preventivo.

A proposito di cablaggi, i più moderni sistemi perimetrali sono dotati di tecnologia wireless, che oggi viene proposta a prezzi competitivi, ma che apporta un beneficio notevole in termini estetici: infatti non saranno necessarie canaline e battiscopa per coprire il passaggio dei fili e si potrà coprire una vasta a rea di controllo esterno senza dover ricorrere a metri e metri di cavo, che specialmente in contesti esterni può risentire delle condizioni atmosferiche e causare guasti all’intero sistema. 

Altri vantaggi derivati dall’installazione di un sistema d’allarme perimetrale sono infine:

  • Il funzionamento 24 ore su 24, grazie a batterie calibrate per durare a lungo e proteggere l’abitazione per lunghi periodi, come ad esempio le ferie estive;
  • La creazione di una barriera invisibile, che specialmente nel caso di sensori interrati evita tentativi di manomissione da parte dei malintenzionati;
  • L’assenza di limiti in termini di raggio d’azione, che rende i sensori perimetrali adatti a sorvegliare aree esterne come tettoie e box per auto, giardini, balconi e piscine;
  • La presenza di un sistema di protezione interno, che impedisce qualunque tentativo di danneggiamento dei sensori, o che comunque nel momento in cui viene rilevata una manomissione fa immediatamente scattare la sirena d’allarme;
  • La disponibilità di una batteria supplementare, tipica dei sistemi d’allarme con fili, che in caso di blackout mantiene l’allarme funzionante fino al ritorno della corrente elettrica.
  • La possibilità di tarare i sensori per la presenza di animali in casa: infatti il sistema percepisce come minaccia volumi ben precisi, che differenziano la corporatura di cani e gatti da quella dell’uomo. In questo modo i nostri amici a quattro zampe potranno circolare liberamente anche ad allarme inserito. 

Installare un antifurto perimetrale: prezzi e funzionalità accessorie

A far salire i prezzi dell’allarme perimetrale vi sono poi alcune funzionalità relative all’intero impianto, come ad esempio la possibilità di escludere alcune aree specifiche di casa dal monitoraggio dei sensori.

Questa funzione è molto utile nel caso di un’installazione interna, poiché consente di poter girare liberamente in un determinato piano o solo in alcune porzioni di casa, evitando così di far scattar inutilmente l’allarme.

Altre variabili che influenzano i prezzi dell’allarme perimetrale sono poi:

  • La disponibilità di un combinatore telefonico, che ad allarme scattato contatta telefonicamente la vigilanza, le forze dell’ordine e i numeri dei proprietari dell’abitazione, in modo da agire nella maniera più tempestiva possibile;
  • La possibilità di collegare la centralina di comando ai sistemi di domotica integrata;
  • La presenza di telecamere a circuito chiuso, gestite da remoto tramite App o dalla stessa centrale di controllo dell’allarme;
  • La facoltà di gestire via smartphone l’intero sistema d’allarme, grazie alla tecnologia Wi-Fi e alle applicazioni scaricabili per i dispositivi mobili.

Qual è il migliore sistema d’allarme da installare in casa?

Capire qual è il miglior allarme per casa non cosa semplice: infatti entrano in gioco diversi fattori, che solo un esperto certificato saprà valutare con cura.

Stiamo parlando nello specifico:

  • Della morfologia dell’abitazione da proteggere;
  • Dello spessore delle pareti, che può influenzare la frequenza dei raggi infrarossi;
  • Del numero di ingressi ritenuti potenzialmente pericolosi da proteggere;
  • Della disponibilità di un sistema Wi-Fi al quale collegare la centralina per una gestione da remoto;
  • Della tipologia di recinzione esterna che circonda l’abitazione.

Una volta messe assieme tutte queste considerazioni, l’installatore troverà sicuramente la soluzione migliore, per proteggere adeguatamente gli ambienti domestici dai tentativi d’intrusione.

Installare un allarme perimetrale: prezzi bassi ed alta qualità con gli esperti di Instapro

Proteggere casa dai malintenzionati è diventata ormai una priorità; con le ditte certificate di Instapro il cliente potrà richiedere preventivi gratuiti e ricevere risposte in tempi brevi, potendo così confrontare più proposte e trovare la soluzione migliore.

Trova un antifurti e videosorveglianza vicino a te